giovedì 19 aprile 2018

AL PRESIDENTE MATTARELLA CI VUOLE UN GOVERNO TECNICO

DI MAIO È UN DESPOTA

Articlo:

https://notizie.virgilio.it/top-news/casellati-al-quirinale-alle-11-verso-incarico-esplorativo-150309?ref=libero

Quello che ne viene fuori da questi mesi dopo il voto è che Di Maio è un despota, altro non si può dire, non solo ma quello che ha promesso agli Italiani è tutta fuffa, Di Miao è pronto a governare da solo se potesse.  In realtà sa bene che la Lega da sola, non vale nulla, per questo vogliono scorporare il centro-destra, chiedono il voto di SaLvini perchè poi in realtà porterebbero via l'elettorato alla Lega, e Salvini serve a loro solo come uno zerbino, il cameriere di un ragazzo dispotico che non avrebbe nessun ruolo se non fare nemmeno il secondino. 

Personalmente vedrei meglio un governo tecnico dato alla Casellati dal Presidente Mattarella, bai-passando tutte le correnti politiche, sicuramente si arriverà a questo, altro non c'è, e c'è assolutamente necessità di un governo, non si può tassativamente andare a nuove elezioni. Di Maio si trincera dietro i suoi No e suoi dictact senza senso, e scommetto che se il presidente farà da se, sarà anche capace di  far insorgere i suoi pur di ottenere quello che vuole, anche contro il Presidente della Repubblica, se badiamo bene dalle sue parole, lo sta già facendo, un soggetto di questo tipo mi sembra quasi adatto per un colpo di stato. Una persona che pensa di aver vinto e si comporta come un vincente quanto in realtà è arrivato solo secondo, fa capire che come premier è un soggetto totalmente inadatto e inaffidabile, mi chiedo cosa farà di questa nazione se veramente Mattarella dovesse affidare a lui la presidenza,  non credo affatto che porteranno avanti le riforme giuste per tutti, penso che il loro programma sia ben altro, basta vedere che da anti-europeisti, in poche battute sono diventati europeisti, questo fa capire che le loro intenzioni sono ben diverse da quelle dichiarate. Mi chiedo come gli Italiani possano fidarsi di una persona che dimostri una totale mancanza di senso dello stato, un un totale menefreghismo verso la nazione stessa, perchè tirar così tanto per le lunghe la questione impuntandosi significa che gli Italiani non valgono nulla per costui, possono aspettare. 

Invece Salvini sta veramente dando segno di essere una persona che vuole iniziare subito a risolvere i problemi della nazione, tendendo anche la mano a Di Maio ma con tutto il centro-destra senza nessuno escluso, dopo tutto non ha vinto solo Salvini ma l'intera coalizione per cui giustamente come sta facendo porta avanti questa linea che è l'unica e corretta. Dividere un partito significherebbe dire agli italiani che il loro voto non conta nulla, e in pratica è quello che Di Maio sta facendo capire, che l'espressione di voto degli Italiani, non serve a nulla, come dire: mi hai dato il voto, adesso faccio quello che voglio, in barba al voto che scioccamente mi hai dato. Questo è Di Maio, perchè lo si evince dai suoi stessi dictact. Non si può formare un governo con un soggetto di questo tipo, e penso anche che un governo M5s e Lega non sa da fare e non porterebbe a niente se non infinite liti. 

Di Maio non vuole le elezioni perchè si è completamente dimostrato chi è realmente, per cui sa bene ora che, con nuove elezioni perderebbe praticamente quasi tutti i voti presi, e senza ombra di dubbio tornerebbe forse nemmeno alla percentuale precedente e certamente la Lega salirebbe vertiginosamente, compreso tutto il centro destra, forse qualcosina riprende la sinistra, ma non molto, gli Italiani non hanno ancora dimenticato quello che Renzi ha fatto è ovvio che neppure costoro vogliono tornare la voto. 

Se proprio si volesse far giustizia si dovrebbe tornare al voto, ma è un rischio serio, per diverse ragioni, gli italiani sono un popolo strano, alle volte vogliono una cosa, ma poi ne fanno un altra. 

Decidiamoci caro Presidente o il governo tecnico o alle elezioni, altro non si può.

TIRARE LA CORDA NON È UNA BUONA COSA, 
NEPPURE A LIVELLO INTERNAZIONALE

DECISIONE DIFFICILE PER MATTARELLA.

Chi mettere al governo? Il nuovo governo Salvini-DiMaio, ha fatto i loro nomi al Presidente Mattarella, ma come era ovvio e giusto...