martedì 25 novembre 2014

Un sondaggio sulle tendenze del voto degli italiani

Un sondaggio sulle tendenze del voto degli italiani

Quanti programmi un candidato, deputato, mette in gioco per essere eletto ?
Gli italiani guardano ai contenuti o a cosa guardano?
Si orientano secondo il partito o secondo la persona?
O conta l’aspetto fisico più che idee?
Se facessimo un sondaggio per capire veramente come un italiano vota, c accorgeremo che oggi giorno l’italiano non sa più per chi votare e non sa votare, non sa dare un preferenza, ma anche ci accorgeremo che la preferenza tenderebbe sempre a ricadere su alcuni soggetti rispetto ad altri …. Basta vedere le tendenze della società …
Il sondaggio deve considerare tutti i partecipanti allo stesso, con le medesime caratteristiche di intelligenza!
Alcune domande che io ho fatto ad un gruppo disomogeneo di persone di tutte le età e nazionalità …

Ti piacerebbe un ministro donna formosa o racchia? A parità di intelligenza.
La risposta è stata più 70% la formosa, per gli uomini, mentre per le donne più del 50%

                Ti piacerebbe un ministro bello o uno brutto?
                               La risposta degli uomini più del 50% per il bello; mentre per le donne più 80% il bello.

                Tu guardi che la persona abbia un bell’aspetto fisico o alle sue capacità effettivi?
                               A questa domanda gli uomini si sono divisi un due….
1.       Ha risposto più all’aspetto fisico 45%
2.       Ha risposto ai contenuti, però se ha anche un bell’aspetto meglio. 55%
Le donne hanno risposto:
1.       Ha risposto più all’aspetto fisico 30%
2.       Ha risposto ai contenuti, però se ha anche un bell’aspetto meglio. 70%

Poi ponendo due fotografie di due uomini uno bello e un brutto con le medesime caratteristiche intellettuali  , cioè laurea, ecc …
Sia donne che uomini hanno preferito al 90% quello di bell’aspetto.

Poi ho chiesto se tra due belli uno è di sinistra e uno è di destra, quali dei due sceglierebbero?
Le donne sono più di destra e gli uomini più sinistra.
Alle donne interessa più la praticità che vedono maggiore nella destra.
 Mentre gli uomini sono fortemente legati all’idea del partito come aspetto militare.
Su 200 persone le donne che avrebbero dato il loro consenso per la destra sono circa 60%
Su 200 persone gli uomini verso la destra sarebbe 47%.

                Ho chiesto se attualmente voterebbero per la destra o per la sinistra?
Mi hanno risposto che forse non voterebbero, perché non vedono ne delle persone che piacciono, ne gente di cui fidarsi e vedono che coloro che vengono eletti anche se prima erano brave persone, ora sono diventate tutti come i loro predecessori, per cui attualmente , sono fortemente indecisi.

Da questo mio test, si è evidenziato per quanto la situazione attuale sia al calor bianco per una certa fetta della popolazione pare sia più importante l’apparenza della sostanza, almeno il 60% di essa si orienta verso il bell’uomo e la bella donna anziché un uomo brutto ma con maggiori capacità progettuali.
Purtroppo questa idea del bello è derivato principalmente dal modello adottato dalla televisione dove solo i belli e le belle vengono usati come modello preferenziale rispetto a chi idee e progetti , l’apparire oggi è il modello di successo per cui anche la politica ha le medesima tendenze …. 
Non è più l’idea, il progetto a far da padrone ma l’esteriorità.
Alle prossime elezioni chi vincerà?

C’è il rischio che non vinca nessuno, perché la gente è stanca di politici che blaterano e nulla concludono.

domenica 23 novembre 2014

ISIS rafforza la fede dei Cristiani e gli Ebrei.

ISIS rafforza  la fede dei Cristiani e gli Ebrei.

Gli attacchi dell’ISiS o Isil invece di decretare la distruzione dei cristiani e diminuirne di numero, li stanno rafforzando. Il cristiano preso dalla paura non cambia religione, non si toglie dalla religione, cerca di trovare nella religione maggiore forza. Isis invece vuole determinarsi dandosi un regno, più vasto possibile, distruggendo qualsiasi popolo che non si sottomette ad esso, un regno di terrore e di morte, pensando che poi le popolazioni con docilità si sottomettano, nulla di più errato. È risaputo che i popoli oppressi, sono sempre rivoltosi, nei confronti di chi li uccide e li tortura, di conseguenza quei popoli da loro attualmente conquistati, saranno sempre una spina nel fianco pronti a colpire chiunque appartiene a questo califfato. Fingeranno di sottomettersi a loro, ma in cuore saranno quelli di sempre, la mente non si controlla mai, l’uomo può fingere esteriormente di essere sottomesso per salvarsi, ma poi dentro di se, continuerà ad essere quello che erano prima, così i veri cristiani, fingeranno di essere convertiti, ma rimarranno tali, certi non tutti, una forse, per convenienza diverrà uno di loro, ma cmq sia essi potranno sempre in un momento o nell’altro colpire a sorpresa.

L’errore che l’Isis fa, è quello di pensare che conquistando con il terrore fa del bene a se stesso, quando invece ben si vede che causa morte alle sue stesse popolazioni, da dove esso trae la sua origine, per un aspra controffensiva che verrà da quei paesi che si sentono attaccati e sotto minaccia. Prima o poi il califfato verrà schiacciato con l’uso delle armi di distruzione di massa, allora tutta la loro strategia di conquista, le vite buttate al vento non saranno servite a nulla, se in un attimo milioni di vite andranno perse! 

Molto più pericolosa è la conquista da parte della setta degli Illuminati,  massoni e vari satanisti che scavando nelle vita dei singoli con i suoi oppositori singoli e gruppi, mina veramente le basi e certezze di molti, e fa crollare castelli, istituzioni e stati, questi si che portano pian piano distruzione vera nella coscienze, l’ISIS è certamente una figlia/o fuggita dall’ovile, che un po’ ribelle non sa stare al gioco; mentre gli altri! calmi e tranquilli oppressori che minano nascondendosi nelle crepe e nelle pieghe del tessuto del mondo, emergendo di tanto in tanto, per mostrare il loro vero volto, con personaggi stravaganti, intelligenti, un po’ di tutti i tipi, ma sempre loro tessono le fila di questo mondo, per tentare di portarlo dove hanno sempre da secoli agognato, la conquista di un potere che sta sopra ogni potere umano, quello del potere massimo che controlla gli uomini la fede delle fedi, gli unici detentori realmente riconosciuti sono gli ebrei e i cristiani. Entrambi facenti parte della stesso Dio.

ISis pensa che distruggendo e annientando i popoli per conquistarne i territori e le eventuali ricchezze, riesca veramente ad aver la supremazia su di essi, l’ISIS non cerca il dominio sulle terre ma suoi popoli, vuole sottometterli, per ridurre il mondo schiavitù ed indurre le genti a trovare in ISIS una nuova fede, cosa che non avverrà mai…. vuole dominare gli uomini e sfruttarli per il suo beneficio, come fossero carne da macello, non solo prendere le ricchezze di questi, ma proprio per danneggiare fisicamente e psicologicamente. Isis dimostra di non amare neppure i popoli islamici, perché uccide perfino coloro che fanno parte dell’islam, che si oppongono ad un strategia di morte, e certamente a lungo andare ISIS mostrerà i suo vero volto di oppressore anche dei popoli islamici che con ISIS non avranno affatto una speranza di dominio sulle altre fedi, ma che diverranno loro stessi dominati da un solo soggetto che li manovra e che li sta già rendendo schiavi. Infatti se guardiamo bene a come tutti popoli dell’area araba, si sono già sottomessi, per paura di questo sceicco del terrore, che appunto con la spada affilata puntata sul collo, fa pressione su di loro, come se ogni islamico, fosse già suddito di costoro. Le enormi ricchezze degli sceicchi del medioriente non serviranno  a nulla visto che ISIS ha un potere militare  maggiore del loro che pur essendo ricchi e pententi ben poco possono fare, per contrastare una minaccia così pesante, di conseguenza per non perdere le loro ricchezza tutti gli sceicchi prima o poi si sottometteranno a ISIS e al suo sceicco.  

Se gli stati occidentali pensano veramente di poter dominare o  controllare il mondo islamico si sbagliano di grosso perché gran parte del tessuto della società occidentale è intriso anche di loro, per cui  o eliminano i popoli arabi dalle società occidentali , con un azione decisa ferrea e costante, oppure le società occidentale cadranno anche loro sotto la minaccia di ISIS che non è un organismo pluricellulare, ma monocellulare, non hanno molte teste ma una sola testa che li controlla.  Solo che quello a cadere degli occidentali non saranno le fedi dei popoli, ma i poteri di questi, la politica, la finanza, le leggi con l'ausilio delle ricchezze del medioriente, non le religioni, che vengono mantenute forti nei popoli.   Per cui i ISIS pensa di aver trovato la via giusta, più efficace per  demolire le fedi, invece la via è sbagliata, sta solo tentando di prendere il potere sui potenti della terra… altro non riuscirà a fare …  il cuore dei fedeli rimarrà nella loro fede … ed anzi, non c’è nulla di peggio di un oppressore che pensa di conquistare il loro cuore con la violenza … non otterrà nulla ..  otterrà martiri …che verranno ricordati a memoria dai sopravvissuti ed alimenterà ancora di più l’attaccamento alla propria fede….eliminare le fondamenta di una fede è sostanzialmente errato, perché anche questo aumenterà la fede dei fedeli, contrariamente a quanto si pensa non è la paura che fa fuggire le  genti dalla propria fede. Certo i falsi credenti tranquillamente cambiano fede, ma essi stessi sono sempre pronti a ritornare all’ovile. Così come tradiscono la fede in cui sono nati, altrettanto tradiranno quella che li ha oppressi.

In Pratica ISIS è come se avesse già perso, può uccidere il corpo, ma le fede rimane forte.  





mercoledì 19 novembre 2014

AGLI ATEI L'ANIMA NON SERVE!!!

AGLI ATEI L'ANIMA NON SERVE!!!

Per chi dice che l'anima non c'è o non ce l'ha, propongo di restituirla a chi ve l'ha data, cioè a Dio, visto che è l'anima che vi crea l'angoscia che avete in voi, è la presenza dell'anima che vi procura il continuo turbamento e le continue e frustranti domande che gli altri sono tutti pazzi, è la presenza dell'anima che vi rende isterici nei confronti di chi crede che sia opera di Dio, e salvata da Cristo, per cui è l'anima che vi tormenta che vi fa sentire inferiori, che vi strazia per tutta la vita, che vorrebbe tornare a chi è il naturale proprietario, ma visto che gran parte degli atei non credono che essa serva o esista, che essa sia importante, e non credono in chi gliel'ha donata o data, facciano un atto preciso chiedano ufficiale a chi non credono, di riprendersela per lo meno senz'anima si sentiranno meglio, non più torturati dal pensiero che altri sono diversi da loro e credono in quello che loro ritengono irrazionale ed illogico.....restituitela a Dio, poi vedremo quanti rimarranno in vita...  Ma siccome gli atei, sono spesso dei codardi, perché sono  i primi accusatori dei cristiani, di irrazionalità, illogicità e pazzia, ma sono i primi che non sono sicuri di nulla, per cui, per non rischiare di sbagliarsi non rinunciano a nulla, neppure a quella cosa che noi cristiani chiamiamo anima che loro non sanno neppure cosa farsene, se esista, o se sia frutto di un invenzione per soggiogare meglio le masse...come dicono loro ad opera di religioni che a loro dire amministrano i popoli.... dato che i cristiani sanno bene che senz'anima si è morti, gli atei mai faranno qualcosa che potrebbe ledere la loro vita, per cui nel non fare un atto del genere, sottolineerebbero l'esistenza dell'anima e anche di conseguenza quella di Dio... 

Restituiscano a Dio l'anima, chiedendo alla chiesa di toglierla, visto che a loro non serve...   Avete chiesto lo sbattezzo, restituite anche l’anima a Dio …. 
Cosa cambia nulla …


martedì 18 novembre 2014

CANCRO = SATANA

VERONESI CONTRO DIO?


 

Veronesi choc: "Dopo Auschwitz, il cancro è la prova che Dio non esiste"

"Allo stesso modo di Auschwitz, per me il cancro è diventato la prova della non esistenza di Dio". La dura presa di posizione arriva da Umberto Veronesi, che nel suo ultimo libro “Il mestiere di uomo” racconta la sua vita e il progressivo allontanamento dalla fede. Di fronte ad un bambino consumato da un tumore inguaribile, Veronesi non crede più che ci siano verità rivelate, non esistono frasi per lenire la sofferenza dei genitori.
"Come puoi credere nella Provvidenza o nell'amore divino quando vedi un bambino invaso da cellule maligne che lo consumano giorno dopo giorno davanti ai tuoi occhi? Ci sono parole in qualche libro sacro del mondo, ci sono verità rivelate, che possano lenire il dolore dei suoi genitori? Io credo di no, epreferisco il silenzio, o il sussurro del non so".

Da un'infanzia vissuta da chierichetto, il noto oncologo ha analizzato profondamente il dolore, mostrando l'evoluzione del suo pensiero, adesso tra il laico e l'agnostico. Repubblica ha pubblicato in rete alcuni estratti, come il passaggio su Dio: "Non saprei dire qual è stato il mio primo giorno senza Dio. Sicuramente dopo l'esperienza della guerra non misi mai più piede in una chiesa, ma il tramonto della fede era iniziato molto prima. Durante il liceo fui bocciato due volte, ero un discolo in senso letterale: non andavo bene a scuola. Di fatto sono sempre stato anticonformista, ribelle ai luoghi comuni e alle convenzioni accettate acriticamente, e questa mia natura mal si conciliava con l'integralismo della dottrina cattolica che era stata il fondamento della mia educazione di bambino".

A segnare profondamente la vita di Veronesi è stata anche la guerra: "A diciotto anni non volevo andare a combattere, ma finii in una retata e mi ritrovai con indosso un'uniforme che non aveva per me alcun valore e fui ben armato per uccidere altri ragazzi, in tutto e per tutto uguali a me salvo per il fatto che indossavano una divisa diversa. Oltre alle stragi dei combattimenti, ho toccato con mano anche lafollia del nazismo e non ho potuto non chiedermi, come fece Hannah Arendt prima e Benedetto XVI molti anni dopo: "Dov'era Dio ad Auschwitz?".

"La scelta di fare il medico è profondamente legata in me alla ricerca dell’origine di quel male che il concetto di Dio non poteva spiegare. Da principio volevo fare lo psichiatra per capire in quale punto della mente nascesse la follia gratuita che poteva causare gli orrori di cui ero stato testimone. Avvicinandomi alla medicina, però, incappai in un male ancora più inspiegabile della guerra, il cancro"
______________________________________________________________________________________

Ho letto oggi questo articolo, e vorrei tentate di rispondere a questa lettera....

""Di fronte ad un bambino consumato da un tumore inguaribile, Veronesi non crede più che ci siano verità rivelate, non esistono frasi per lenire la sofferenza dei genitori. Come puoi credere nella Provvidenza o nell'amore divino quando vedi un bambino invaso da cellule maligne che lo consumano giorno dopo giorno davanti ai tuoi occhi? Ci sono parole in qualche libro sacro del mondo, ci sono verità rivelate, che possano lenire il dolore dei suoi genitori? Io credo di no, e preferisco il silenzio, o il sussurro del non so".""" 

Prima di dire che Dio non esiste, si dovrebbe porre, l'interrogativo se lui come non credente ha fatto veramente tutto il possibile per tentare di guarire con ogni mezzo possibile la malattia di quel bambino o di qualsiasi essere umano, magari anche testando cure non in linea con l'ortodossia medica, perché quando si arriva ad un punto che i farmaci ufficiali risultano non solo inefficaci ma paure tossici, alla volte bisogna ed giusto tentare qualsiasi via per cercare di salvare qualsiasi vita umana... Questo sarebbe un principio basilare di tutti gli esseri viventi e senzienti, ma qui capisco che Veronesi si è solo appoggiato alle cure definite ufficiali scartando qualsiasi altra possibilità di scelta, quindi negando a chiunque un alternativa, una salvezza possibile....
Un esempio è dal 1970 che si conoscono molte soluzioni non ortodosse che pare abbiano degli effetti positivi nel distruggere le cellule tumorali, per esempio conoscerà sicuramente gli effetti distruttivi determinati da svariate piante, si chiama apoptosi, un esempio tra tanti, l'Artemisia Annua, la Graviola, ecc... perché non sfruttare anche queste cure, definite palliative, se la chemio non ha effetto? Perché se un paziente deve morire, non poter dargli  almeno una speranza di vita, usando anche quello che la scienza medica non crede? Tanto se il paziente deve morire, che cosa cambia, nulla, per cui, perché non tentare? E se per caso quelle piante che uccidono i tumori, funzionassero, ahhh capisco, sarebbe una batosta troppo cocente, contro la terapia ufficiale, che a tal proposito crollerebbe, ecco il motivo per cui negate ai pazienti di aver una speranza in più, anche se questa fosse solo un palliativo. 

Per quello che riguarda l'esistenza di Dio, o la possibilità che Dio darebbe ad un qualsiasi essere umano di sopravvivere ad un tumore, ma basta che ci guardiamo attorno, una domanda sorge spontanea, come può essere la terra così ricca di piante e di animali che producono ogni sorta di sostanza atta a guarire il genere umano, come può il caos aver immaginato tutto questo per far piacere ad un essere umano, quando dal caos non nasce nulla nemmeno l'uovo di gallina?  Per cui un creatore, un essere senziente deve aver pur immaginato e trovato delle soluzioni per proteggere da eventuali patologie che sarebbero insorte nel genere umano e quale miglior modo se non quello di farle produrre da piante, funghi, batteri, animali? Io personalmente vedo Dio in tutto quello che ci circonda, ogni fiori può dare a noi sostanza capacid i smuovere nel nostro organismo reazioni capaci di proteggerci da qualsiasi fattore negativo, come anche il cancro, sono millenni che l'uomo protegge se stesso, usando la natura e noi che ci riteniamo la società con il più evoluto rado di conoscenza non usciamo quello che la natura creata da un essere superiore, ci offre... ma siamo stupidi, e non sappiamo sfruttare quello che un Dio buono ci ha lasciato in eretià, non è certo colpa d Dio, se l'essere umano arrogante priva altri esseri umani, la possibilità di salvarsi... E' colpa di quell'essere umano, che conoscendo altre vie e non credendo esso stesso, in esse, priva gli altri esseri umani, di una possibilità in più di vita. Come si può dire che Dio non esiste quando esso ha creato un pianeta così ricco di sostanze chimiche sfruttabili per il benessere dell'umanità? 
Dico solo gli stolti possono dire che Dio non esiste, o sono gli atei che non volendo ammettere una sua esistenza la negano, e così facendo negato agli ammalati la possibilità di usufruire di sostanze che potrebbero salvarli...
Solo perché un professore per quanto luminare è, non crede nell'esistenza soprannaturale di un essere senziente tanto intelligente da aver dato all'umanità la possibilità di salvare se stessa mediante questo mondo... 

Ma perché Dio non salva gli esseri umani, che non si appellano a lui, semplice se tu non credi non ottieni nulla, il miracolo è una condizione di scelta, come lo è la cura medica a cui ti appoggi, ma se il medico ti priva di quella cura ovvio che morirai, per cui perché priva della speranza dell'esistenza di Dio, i pazienti che sono desiderosi di credere in Dio? 

Questo modo di fare e di agire è satanico, come lo è il cancro, che è stata un invenzione di satana, prima che il genoma umano fosse corrotto da satana, l'essere umano era privo di malattie, per cui il cancro dimostra non l'inesistenza di Dio, ma l'esistenza di satana. 

Molto spesso, le malattie sono provocate da stress, saprà forse, che gli esorcisti spesso si ammalano di cancro, per cui devono interrompere gli esorcismi, ma perché si ammalano di questo male? Semplice il cancro è male che satana produce come effetto collaterale della sua presenza nell'uomo  meglio dire dei suoi influssi, nell'uomo. 

Il privare la società della possibilità di curarsi con la natura è satanico, perché si vuole male alle società, non si può dire poveretti quei genitori, quando chi ha curato il loro figlio, non ha tentato ogni cosa possibile ed immaginabile per salvarlo, dovrebbe invece dire mea culpa, mea grandissima culpa... in realtà chi fa questo si oppone alla presenza di Dio nel mondo, come sono coloro che negando l'azione di Dio nell'uomo ne negano la sua attività curativa, sia a livello fisico-psicoloco e spirituale.... 

L'ottenere il miracolo è solo un atto di fede, di cieca e certa fede,  un uomo che si atteggia a Dio, come può sentirlo?  Mai lo sentirà! E sempre lo negherà! Perché in realtà in quell'uomo c'è satana. 

"Dov'era Dio ad Auschwitz?".
E dov’e’erano gli Ebrei suo popolo quando hanno crocefisso il figlio di Dio? 
Ma lei come ateo e agnostico non ha pensato che forse Dio, in quel modo ha voluto portare al suo cospetto un popolo che ha trucidato suo figlio, al fine di salvarlo dalla dannazione eterna?  Dopo tutto, cosa vale di più per un ebreo, vivere un vita di stenti in una  valle di lacrime o purificare la sua vita con la sofferenza e essere salvato per l'eternità? 

Ma lei tutto ciò non lo capirà mai, non conosce Dio, per cui come può parlare di chi non conosce?  


"""La scelta di fare il medico è profondamente legata in me alla ricerca dell’origine di quel male che il concetto di Dio non poteva spiegare. """ 

 Lei non devova fare il medico, ma il prete, forse avrebbe trovato quello che cerca!!!

Un vangelo sconosciuto potrebbe minare le basi della chiesa?

Il presunto vengelo riscriverebbe la storia di Gesù?

Certamente al tempo di Gesù altri presunti messia esistevano, altri presunti apostoli esistevano e altri profeti più o meno veri esistevano... Senza ombra di dubbio al tempo di Gesù e anche dopo di esso, chi non amava Gesù o chi voleva in qualche modo sostituirsi ad esso, ha certamente prodotto e scritto maniscritti, libri, al fine di produrre versioni dei vangeli, varianti della vita di Gesù per distruggere la vera immagine del Salvatore. 
Come possiamo dire noi che qualsiasi vangelo antico successivo ai vangeli canonici, sia un vero vangelo che narra realmente la storia di Gesù... sono solo ipotesi fantasiose di scrittori che devono farsi il nome ed introdurre ipotetiche ipotesi, per destabilzzae le certezze di quei crendenti cristiani, ben poco credenti, che spesso pendono da queste storie, fantasiose, di cui si nutrono... 

Penso che la chiesa debba stare tranquilla e non preoccuparsi di queste storie fantasiose, che prima o poi crollano da sole...

Se ogni tempo non ha i suoi scrittori che devo dire una pagna più del libro, non si è contenti... 


ARTEMISIA LA PIANTA CHE UCCIDE IL CANCRO

SIA CHIAMA ARTEMISIA ANNUA...

http://it.wikipedia.org/wiki/Artemisia_annua

Pare che sia una piante formidabile uccidrebbe in poche ore le cellule tumorali... e la scienza ufficiale non ne parla ovviamente.... e se ne parla, ne parla male o molto poco possibilista.... 
Si dice che devono esserci decenni di studi per estrarre e capirne i processi e scoprire un formulato per lo sfruttamente intensivo...ma ovviamente cosa è meglio se non la pianta stessa? Ma fintanto che la scienza opera e deve operare per trovare le soluzioni che essa desidera presumo che i pazienti potranno usare la pianta, nella speranza di non crepare.... o no!
Visto che la pianta è repribile praticamente ovunque anche nei terreni italiani.... 

http://archive.today/xwNKs

http://www.panorama.it/scienza/salute/test-morte-cinque-anni/

http://www.carcinomaepatico.it/Finestra/Artemisia-Annua.asp

http://www.artoi.it/farmaci-naturali/artemisinina/

http://www.pharmastar.it/index.html?cat=6&id=10932

http://jedasupport.altervista.org/blog/curiosita/artemisia-annua-cancro-cellule-combatte/?doing_wp_cron=1416337494.6871941089630126953125

http://www.erboristeriasauro.it/artemisia-annua-1dh-gemmoderivato-malaria-it.html?sl=IT

http://www.fitosi.it/category.php~idx~~~71~~Tinture+Madri~.html


https://store.starfarm.biz/farmapointsrl/catalog.php?page=6&company=FI%7CSarandrea

http://www.mondoerboristico.it/s/soluzione-idroalcolica-artemisia-annua

http://www.erboristeriadottorcassani.it/

capsule artemisia annua

Flacone artemisia

http://www.subito.it/annunci-vari/artemisia-annua-estratto-una-confezione-da-100-verona-105832321.htm

semi: http://www.ebay.it/itm/like/111506584758?lpid=96

TRa veggenti se ne parla.

lunedì 17 novembre 2014

I colpevoli di un nubrifragio!

I colpevoli di un nubifragio!!

Alle volte quando sento alla Tv, che la magistratura indaga questo o quello per danni ambientali causati dalla intense precipitazioni, mi viene un po da sorridere, perchè ammettendo anche che ci siano responsabilità, perchè l'uomo non ha provveduto alla manutenzione degli alvei dei fiumi e per il consolidamento degli stessi, ma certamente quando precitano a terra milioni di litri d'acqua tutti in pochi minuti o ore, credo che nemmeno l'aveo più voluminoso sua in grado di trattenere tanta acqua, quindi è logico che avvengo i danni che vediamo tutti. Il problema semmai è chi ha progettato le città ancora sul nascere, a non possiamo fare un accusa a chi, non c'è, non ha senso, l'evoluzione delle attuali condizioni climatiche non ha responsabilità nessuno. In Italia nessuno poteva prevedere le precitazioni di questa entità in poco tempo, anche se il territorio è idrogelogicamente instabile, e poco adatto a questo genere di perturbazioni, che certamente decenni fa nona vveniva se non raramente, per cui la popolazione è crescuta sullla logica che mai avremo assistito giorno dopo griono a questi fenomeni sempre più potenti e distruttivi, di conseguenza ovviamente nessuno aveva la sfera magica per poer vedere a distanza di decenni cosa sarabbe accaduto al territorio, per cui è ovvio che ingegneri, architetti e istituzioni, politica abbiamo creato un sistema di protezione insufficiente per quello che è 'andamento attuale della situazione idrogeologica. Per cui dare la colpa a chi? Cercare un capro espiatoria non ha senso, forse l'errore degli eventuali ingegneri di 20-50 anni fa, è stato quello di progettare città eccessivamente cementificate, dove il corso naturale dei fiumi e torrenti, è stato via via ridotto e quindi quando arrivano queste perturbazione, ovviamente avviene quello che sta accadendo sotto gli di tutti... 
Naturalmente se qualcuno ha mangiato soldi, ovvio deve pagare, ma le infrastrutture per evitare questi eventi, non sarebbero state sufficienti per gli eventi climatici attuali, che non credo nessuno pensasse di tale portata, per cui penso anche che gli interventi se fossero stati fatti, tutto sommano sicurmente insufficienti....perchè si sarebbero basati su manifestaizoni temporalesche tipiche dell'Italia non degli Stati Uniti..

Come risolvere la questione, non credo che in pochi giorni nessuno potrà far qualcosa, perchè al massimo si può tamponare, ma più di quello non si può fare, finche la situazione rimane questa di innodazioni continue, il territorio sarà inagibile, per frane, smottamenti e quant'altro, pericoloso per gli stessi operatori, certo le famiglie vanno aiutate comunque, ma le zone a rischio si dovrebbe provvedere prima che accada l'irreparabile, allontanando almeno la popolazione... Finche non cesserà questa ondata di maltempo, i grandi lavori non si possono fare.... 

A parte che la situazione economica italiana è disastrosa, sopratutto per le tasse, paurosamente elevate. 
Se pensano di abbassarle drasticamente, ma veramente drasticamente qui non cè nulla da fare, che emigrare in massa nei paesi limitrofi e del nord est,  forse l'europa spera in questo, svuotare l'Italia dalla sua forza lavoro e attirarla a se...potrebbe essere la strategia dell'Europa a pensarci bene...
Ma  vedo un governo ballerino tutti promettono di fare, oggi dicono, faremo questo, quello e quell'altro, ma domani ci sarà un nuovo problema e quello che hanno promesso il giorno prima svanisce, quindi anche le trasmissioni come Quinta Colonna ed altre dove si vede tanta gente e politici che promettono mari e monti, non possono mantere, perchè già il giorno dopo avranno altra gatta da pelare e quindi finisce li la promessa, fumo solo fumo... Se veramente ci fosse realmente l'intenzione di agire non di parlare a vuoto come il solito,. O le cose si fanno subito, con celerità, senza tante chiacchere che servono solo per mettere in moto la bocca, fanno tanta ginnastica per nulla...... Mettessero in moto le braccia sarebbe meglio.... 

Noi Italiani siamo stufi orbi, di vedere queste marionette all tv che si tirano i capelli su" io non sono stato, sei tu..." basta siete noisi... non ce ne frega nulla di destra, sinistra, centro,...finiamola siete tutti uguali coalizzatevi tutti assieme che meglio per lo meno sia finita questa infinita diatriba che mi sa quasi da presa per i fondelli per noi e mettevi a lavorare, se ne siete capaci.... 

Si parla tanto di tecnologie che forse stanno modificando il clima e chi ci dice che tutto questo non sia opera dell'uomo di certi poteri forti? se si vuole trovare un capro espiatorio potrebbe essere questa una soluzione. Perchè altrimenti non usare queste tecnologie per fermare queste perturbazioni? Se è vero che si può far tanto...Se è vero!  chi ha la tecnologia perchè non la usa per bloccare questa devastazioni? Oppure si potrebbe pensare che si volgia distrugge l'Italia..Perchè effettivamente da quando in qua noi Italiani abbiamo mai visto tanta forza nei temporali, se non eccezzionalmente raramente, ricordo che il mediterraneo è un mare chiuso per cui caldo, è difficile che si sviluppino simili perturbazioni... quindi sembra veramente una cosa non del tutto naturale... ok che molte cose stanno cambiando a livello globale, ma non esageriamo...


Ok che la situazione di genova ed altre città non è rosea, ma si potrebbe tentare una soluzione, per non fa fuggire le attività, ad esempio lo spostamento delle attività lavorative ai piani superiori, almeno in questo modo non chiude nessuno, e si lascia al pian terreno, uno spazio con ascensore o vano scale per accedere... la gente farà due scale... la situazione di genova e provincia non credo si risolverà facilmente... oltretutto appena il clima lo consente io suggerirei a monte del fiume creare in secondo alveo per smatire il più rapidamente le acque... ma questa operazione dovrebbe essere fatta usando tutta la mandopera possibile in pochissmo tempo... non certo anni,  pochi mesi, perchè altrimenti si è punto a capo come sempre... senza avere la magistratura che blocca i lavori per un non nulla... perchè l'Italia è sempre speciale..


domenica 16 novembre 2014

L'UOMO SI CONDANNA DA SOLO!

L'UOMO SI CONDANNA DA SOLO!

Se l'uomo vuole vivere come un omosessuale nessuno gli può impedire, tanto meno gli lo impedisce Dio, che a guardar bene non costringe nessuno a seguire le sue regole, perché le sue leggi  non sono fatte per tutti, nel senso che sono fatte per chi le accoglie, ma se un omosessuale vuole essere tale Dio non glielo impedisce, però Dio chiarisce alcuni aspetti, e definisce che, se l'essere umano vuole seguirlo deve abbandonare quello che è, altrimenti non sta con Dio, e non c'è coerenza nell'essere umano che dice di voler seguire questo Dio. 

Il problema lo generano gli omosessuali,  a loro non sta bene che Dio li condanni, ma è un contro senso, se tu che sei omosessuale e vuoi rimanere tale, cosa te ne frega seguire Dio, nelle sue leggi e perché te la prendi se esso ti condanna? Non ha senso logico.....

Dio infatti ti dice che per lui tu sei fuori dalla sua legge e quindi non puoi essere considerato un suo figlio. 
Perché l'omosessuale se la deve prendere con una fede o religione in cui non crede nel suo Dio, non crede nella legge che questo Dio pone sugli esseri umani!

L'assurdità della cosa sta nel fatto che l'omosessuale pretende di imporre a Dio la sua volontà, quando esso stesso non crede in Dio, o meglio crede in quello che gli fa comodo credere, ma allora non crede in quel Dio, ma si crea un suo Dio adattato alle sue esigenze, ma allora non ha alcun senso logico, porsi neppure contro Dio, dato che un omosessuale è nettamente contro questo Dio. 

Il motivo invece del fatto che l'omosessuale se la prende con la legge di Dio, in questo caso Cristiano - ebraica, perché le altre religioni sono diverse. Sta nel fatto che inconsciamente l'omosessuale anche se rifugge questo Dio, in qualche modo nel suo comportarsi contro di esso, lo riconosce, perché l'accanimento che si fa contro di Esso, è proprio tipico di chi crede e non vuole credere, cioè di chi ammette che esso esiste pur non volendo accettare la sua legge, sulla condanna contro costoro. Ma parimenti alla questione omosessualità ci sono anche tutte le altre condanne riferite agli altri peccati che non rivestono solo il lato omosessuale ma di tutta la società, che oggi giorno si scatena contro questo Dio, persino gli stessi cattolici, spesso dimostrano insofferenza nei confronti delle leggi di Dio e suo figlio Gesù, perché ritenute eccessivamente restrittive, persino per i cristiani, ecco che anche in loro si manifestano gli stessi sintomi che si manifestano negli omosessuali atei, che sono l'intolleranza alla legge di Dio e la non più accettazione delle sue parole, per cui il Battezzato in Cristo fa un peccato peggiore che non l'ateo non battezzato. 

Quindi di conseguenza se ne ricava che l'omosessuale se non crede in Dio, non si ponga neppure problema di dover rispettare le leggi Dio, e non si opponga ad esse perché indirettamente riconosce in Dio un autorità.
Il Cristiano chiunque esso sia, se si oppone a Cristo che sia omosessuale o etero si ricordi che è battezzato e che il battesimo non lo può togliere neppure il pontefice, è un sigillo che rimane a vita per cui, l'omosessuale cattolico che si oppone a Cristo, nel suo comportamento e nel sul pensiero ad esso contrario, nello specifico della condanna all'omosessualità, sappia che la sua condanna l'ha già tra le sue mani. La stessa cosa vale per l'eterosessuale che ribellandosi alla legge di Cristo, e non essendo d'accordo con essa e contrastandola fa peccato. 

Certo Dio, vorrebbe che tutti gli esseri umani si convertissero e cambiassero vita, ma lui non può fare molto, deve attendere che le persone prendano una decisione, semmai sono i credenti che dovrebbero dimostrare la loro fedeltà a Dio, rispettando le sue leggi, prima su se stessi e poi cercando di farle capire agli altri. 

Non è Dio che condanna ma siamo noi che ci condanniamo, è il  nostro operato che funge da giudizio.




sabato 15 novembre 2014

ISIS VUOLE L'ITALIA

link:L'Isis dichiara guerra all'Italia

Il Califfo minaccia: "I mujaheddin proseguiranno finché non raggiungeranno Roma". Per la propaganda jihadista Roma è il luogo simbolo dell’Occidente cristiano

Lo Stato islamico dichiara guerra all'Italia. "La marcia dei mujaheddin proseguirà fino a quando non raggiungerà Roma".
Abu Bakr Al Baghdadi, in una rara immagine che lo ritrae in moschea a Mosul
A tuonarlo, in un audio messaggio di 17 minuti, è il leader dell’Isis Abu Bakr Al Baghdadi aggiungendo che "i missili dei crociati non fermeranno la nostra avanzata su Roma". Per la propaganda jihadista Roma è il luogo simbolo dell’Occidente cristiano.
L’Isis diffonde un nuovo messaggio audio del Califfo. Dopo Dopo le voci sulla morte in un raid americano, al Baghdadi torna a minacciare l'Occidente esortando i jihadisti a"portare i vulcani della jihad ad eruttare ovunque". Nel nuovo audio diffuso da Site, il sito americano che monitora l'estremismo islamico sul web, il leader dello Stato islamico si scaglia contro l'invio di altri 1.500 soldati americani annunciato dalla Casa Bianca il 9 novembre, il giorno dopo la diffusione di voci dell'uccisione in un raid aereo, e eventi ancor più recenti come l’impegno del gruppo Ansar Beit al Maqdis e combattenti in Libia, Arabia Saudita e Yemen che risalgono all’11 novembre: indicando così che è vivo. "I raid aerei degli Stati Uniti e degli alleati in Siria e Iraq - aggiungerebbe - non fermeranno le forze dello stato islamico". Per il leader jihadista, la partecipazione alla coalizione internazionale anti-Stato islamico dei piloti dei Paesi del Golfo "solo una farsa mediatica"."Gli ebrei e i crociati - sostiene la voce - non hanno bisogno dei piloti effeminati tra isoldati dei governanti del Golfo. E la storia della loro partecipazione nella crociata è solo una farsa mediatica".
Impegnato in una guerra su un vastissimo fronte tra Iraq e Siria e sottoposto ai bombardamenti della Coalizione internazionale a guida Usa, l’Isis sembra sempre più intenzionato ad accreditarsi come vero e proprio ’Statò islamico. Dopo l’annuncio dell’emissione di passaporti e l’istituzione di una linea di trasporti tra i due Paesi, i predicatori di diverse moschee, in particolare a Mosul, in Iraq, hanno annunciato nei giorni scorsi l’intenzione di reintrodurre il dinaro d’oro, moneta degli albori dell’islam, in sostituzione del regolare dinaro iracheno e della lira siriana. Oltre al dinaro d’oro, sarebbe coniato il dirham d’argento, secondo quanto scrivono diversi siti arabi, riferendo gli annunci fatti durante le preghiere collettive dello scorso venerdì. Se dovesse effettivamente essere avviata, l’operazione dimostrerebbe la forza economica di cui lo Stato islamico dispone, potendo contare su entrate di un milione di dollari al giorno dalla vendita sul mercato nero del petrolio estratto dai pozzi caduti nelle sue mani sia in Siriasia in Iraq.
Proprio in Iraq almeno quattordici persone sono morte in una serie di attentati suicidiche hanno preso di mira soldati e poliziotti. Operazioni kamikaze attribuite all'Isis che dimostrano come il fronte iracheno si via via più cruciale. È qui che, grazie ai lettori delGiornale.it e agli Occhi della guerra, si trova il nostro reporter Fausto Biloslavo. Oggi ci ha raccontato Jurf al-Sakhar, un crocevia strategico che permetteva allo Stato islamico di infiltrare uomini ed armi nella capitale e che oggi è diventato un cimitero di blindati.

IL testo qui sopra che non mi soprende per nulla, dato che io lo avevo detto antipicatamente molto tempo fa.... ma che pare che nessuno abbia mosso un dito per arginare e evitare un possibile attacco da parte di questi fanatici, che come le nostre autorità hanno già dimostrato essere presenti sul nostro territorio.... qui si legge chiaramente che i vulcani saranno attivi, indicando che i gruppi criminali sono pronti agli assalti... a naso potrebbe esserci  più di qualcuno che spera, che ci sia questo attacco verso l'Italia in modo da intervenire su territorio, con l'esercito non italiano e con la coercizione nei confronti di tutta la popolazione, uso della Gendforce, creare un stato militare, allontanando non solo lo spettro di elezioni, ma anche cedendo completamente la sovranità all'europa... potrebbe essere che dietro  tutto ciò ci sia un piano molto più ampio di quello che noi italiani possiamo immaginare, dopo tutto, questi terroristi vogliono conqustare non tutta europa ma solo fino del nostro paese... per cui chi veramente gli fa comodo che l'Italia crolli completamente? E che la sua sede di Pietro sia distrutta?  ma Come dissi temo anche molte altre sedi, molte basiliche verranno attaccate, dopo tutto questa gente vuole creare il magior danno possibile, proprio come fa un vulcano quando esplode... 
ISIS è un periocolo mortale come avevo già detto molto tempo fa, e penso che noi tutti stiamo dormendo ancora e ancora dormiremo.... ma anche l'europa dorme....però credo che dopo tutto sanno che loro sono molto più al sicuro che noi per cui, nessuno in europa muoverà un solo dito per aiutarci.... 


venerdì 14 novembre 2014

La bestemmia ammette l'esistenza di Dio.

La bestemmia ammette l'esistenza di Dio.

Oramai possiamo dire che non esiste più nessuno in questo tempo, se non qualche raro caso, che non abbia nella sua bocca quasi continuativamente la Bestemmia!

 Si sente chiunque in questo mondo, dentro e fuori di casa, in ogni dove, persino nei conventi, bestemmiare...

Eppure l’uomo non si rende conto che la bestemmia è la prima ammissione dell’esistenza di Dio  … è si!

La gente bestemmia quasi in automatismo, taluni lo fanno quasi senza rendersene conto, ma non per ciò sono giustificati, la gente non riflette, non pensa, non ragiona abbastanza per capire, che l’insulto a  Dio è in realtà l’ammissione che Dio esiste … Se io insulto una persona che non esiste o sono un pazzo o penso che quella persona esista in qualche modo …. questa è logica, nessun psichiatra mi può dire che non è così, anzi lo psichiatra (che pure taluni bestemmiano), mi dovrebbe dar ragione, per logica … per cui la bestemmia è la diretta ammissione dell’esistenza di Dio e delle sue manifestazioni ….. Chi non bestemmia, è in realtà chi ne ha rispetto...oppure chi non lo conosce, ma cià al giorno d'oggi è quasi impossibile...

Quindi chi bestemmia dice di non credere, ma in realtà ci crede, perchè l'incoscio sa distinguere quale sia la verità dalla falsità, metre la coscienza può essere modificata dalla volontà di dire ciò che più ci conviene.. 

Potremo dire che tutta la società è pazza, perché tutti bestemmiano? 

Possiamo dire invece che una grossa fetta della società inconsapevolmente ritiene Dio essere una realtà!

Tutti quelli che bestemmiano ammettono inconsapevolmente che Dio esiste! 

Satana stupidamente spingendo la gente a bestemmiare in realtà fa si che l'inconscio della persone riconosca l'esistenza di Dio, da questo punto di vista satana è stupido ... ma non solo, anche i suoi adepti che si ritengono tanto scienziati e dotti, sono stupidi, perché seguendo la stessa logica, in loro ammettono per logica e raziocinio, che Dio esiste!!! Non lo ammetteranno mai coscentemente.

Per cui tutta l'opera di satana viene a decadere, decenni, secoli e millenni buttati al vento, per la spasmodica e terrificante ira satanica contro Dio che non si è reso conto che Dio lo ha ciurlato....

Certo nell'offesa ad Esso(Dio), ma è una conferma che Esso(Dio) esiste!!! 

Dimostrazione che Dio è estremamente più intelligente di satana!!!! 

Ma se tu sei cristiano vero e credente veramente, tu la bestemmia non la dovresti mai pronunciare, proprio perché essa dimostra, la tua non fede verso il tuo creatore Dio, Padre, Figlio, Spirito Santo...ecc... 

Quindi i Cristiani, veri e credenti devono astersersi dal bestemmiare altrimenti non sono coerenti con il loro credo! 

Gli stupidi Bestemmiano! Per la bestemmia è la fonte principale del male.. Chi vuole morire prima bestemmia, ah dimenticavo...chi bestemmia vive meno... 

Pronto Soccorso Animali.

Pronto soccorso animali Tv Questo annuncio è per un amico che mi ha chiesto di far crescere questa pagina a favore degli animali e di qua...