martedì 12 luglio 2016

Pensa di più l'elite degli etero o dei gay?


L'élite degli Etero si faccia sentire, invece di fare i Coglioni





Un bel attore esprime un pensiero personale e subito sale dal basso, la ghigliottina mediatica che lo condanna a morte! 

Ma una persona potrà pronunciarsi come gli pare?
Siamo ancora in uno stato di diretto politico e liberale per poter dire liberamente sono così o non sono così, preferisco le donne o gli uomini, mi pare che stiamo rasentando la follia di un po di tempo a questa parte, capisco che certa gente si voglia determinare a tutti i costi, ma che voglia che coloro che sono sposati o lo sono stati o chi è singol, deve per forza dirsi gay, penso sia una assurdità, anche perchè definirsi tali non si dovrebbe essere incoerenti contro se stessi e sopratutto contro il partner che si ha, affermare una cosa simile sopratutto innanzi alla stampa è molto grave, perchè per la compagna, o la moglie corrisponderebbe ad tradimento, quante famiglie vogliamo distruggere?

Allora io faccio espressa domanda ad altri eminenti personaggi del mondo Italiano, vorrei capire le preferenze sessuali di costoro se sono tutti a favore veramente di questa condanna mediatica, oppure c'è qualcuno che dice la verità veramente.

Non voglio neppure pensarci, di chieder una domanda così pesante al Presidente delle Repubblica Italiana anche perchè essendo esso stesso felicemente sposato da un vita, penso proprio che in onesta mi risponderà come sa fare solo un magistrato con la verità, che non potrebbe mai esserlo, sarebbe illogico, visto che è sposato, anche se come presidente di tutti gli Italiani, deve tutelare tutte le varie forme di espressione di diversità nella normalità è il suo ruolo.  

Così non penso e non credo che neppure Renzi possa aderire nelle sincerità e  nella verità ad un pensiero che vada contro la sua stessa natura, cioè contro sua moglie, anche se forse nel linguaggio politichese alle volte si dicono delle cose che non corrispondono a quello che è realmente il dato di fatto oggettivo.

Chiederei la stessa cosa anche a tutti gli altri politici di sinistra , centro e destra e che sono e fossero felicemente sposati, oltre che i single, anche se sappiamo che la natura umana è bizzarra, e dato che il mondo politico è uno spaccato della società che lo rappresenta sicuramente tra di essi qualche eccezione c'è sicuramente, non vado io ad investigare chi sono e chi non sono. 

Altro personaggio famoso che non fa parte direttamente della politica Italiana, ma che ha un peso notevole in essa, è Francesco I° che essendo singol non si può sapere, ma non credo proprio, Egli avrebbe espresso l'idea del matrimonio per i preti che l'essere gay. Oltretutto in questo momento di insicurezza per la chiesa, dichiararsi farebbe perdere una valanga di d credenti non solo tradizionalisti che forse gli farebbe pure piacere, ma anche degli altri, con la conseguenza di un crollo economico non da poco. 

Che il 50% dei preti in Vaticano siano propensi a dichiararsi non lo credo, penso invece che piace di più tenersi nascosti oltretutto sarebbe poco produttivo per le casse vaticane una simile dichiarazione, ma già exmons. Charamsa ha già fatto il passo, aprendo effettivamente la strada ad altri, forse, ma ne dubito assai.

Quanti altri personaggi Vip che se lo fossero, sono così veramente propensi a divulgarlo a dichiaralo? Da quello che io so, molto pochi, anche se i più spregiudicati ci vivono e ci mangiano e forse qualcuno di questi neppure lo è, ma per far tendenza e essere sull'onda ci sono anche i furbi che si dichiarano tali e fingono di esserlo, infatti oggi se lo dici sei subito un personaggio televisivo, tutti ti cercano tutti ti chiamano, e fai soldi, perchè alla fine quello che conta in tutto questo gioco non è l'essere o non essere gay, ma dir di esserlo, non è la stessa cosa, chiunque volendo può dirlo, e non esserlo, non devi dimostrare nulla in pubblico anche perchè reato, quindi chiunque può fingersi gay è facile, non ci vuole tanto, dopo tutto, basta qualche atteggiamento un po strano che il gioco è fatto... ahahahah...  tutta questa gente che pretende che un personaggio famoso sia propenso a sostenere costoro? I gay non hanno bisogno di essere sostenuti da nessuno, si stanno delineando chiaramente i profili di questa società, serve che un personaggio famoso come Bova gli dia manforte? 
Ma proprio per nulla, lasciatelo alle sua donne, alle ragazze che gli spasimano dietro questo è il suo mondo, perchè mai dovrebbe cambiare per voi, e anche se fosse, come lui stesso ha detto "Mi piacciono le donne. Se fossi omosessuale non avrei nessun problema a rivelarlo, o forse non lo direi: perché questo obbligo di dichiararsi? Di giustificarsi? Mica gli altri vanno in giro a dire che sono etero"
Sarà libero di pensare e agire come meglio crede o siamo arrivati al punto che qualsiasi personaggio famoso deve sostenervi sempre?

Suvvia, siamo seri, credo che tra i così detti gay dichiarati in realtà ci sia tante gente furba che sta vivendo sulle spalle dei gay veri, solo per prender tanti soldini ... E' solo quello che fa girare le economie, non il dichiararsi di essere una cosa o l'altra. 

Bova a ragione esistono persone che non amano dichiararsi, ci sono molti uomini e donne che essendo sposati, sono anche gay, ma non vogliono per nulla al mondo che nessuno lo sappia, e sono gli stessi che spesso sono contro la stessa categoria, come li scovate con il lanternino...ahahahah 
Siamo alla follia pura!!! O siamo già all'anarchia?

A questo punto mi verrebbe da dire di eliminate dai dizionari la parola Gay, e renderla definitiva per legge come offesa, così per lo meno nessuno la pronuncerà più e nessuno potrà più dividere gli uni dagli altri, secondo me sarebbe una cosa importante da fare, inserendo nelle stessa categoria dei normali tutti i maschi, sia gay che etero, ma direi anche di cancellare la parola etero, così' non si fa dispetto per nessuno. In questo nessuno potrà dichiarasi in nulla, ne di esserlo ne di non esserlo, finiranno le diatribe e queste cazzate insulse. Ma temo che questo Adinolfi non sia molto propenso a far togliere la denominazione che li distingue dagli altri, perchè quella parola è il loro punto importante un cardine  essenziale per distinguersi, vorrebbero che tutti lo fossero, o per lo meno fossero propensi. 

Io direi che gli etero, si devono anch'essi costituire una loro un elitte, proprio per tener alto il valore dei maschi o delle donne che pensano di essere normali, visto che i gay hanno la loro, vediamo quale delle due poi pesa di più e le donne e gli uomini quale preferiscono di più. 


Per Dio questa attività è un abominio e questo molti lo sanno già, ma sappiamo bene che i gay fanno tutto questo a sfregio di Dio, fanno tutto questo per insultarlo, in realtà un gay bestemmiano Dio quando lo fa, perchè va in netta contraddizione con esso, opponendosi alla sua Parola, è si cari cattolici e preti gay, che Francesco I° vi ha detto che lui non è giudice per cui non può condannarvi, mentre Dio si. 

Mi pongo anch'io dalla parte di Bova, ma prima ancora di Dio!

DECISIONE DIFFICILE PER MATTARELLA.

Chi mettere al governo? Il nuovo governo Salvini-DiMaio, ha fatto i loro nomi al Presidente Mattarella, ma come era ovvio e giusto...