Informativa per il pubblico

Google informa quanto segue, inoltre Ai gestori della rete Blogger di Google, io confermo tutto, solo che non so mettere mano al codice fatelo voi. °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° "Il diritto dell'Unione Europea ti impone di informare i visitatori provenienti dall'UE sui cookie utilizzati e i dati raccolti sul tuo blog. In molti casi, le normative ti impongono anche di ottenerne il consenso. A titolo di cortesia, abbiamo aggiunto una nota al tuo blog per spiegare l'uso da parte di Google di determinati cookie di Blogger e Google, compresi i cookie Google Analytics e AdSense e altri dati raccolti da Google. Spetta a te confermare che questa nota sia effettivamente visualizzata sul tuo blog ed efficace. Se utilizzi altri cookie, ad esempio tramite l'aggiunta di funzioni di terze parti, questa nota potrebbe non essere sufficiente per te. Se includi funzionalità di altri provider, è possibile che vengano raccolti ulteriori dati sull'utente. Scopri di più su questa notifica e sulle tue responsabilità."

martedì 7 giugno 2016

80 EURI!!

MAI  ACCETTARE  REGALI  DA NESSUNO!!!
Specie se vengono dallo Stato!

Nel 2014 quando Renzi promise gli 80 euro a una certa fascia di lavoratori, pareva che fosse un manna dal cielo, un idea, quasi un regalo, non voluto da nessuno, e da nessuno richiesto, nessun lavoratore aveva richiesto nulla. Renzi se ne esce con questo apparente dono, sbandierato a più non posso. 
Io infatti commentai in alcuni post nella rete, buttai una battuta così un po scherzosa, che in questi giorni risulta esser stata profetica, e dissi, in quei giorni del 2014, "ma non è che poi Renzi vi chiederà indietro questo regalo, magari anche con gli interessi?" 
Penso non ci volesse un genio per capir che dietro ad un mossa così astuta ci fosse un piccolo trucco, il problema che Renzi non ha detto a nessuno che aveva intenzione di recuperare il prestito, anche se era prevedibile, e sopratutto non disse ne come ne quando, per altro a me parve un prestito forzoso, imposto e obbligatorio. Insomma nessuno aveva chiesto nulla a Renzi a tal proposito, molti infatti rimasero meravigliati, ma come sappiamo chi non si accaparra anche un irrisoria cifra che fa sempre comodo, ma certamente nessuno pensava di dover restituire la cifra tutta in unica soluzione, mettendo in gravi condizione economiche i lavoratori che l'hanno percepita. Visto che Renzi è stato in quel momento così magnanimo e generoso nel dar questi soldi mensilmente, altrettanto mensilmente dovrebbe recuperarli, e non pretendere ora la restituzione tutta in unica soluzione, perchè ha fretta di ritornare nelle casse dello stato la cifra intera, perchè magari qualcuno dall'Europa gli ha fatto pressioni. Visto che fu una sua totale iniziativa, e che nessuno chiese nulla a lui, dovrebbe intelligentemente richiedere gli 80 senza addebiti ulteriori similmente a come gli ha dati, cioè una restituzione mensile, allora è meno gravosa la restituzione, che non una sola soluzione che moltissimi non possono fare, senza star tanto a guardare se sopra o sotto gli 8000 euro lordi, per altro.  
Ma un dubbio mi viene alla mente, sicuramente l'operazione 80 euro, non fu fatta così insensatamente, vi era sicuramente un piano già ben consolidato dietro. 
Sono circa 1,4 milioni di persone che hanno ricevuto il bonus di 80 euro deciso dal governo Renzi nel 2014, ora dovranno restituirlo, il problema è che avendo superato la soglia dei 24mila euro di reddito anni, costoro devono restituire i soldi donati(prestati). 
Mi viene uno strano sospetto, posso sbagliarmi ma i lavoratori come potevano superare la soglia dei 24000 euro/annui, se non c'arrivavano a tale soglia? Non è che per caso la soglia l'hanno superata proprio con l'introduzione degli 80 euro mensili/960 annuali? 
Perchè se è così ovvio che tutti coloro che percepivano un reddito di poco inferiore a 24000 anni, con i 960 lo superavano, ma perchè conteggiare allora anche i 960 euro, visto che era un bonus provvisorio? 
La mia è solo una supposizione, un ipotesi, non posso sapere se è così o no!
Qualcuno mi dovrebbe spiegare.

Intanto leggiamoci l'articolo sottostante...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Link: 

Bonus Renzi 80 euro: il Fisco chiede la restituzione dei soldi

La notizia è di questi giorni ma non è assolutamente una novità: il Fisco chiederà la restituzione del bonus Renzi 80 euro ad alcuni contribuenti.
E qui occorre fare chiarezza: quali contribuenti sono interessati dalla restituzione del bonus Renzi 80 euro?
Si tratta fondamentalmente di tre tipologie di contribuenti:
  • coloro che hanno percepito un reddito inferiore alla no tax area ovvero agli 8.000 euro;
  • coloro che hanno percepito un reddito superiore al limite previsto dalla Legge (ovvero 26.000 euro);
  • coloro che hanno commesso o addirittura subito (nel senso che è stata l’Agenzia delle Entrate a commettere l’errore) errori nella compilazione della dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato.

Restituzione bonus Renzi 80 euro: ecco un’utile tabella sinottica

Per una percezione più immediata degli importi del bonus Renzi 80 euro e delle fasce di reddito che ne consentono o meno la fruizione, si propone la seguente tabella sinottica:
Fasce di redditoImporto bonus Renzi 80 euro
Reddito ≤ 8.000 euroil bonus è pari a 0 poiché vi è incapienza d’imposta
Reddito > 8.000 e ≤ 24.000 euroil bonus è pari a 960 euro annui (80 euro al mese)
Reddito > 24.000 e ≤ 26.000 euroil bonus Renzi si ottiene così: [(26.000 - reddito complessivo)*960]/2.000
Reddito > 26.000 euroniente bonus Renzi 80 euro

L’aspetto più antipatico della vicenda è che i contribuenti interessati, pur avendo percepito il bonus Renzi 80 euro a rate durante l’anno precedente, dovranno restituire l’importo considerato in un’unica soluzione.
E ciò rappresenta un’evidente ingiustizia fiscale.


Sul punto è intervenuta anche la politica, con il vicepresidente della Camera Baldelli che nei mesi scorsi ha accusato il Ministero dell’Economia ed il Governo di scarsa attenzione nei confronti dei cittadini.Bonus Renzi 80 euro: restituzione dovuta se il reddito è superiore a 26.000 euroUno dei motivi per i quali i contribuenti sono chiamati alla restituzione del bonus Renzi 80 euro è aver sforato il limite previsto dalla Legge per aver diritto alla percezione del bonus Renzi 80 euro medesimo.Si ricorda, infatti, che il bonus Renzi 80 euro può essere accreditato in busta paga ai dipendenti che rientrano nelle seguenti fasce di reddito:
da 8.000 a 24.000 euro verrà corrisposto il bonus Renzi 80 euro integrale;
da 24.001 a 26.000 euro verrà corrisposto un bonus Renzi di importo ridotto e proporzionale rispetto allo scaglione di reddito prodotto.

I contribuenti che si trovano al di sotto degli 8.000 euro non possono percepire il bonus Renzi 80 euro in quanto vi è incapienza d’imposta. Che significa? Ciò vuol dire che le detrazioni per lavoro dipendente in tal caso sono maggiori rispetto all’imposta Irpef lorda dovuta.
Bonus Renzi 80 euro: restituzione dovuta in caso di errore

Un altro caso in cui la restituzione del bonus Renzi 80 euro è dovuta è quella in cui il contribuente, o addirittura l’Agenzia delle Entrate nell’ambito della dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato, commetta degli errori in fase di indicazione di bonus e detrazioni fiscali.
Tali errori possono comportare la fuoriuscita dai parametri previsti per l’ottenimento del bonus fiscale.
Si consiglia, quindi, di prestare la massima attenzione ai dati indicati dall’Agenzia delle Entrate nella dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato e, ovviamente, alle eventuali modifiche apportate dal contribuente stesso.
Bonus Renzi 80 euro: come evitare la restituzione al Fisco

I contribuenti possono evitare la restituzione del bonus Renzi 80 euro al Fisco: ecco come.

Per i contribuenti che durante l’anno sono già in grado di prevedere un reddito del periodo inferiore agli 8.000 ovvero superiore ai 26.000 euro si consiglia di effettuare tempestivamente la comunicazione al Fisco tramite il sito INPS.
Infatti, accedendo al cassetto previdenziale INPS del cittadino è possibile dichiarare di non avere più i requisiti per fruire del bonus Renzi 80 euro.

Per i contribuenti che, invece, non sono pratici di modello 730 e dichiarazioni fiscali in genere si consiglia di rivolgersi ad un iscritto all’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili oppure ad un consulente del lavoro per accertarsi della correttezza del proprio modello 730 precompilato, così da evitare errori che possono comportare la comunicazione di restituzione del bonus Renzi 80 euro al Fisco.



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Una sola cosa vorrei dire agli Italiani, la prossima volta che per farsi votare vi promettono soldi o vacanze, o altre cose non prendetele e non fidatevi di nessuno che vi faccia promesse anomale...Io per abitudine non prendo mai regalie da nessuno che poi me ne chiedono indietro anche con gli interessi.

D'ALEMA PROPONE LA NASCITA DEI CATTO-COMUNISTI?

FRANCESCO A PREMIER O RE D'ITALIA? https://tv.liberoquotidiano.it/video/politica/13302149/papa-francesco-massimo-d-alema-pontefi...