domenica 9 luglio 2017

GIUSTIFICARE UN INVASIONE FACENDOLA PASSARE PER MISERICORDIA



Mi ricordo come Padovano, che Mons Matiazzo aveva sempre delle brillanti trovate, per far digerire alla cittadinanza la presenza sempre più massiccia dei migranti, che come ben si sa a Padova fin dal suo sorgere hanno sempre prodotto problemi, ma i padovani sono sempre riusciti a tollerarli, fino ad ora, che la tollerabilità è finita sotto alle scarpe, per le ragioni che tutti gli Italiani sanno, un invasione programma ed imposta dall'Europa, così Italia non è più Europa ma il confine settentrionale dell'Africa. Ovviamente i nostri amici-nemici Europei ben si guardano da prendesi carico di tutelare queste genti ed infatti le scaricano tutte a noi, compreso il danaro che ci vuole per mantenerli. 

Matiazzo pretenderebbe ancora oggi, affermare che un profugo va sempre ben accettato, ma neppure la Sacra Famiglia rimase profuga in quella terra d'Egitto molto a lungo, dopo pochi anni se ne tornò a casa propria, non solo ma la Sacra famiglia non impose a nessuno il suo credo, non fomentò le masse, ne tanto meno introdusse concetti contrari alle leggi di quel popolo, ne rovesciò il suo credo religioso, ne sgozzo nessuno, visse tra quelle genti mantenendo la sua identità ma nella maniera più semplice possibile, rispettando tutti, con il desiderio ardente di tornare nella loro patria, e così poi fu. 

Qui invece abbiamo dei migranti invasori, imposti e voluti non dall'Italia ma dall'Europa con la finalità che distruggano la nostra identità sia di Italiani che di nazione, oltre che al nostro credo Cristiano, essi non hanno nessuna intenzione di tornare ai loro paesi, hanno invece già affermato di voler conquistare ogni paese in Europa, di volersi imporre anche con la forza e la violenza su di noi, hanno già ampiamente detto quello che faranno di noi, ci priveranno delle nostre libertà di parola, e già hanno iniziato a farlo, guardiamo le vignette satiriche di Charlie Hedbo, anche se in un certo contesto era il modo sbagliato per dimostrare un certo dissenso, che ha provocato l'ira di costoro, questo fatto dimostrò a tutta l'Europa e al mondo intero, cosa siano veramente questi popoli Islamici, e i loro combattenti dell'Isis(anche se Islam non si dice affiliato a loro, ma è indubbio che in certo senso lo siano), è inutile che cerchiamo di difenderli come profughi, questi non fuggono da nulla, vengono mandati come bestie alla conquista del vecchio continente, quando lo avranno spolpato, rosicchiato, messo a fuoco, e sparso il sangue di gente innocente che mai gli fece nulla, se ne torneranno nelle loro terre e partiranno per altri lidi, alla conquista di altri popoli da spolpare, come cavallette voraci. 

Ovviamente aver permesso a questi di entrare nella politica degli stati a creare le loro coalizioni politiche è stato il più grande immenso errore che la politica di ogni nazione possa aver fatto, specialmente quella Italiana, visto che ha già sul suo territorio un numero consistente di islamici, fra qualche anno saranno loro i padroni non solo dell'Italia ma dell'intera Europa, a meno  che i potenti di questa Europa non capiscano il danno che si stanno arrecando da soli, se credono veramente di poter fermare l'orda di migranti che risalgono la penisola Italica si sbagliano di grosso, passeranno le frontiera tra i boschi e le valli o ovunque potranno, nessuno li potrà fermare. L'europa, sarà invasa egualmente, nulla potrete fare, si oggi si sbloccano i valichi, si pongono le barricate ma come difenderete centinaia di chilometri di confini?

Il mare per tanti secoli ha protetto l'Italia da questi popoli, Cristo non scelse per nulla questa nazione per farla sua, il mare aveva il suo senso di esistere e l'Europa era al sicuro con un Italia in mezzo al mare, un confine naturale invalicabile, da orde di popoli.

Ora invece siamo noi o meglio dire voi che ci costringete ad andare a prendere costoro perchè essi ci distruggano, questa è la vera finalità dell'Europa verso l'Italia, come azzardarci renderci improduttivi, pieni di debiti, fino al limite più estremo che saremo costretti a vendere parte dei nostri territori per far fronte, ed è quello che mira la Mekel conquistare la nazione senza fargli guerra, una vendetta tutta Hitleriana che la Germania cova nascostamente. 

Non è questione di razzismo, ma è questione di guardare in faccia alla realtà, senza tanti scrupoli, di vedere oltre il confine del tempo e dello spazio cosa sarà di questa vecchia e direi anche un tantino decrepita Europa e come scritto in apocalisse, le città delle nazioni crolleranno e chi li farà crollare, i popoli invasori. Ma quando crolleranno ogni nazione scoprirà che da sola può far fonte a tutte le avversità e crescere più rigogliosa di prima. Non c'è nulla di peggio che sottostare alle mire e alle volontà di un solo popolo che mai ti volle bene, è risaputo che la Germania ha sempre avuto da sempre idee egemoniche e lo sta dimostrando ampiamente in questi tempi, dove ha accentrato su di se tutta la ricchezza d'Europa, se un giorno questa Nazione per varie ragioni decidesse di rompere gli accordi Europei, con tutti le ricchezze d'Europa che ha accumulato e in parte già speso, sarebbero perse ed è quello che avverrà, non oggi non domani, ma non molto aventi nel tempo. 

La Germania vuole i migranti, ma solo quelli che lei desidera, non tutti non i delinquenti, non quelli che non sanno fare nulla, ma solo gente per bene e anche danarosa, il resto deve rimanere fuori da quella nazione a carico di chi?  Degli altri, si perchè prima di arrivare in Germania i paesi confinanti fanno da filtro, trattenendo per loro una buona parte di migranti, compresi i Francesi, gli Austriaci, e tutti gli altri che ruotano  attorno. L'Europa non è nata con l'idea che tutte le nazioni avessero pari diritti e valore eguale, ma solo una nazione doveva essere la regina d'Europa e le altre i vassalli pure spesso maziati e curiosamente guarda un po chi hanno scelto? La Germania, quella che ha messo a ferro e fuoco l'Europa con Hitler, proprio quella nazione; non è un caso che ciò sia avvenuto.


Ma i polentoni Italiani li prendono tutti, in modo imposto e coercitivo da parte di un Europa che dell'Italia non gliene frega nulla, lo si comprende molto bene come i nostri politici vengono trattati, derisi e sbeffeggiati, basta vedere i falsi sorrisetti della Mekel e di altri specie i vari presidenti francesi, l'Italia la nazione tanto odiata e invidiata da tutto il mondo, bisogna distruggerla e renderla improduttiva e quindi si creano veti, tasse, e imposizioni varie e che agiscono solo unicamente su di noi, e siamo ancora in Europa, contenti e mazianti.

Ovviamente si capisce il perchè di questo odio atavico dei paesi nordici nei confronti quelli meridionali d'Europa, dobbiamo renderci conto che l'europa ci considerano specie noi italiani mafiosi.  

L'italia come anche Spagna e la Grecia sono paesi dove il clima ci sorride, dove le pianure producono molti frutti, dove la produzione vinicola è sempre eccellente, dove formaggi e ogni genere alimentare è sempre stato il cardine della produzione alimentare Italiana, per non parlare dell'arte e del clima, al più bella nazione del mondo, Il popolo Italiano è il più bello, perchè non troppo caliente ne troppo freddo e inoltre abbiamo da sempre avuto la Grazia di essere anche la patria di Dio che indubbiamente ha portato i suoi frutti, ecco perchè siamo tanto invidiati e ci vogliono morti, proprio gli stessi Europei, è inutile dire che ciò non è vero, lo si vede ampiamente dal comportamento proprio dell'intera Europa, non solo in questi giorni, mesi e anni, ma nei decenni precedenti le guerre del vino con la Francia hanno ben segnato il confine. 

L'Italia un paese odiato ed amato allo stesso tempo da tutti, per cui si capisce perchè L'islam abbia la necessità di collocare in Italia la sua base politica, è il paese dove può essere conquistato con maggiore facilità eppure il cristiano dovrebbe saper combattere almeno per la propria identità religiosa, ed invece grazie ad un pontefice filo islamico, stiamo crollando letteralmente, i politici italiani prima accettano i dictat di un europa che ci sta distruggendo per 4 sporchi soldi e ora si accorgono che quei soldi, ci stanno rovinando e vorrebbero rimandare a casa i migranti, ma i politici Italiani non hanno la stoffa per ribellarsi, per farlo dovremo uscire dall'Europa. Anche la destra come la sinistra oggi come ieri blatera a vanvera un giorno dicono una cosa e l'altro l'opposto mai che mantengano un linea stabile, le frottole sono all'ordine del giorno, e gli Italiani lo hanno capito ma po la voto sono sempre i soliti, e cosa abbia capito nulla.  Allora dove sta l'intelligenza, non esiste!! Dimostra solo che l'Italia fa gli affari propri, fregandosene del divenire, un comportamento direi alquanto stupido ed è su questo comportamento che l'islam si fa forte, hanno ben capito cosa siamo e come siamo e cosa vogliamo, per cui sarà facile conquistarci senza nemmeno colpo ferire.

Gli Italiani sanno solo soccombere a questi popoli, pronti a cambiare fede, pur di non perdere la pelle, si spaventano facilmente per cui basta un nulla di dominarli. I popoli nordici causa il freddo e il loro carattere coriaceo non vogliono perdere la loro identità, ne essere dominati da costoro, per cui chiuse le frontiere, l'islam rimarrà in Italia questo è certo e sicuro, come lo avevo detto qualche anno fa, e qui da noi creeranno danni immensi, ed infatti si sta vendendo avverando proprio questo. 

Smettiamola con questa ipocrisia della misericordia, non è essere misericordiosi essere stupidi, non è essere buoni essere fessi. La misericordia di Dio non è questa, infatti Dio non fa entrare nel suo Regno tutti, anzi ci seleziona molto bene e molto severamente e solo i migliori dei migliori entrano, per cui, chi sono io per far entrare in casa mia, nella mia nazione il marcio che mi vuole distruggere? Ma questa è la nazione de fessi o la nazione dei geni? Se fossi geni, non saremo entrati in questa Europa!

Mons. Matiazzo, oggi come tutti sanno non vive più in Italia, ma guarda un po,  ma è tornato ad accudire o comandare nella sue piantagioni di Caffè in Africa, da questo si capisce perchè gli siano tanto simpatici i migranti,  non per fatto di vera misericordia ma solo per  ben altro scopo.


NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE  Non c'è anno che passa che non si cerchi di arginare la violenza contro le donne, ad ogni ...