sabato 21 maggio 2016

Chi è Drago oggi gli USA o la RUSSIA?

http://www.maurizioblondet.it/putin-spinto-alla-guerra-dalla-nato-ora-dai-suoi/

IL VERO DRAGO CHI È?

Perché si vuole la guerra ad ogni costo?
Quali le vere motivazioni?
Di chi dobbiamo aver veramente paura?
Molte altre domande attanagliano la mente del mondo.

Fino a 30anni fa tutti conoscevano l'URSS come il drago rosso, per via del comunismo, ma oggi dopo il crollo del muro di Berlino, del crollo del comunismo Sovietico, la vecchia Russia degli zar è tornata agli albori di una nuova realtà, e si è ritrovata ad essere più cristiana di prima, più libera, più risoluta nel volersi affermare nel mondo, come è lecito per ogni nazione che esce da un periodo di oppressione, così lungo.

Ma chi oggi non ha gradito questo cambio di posizioni, certamente gli oppositori sia nello stesso continente che oltre oceano che hanno sempre preferito una Russia sovietica comunista, ad una Russia rinnovata specialmente sotto la bandiera di Cristo. In pratica URSS ha rinnegato il suo padrone, cambiando faccia e uscendo da quella logica comunista, che tutti volevano che rimanesse, per una questione diciamo di comodo, in questo modo URSS sarebbe stata contenuta e in un certo senso oppressa da se stessa. Ora invece le cose sono cambiate, e il comunismo è scomparso permettendo il ritorno un fede forte, e risoluta che vuole ritornare con forza ad essa numero uno sul territorio Russo.

Questo però non è piaciuto a coloro che sempre speravano che la Russia non riemergesse mai più, dalle sue ceneri, prima fra tutte gli USA e una parte che conta dell'Europa. Per gli USA il ritorno della grande Russia fa sia paura, che preoccupazione sopratutto perchè non può più gestire con la guerra fredda, ora si sente non più la sola Regina del mondo, indiscussa tra tutte le potenze della terra, ora vi è il concreto rischio di essere anche detronizzata, ma la Russia non gliene frega nulla di questa smanie di potenza di una nazione, vuole solo essere lasciata in pace, invece gli USA con i loro alleati, premono, ma perchè?  Per preparare il mondo al re del terrore e questo non può avere nessuna nazione così potente contro, che possa essere effettivamente per egli un grande pericolo, visto oltretutto che Putin desidera che la grande Russia venga consacrata al cuore Immacolato di Maria, ma Satana non vuole.

Sarà vero che la Russia è così un grande pericolo?

O forse,  Gli USA vorrebbero gestire loro anche chi la guida?  Forse vorrebbero un governo filo americano, un governo come quello cubano, che si è adagiato alla logica potente degli USA. Ecco allora che Putin è visto come il traditore di un idea, un massone che  non è più tale, uno scomunicato dalla casa inglese, e bandito da ogni nazione, per non aver portato a avanti le idee sataniche che la setta esige, ma di aver abbracciato la fede in Cristo. Meno male che lo ha fatto!
Questa è la vera ragione di tanto odio verso questa nazione, che è tornata ad essere liberamente Cristiana, dove nella gran parte del mondo, il cristianesimo sta per sparire completamente, sostituito dalla NOWR,"la strana chiesa" mentre in RUSSIA, il cristianesimo non solo si è conservato ma è anche spinto a evolvere. Per cui oggi non c'è più il comunismo espresso da Drago Rosso sovietico, oggi il drago ha perso una delle sette testa, o meglio dire essa è stata ferita.

Qualcuno tenta di ricucire la ferita, come? Ci sono vari modi, sia mediante una guerra, ma più subdolamente facendo cadere Putin, che evidentemente è il vero problema della situazione, creando in Russia, delle situazioni tali da rendere la leadership instabile al punto tale che i generali coalizzati lo destituiscano o lo eliminano, poi un attacco al potere russo in un momento di caos, sarebbe fatale per la Russia, questo è il modo furbo, per ottenere una guarigione a favore dei soliti noti; mentre quello più violento è una guerra che certamente non piacerà a nessuno, ma che potrebbe portare ad un escalation pericolosa, ma voluta, con un doppio vantaggio, distruggere una parte dell'umanità almeno 3/4 per poi instaurare il NWO con una dittatura imperiale"il nuovo cesare", come fu quella Romana.

Di piani ce ne sono molti, che si possono attuare, che portano poi in un modo o nell'altro, a quello che alcuni si sono prefissati.

Quindi il drago chi è oggi?
Non certamente più la Russia, ma sicuramente gli Anglo-Americani-israeliani visto che in queste nazioni il culto di Satana sta prendendo sempre più piede, e il controllo totale dei cittadini è oggi impressionante, se non sei allineato con loro, la fine è certa, in un modo o in altro, a meno che non servi, per altre ragioni.

Per cui credo di poter dire, che tutto è nella mani e nella calma dei Generali Russi, che non si facciano prendere dallo sconforto che questa è una strategia subdola, per destabilizzare il potere Russo, che si frazioni e perda la coesione e lasci varchi aperti; che tengano duro, perchè la pazienza e la calma è la virtù dei forti, e che loro prima di tutto non sconfinino mai oltre il loro limite territoriale, non provochino, ma che attendano sempre che siano gli altri a muovere i pedoni, non mostrino i muscoli, perchè non mostrando le armi, per spaventare è indice di debolezza, mentre si tengono nascoste nessuno deve sapere cosa si ha. Il gioco degli scacchi sembra facile finché si gioca, ma quando si gioca con la vita cambia tutto in un attimo. 

Oggi la guerra è fredda, quanto calda,  fatta di schieramenti e movimenti, ma fintanto che non si sconfina nulla accade. Finché che ogni nazione rimane all'interno dei propri confini si possono fare tutte le esercitazioni che si vogliono, anche schierare un milione di uomini, non è certo un atto di provocazione. Ma se il confine viene superato si! Ma ancora si deve ponderare, visto gli arsenali totali, che potrebbero veramente far sparire l'intera umanità. 
Perché la guerra scoppierà ad opera di un inganno. 

DECISIONE DIFFICILE PER MATTARELLA.

Chi mettere al governo? Il nuovo governo Salvini-DiMaio, ha fatto i loro nomi al Presidente Mattarella, ma come era ovvio e giusto...