lunedì 25 luglio 2016

Rischio morte per 1400 soldati inviati da Renzi in Iraq.


L'ITALIA MANDA 1400 SOLDATI IN IRAQ!




link:
PINOTTI: “MANDIAMO 1400 SOLDATI IN IRAQ, È UNA NOSTRA SCELTA”“Arriveremo ad avere in Iraq quasi 1400 soldati, nessuno ce lo ha chiesto ma lo abbiamo scelto”. Lo afferma il ministro della Difesa Roberta Pinotti sottolineando come, al tempo stesso, il governo stia lavorando “con molta serietà sull’aspetto della prevenzione” sebbene “sappiamo che nessun Paese è a rischio zero”. Fra i compiti del contingente italiano, la tutela della diga di Mosul, il cui recupero è affidato ad una ditta italiana, la Trevi. Il ministro Pinotti s è associata alle parole del segretario di Stato John Kerry, che al vertice di Washington della coalizione anti-Isis di qualche giorno fa spiegava come......(aprire il link per leggere il resto del testo)



A Porta a Porta Matteo Renzi ha annunciato l'invio di 450 uomini dell'esercito con il compito di difendere l'impianto, controllato dai Peshmerga, dai fondamentalisti. Gianandrea Gaiani, direttore di Analisidifesa.it: "E' un’operazione molto pericolosa per i nostri militari perché saranno un obiettivo attraente per l'Isis in quanto truppe 'crociate'". Germano Dottori, docente di studi strategici alla Luiss: "Intervento in favore degli Usa per compensare aperture alla Russia"
La terribile decisione dello Stato Italiano, si dice che non combatteranno, ma se devono proteggere qualcosa, sicurmente andranno armati di tutto punto altrimenti che difendono?

..........

Iraq, appalto da 200 milioni a un’azienda italiana per la diga di Mosul. E il governo invia altri 130 soldati a Erbil

L’annuncio è arrivato dal governo di Baghdad, con cui Roma è in contatto per definire l'invio di circa 450 militari a protezione dei cantieri e della struttura controllata dalle forze curdo-irachene a circa 30 km dalle aeree in mano all'Isis.


°°°°°°°°°°°°°°°°°

E' una cosa allucinante che i soldati Italiani i meno equipaggiati a confronto degli Americani , Inglesi, Israeliani, inviati per far cosa? Proteggere chi gli intessi di 200milioni di euro, per una diga?
Visto che saranno considerati dei crociati e quando li prenderanno e gli taglieranno la testa dove sarà lo stato?  Certo sono militari devono mettere in conto anche questo rischio...

Mi chiedo perchè non è il governo Iracheno a mettere a disposizione le loro truppe per proteggere la loro diga e i lavori ? Un po strano il discorso devono essere gli Italiani a far ciò visto che la ditta Italiana ha vinto la gara d'appalto scelta dal governo dell Iraq, che se ne occupino loro, mi sembra ovvio.
Se l'Inghilterra fa fare un ponte da una ditta americana, mica gli Usa mandano i suoi soldati per difendere la ditta o il ponte, ci penserà l'Inghilterra, o no!

Ma forse qui il motivo è diverso. 
Speriamo e preghiamo Dio che non ritornino in patria tutte bare.
Poi chi li avrà sulla coscienza? Ovviamente chi li ha mandati! 
Poi non pretenda di vincere le elezioni nel nostro paese, quando ci può scappare il morto....visto che a soli 30km ci sono le truppe d'assalto dell'isis....
Sempre che si voglia arrivare alle elezioni, scommetto che non si ha nessunissima intenzione neppure di questo.

Ah si non si può parlare delle decisioni del governo, noi siamo solo cittadini di serie Z o sbaglio!
Perchè anche in Italia come in India esistono le caste.
Il popolo non deve pensare, ma solo star incollato a giocare con i pokemon o alla TV che ti rincoglionisce. Il popolo non deve rompere. 

Che Renzi mandi, poi vedrà dove finirà la sua popolarità e non solo quella. 

Però! la vita umana per una diga...sarà certamente importante per quei popoli.
Non dirò nulla, perchè non mi dica che porto male....





DECISIONE DIFFICILE PER MATTARELLA.

Chi mettere al governo? Il nuovo governo Salvini-DiMaio, ha fatto i loro nomi al Presidente Mattarella, ma come era ovvio e giusto...