martedì 24 aprile 2018

VOTO O ALLEANZA?




IL PD IL PERNO DELLA BILANCIA.



Dalle lezioni di circa 50 giorni fa, gli Italiani avevano scelto di consegnare l'italia al centro destra, nel quale Salvini ha preso la maggioranza. Il secondo partito che ha preso più voti è stato il M5s, mentre il PD è distaccato di molto e al terzo posto. però curiosamente l'M5S ha sempre sostenuto di essere il partito che avrebbe vinto le elezioni, quando nella realtà questo non è affatto vero, dimostrando invece da parte di Di Maio un dispotismo da tiranno.

Oggi si chiude un capitolo doloroso di trattative che non hanno portato a nulla di fatto, tra il Centro-Destra e M5S, ora visto che questo accordo non poteva nascere, l'M5S sta cercando accordi con il PD, per altro voglio ricordare che l'M5S è fondamentalmente un partito di sinistra, anche se loro stessi innanzi al popolo preferiscono non collocarsi da nessuna parte come se fossero centristi, ma non sono. 

Ora al PD effettivamente cosa gli conviene fare?
  • Accettare un eventuale alleanza con M5S o con il Centro Destra?
  • Con chi dei due effettivamente la Sinistra potrebbe avere un maggiore successo? 
  • Bisogna valutare bene le caratteristiche di entrambe le forze politiche prima di dire, con questi o con quelli, oppure tornare al Voto, che potrebbe pure essere una soluzione da non sottovalutare. 
  • leggendo i programmi elettorali sui quali si deve far testo, perchè cmq.sia sono questi ancora validi e sui quali si capisce bene dove entrambe le forze politiche vogliono portare l'Italia. 
  • Il programma del M5S, è tutto fatto per la ristrutturazione del nostro paese, in senso legislativo, cioè vorrebbero cambiare in pratica buon parte della costituzione, cosa che per altro al PD non va certamente bene, dato che il PD ama questo tipo di costituzione, per cui non sarebbe proprio adatto a questo ruolo. Inoltre se per caso quello che un eventuale governo M5S-PD dovesse fare e causare danni maggiori di quelli causati dai governi di sinistra attuali e precedenti, alle prossime elezioni il PD sparirebbe di netto dalla faccia della terra, non che io non sia contento, anzi. Ma è quello che accadrebbe dato che cmq. sia M5S è un partito giovane e sono anche molto inesperti, vediamo la conduzione dell'amministrazione romana, non è che sia proprio eccezzionale, personalmente mi aspettavo qualcosina di meglio, invece sento da amici romani, che non è cambiato nulla. Poi bisogna certamente tener presente che  l'M5S non concederà cariche importanti agli appartenenti del PD, quelle le vogliono gestire loro, e questo lo si evince facilmente dagli atteggiamenti dispotici di Di Maio; ricordiamoci inoltre che dietro le sue spalle c'è ideatore del M5S, Grillo, conoscendo un po il personaggio, sarei alquanto preoccupato. Per cui un alleanza con M5S e il PD secondo me è altamente rischiosa, oltretutto i due programmi sono nettamente discordanti, non c'è praticamente nulla che possano condividere. Di Maio sta dando dimostrazione di non essere ne un vero liberista, ne un vero comunista, oggi per tentare di salvarsi, sta trasformando se stesso in altro in una chimera e questo modo di comportarsi dimostra che la persona è incoerente e si deve sempre diffidare di questo genere di soggetti, sono potenzialmente pericolosi sotto molto punti di vista, da un momento all'altro il PD-Renzi si potrebbe trovare incastrato in una realtà ad esso scomoda e fare da zerbino a Di Maio e a Grillo non credo proprio. RENZI sa bene quali siano i veri pericoli di mettersi con M5s. 

  • Ora vediamo di capire se eventualmente non si possa fare un governo Centro-Destra-PD, io dire di si, anche se oggettivamente ci sono al suo interno emine fortemente contrarie al PD, ma se si mettessero da parte le contrarietà per il bene del Paese, forse la bestia che ne viene fuori potrebbe far delle buone cose. Prima di tutto un alleanza con il centro-destra-PD potrebbe portare nel lungo periodo ad un vantaggio non da poco, visto che generalmente i governi di Centro-destra hanno sempre fatto del bene al Paese, anche se il PD come sappiamo bene ha sempre scimmiottato queste cose, ma i dati dicono diversamente, per cui dal punto di vista elettorale, un PD che si allea con un partito contrario a se stesso, ma che fa il bene alla nazione, alle prossime elezioni anche esso avrà una risalita, visto che questo genere di alleanza porterebbe vantaggi, al PD.  Se guardiamo bene, Forza Italia è un partito totalmente trasversale, fondamentalmente socialista, per nulla di destra, ma molto più di centro-sinistra, per cui il centro-destra in realtà è un Destra-Sinistra e per queste ragioni, il PD potrebbe tranquillamente trovare diversi punti in comune. Non solo potrebbe facilmente avere dei posti anche prestigiosi in questo tipo governo dato che Berlusconi, Salvini e Meloni sono persone intelligenti che si ragiona con facilità, per nulla dispotici come Di Maio e Grillo.  Secondo il mio punto di vista si potrebbe realmente far un alleanza tra PD-Centro-Destra mettendo da parte molte divergenze per il bene della Nazione. Se si vuole bene alla Nazione realmente si mettono da parte gli attriti, per una legislazione che potrebbe effettivamente portare dei frutti interessanti. 
  • Credo che un Governo Destra-Sinistra potrebbe funzionare anche bene.
  • L'unica è provare, se non dovesse funzionare dopo 6 mesi o un anno, si torna alle elezioni mi sembra oggettivamente ragionevole.
  • Sarebbe altamente mortale per la se Lega si mettesse con M5s, perchè alle prossime votazioni senza ombra di dubbio il PD guadagnerebbe tantissimo, superando tutti. Spero che Salvini non faccia questa stupidaggine, pur di voler governare.

  • Se invece si decidesse di andare a Nuove Elezioni, cosa potrebbe accadere? Senza ombra di dubbio M5S precipiterebbe perchè è causa dei capricci di costoro se non si è realizzato nulla per il bene degli Italiani, questo è certissimo. 
  • Cosa accadrebbe al PD, sicuramente gli Italiani hanno ancora in testa gli errori del governo Renzi, per cui scenderebbero ancora di più, non dico sparire ma poco ci manca. 
  • Quindi in definitiva chi realmente vincerebbe le elezioni prossime, se il centro destra si presenta ancora unito, che è l'unica soluzione possibile per tante ragioni, senza ombra dubbio prendono tutto il cuccuzzaro, la vittoria al Centro destra sarebbe schiacciante, di questo ne sono stra sicuro. 
  • Ma se si presentassero divisi, a causa di tutto quello che è avvenuto in questo frangente post elettorale, molto probabilmente le sorti delle due forze si ribalterebbero a favore di F.I. le ultime votazioni in Molise, l'hanno dimostrato. 
  • Per cui il PD cosa realmente gli conviene andare con un partito diciamo isterico come M5S, oppure con il Centro-Destra dove forse potrebbero recupera punti per le prossime votazioni. Oppure tornare alle elezioni?
Certo che questa situazione di instabilità in Italia, è da far durare meno possibile, è altrettanto sicuro che Mattarella cmq.sia debba rispettare la volontà del popolo, anche in un eventuale scelta di un governo del presidente, non può eleggere un tecnico di sinistra, che oggettivamente sono fuori dai giochi, inoltre sarebbe andare contro il voto e il desiderio del popolo. Mattarella non può ribaltare di netto l'espressione del popolo, perchè significherebbe che Egli annulla di fatto le votazioni e secondo me è incostituzionale. 



DECISIONE DIFFICILE PER MATTARELLA.

Chi mettere al governo? Il nuovo governo Salvini-DiMaio, ha fatto i loro nomi al Presidente Mattarella, ma come era ovvio e giusto...