domenica 30 luglio 2017

LA COREA DEL NORD UNA POLVERIERA.

LA COREA DEL NORD UNA POLVERIERA DI MINACCE

Sto leggendo vari articoli sulle rappresaglie terroristiche del presidente Pyongyang despota della Corna del Nord, quello che mi sorprende è la posizione imperfetta della Russia, nel voler sostenere questo dittatore, se da un lato Putin appare un bravo e fervente credente cristiano ortodosso, dall'altro sul piano politico militare tenta di barcamenarsi anche la leadership Nord-Coreana, come se questa fosse veramente di primaria importanza per il quadro politico dell'aria asiatica e mondiale, quando il suo presidente è assai instabile, e pronto a scatenare una guerra almeno sulla carta minacciosa, Le schermaglie di costui sono sempre volte all'ottenimento di qualche beneficio, per cui i ricatti di guerre nucleari hanno tutti questo scopo. Quello che mi meraviglio è Putin che sostenga indirettamente un uomo, che vorrebbe ridurre a colabrodo non solo gli USA ma anche altre nazioni, che gli basta che di svegli con la luna storta che la guerra è servita. Mi sarei aspettato da parte di Putin, un totale distacco da questo dittatore, invece indirettamente lo serve E gli serve, anche la Cina dimostra poca propensione ad agire in modo più marcato, mi chiedo a quale scopo tener il moccolo a un despota?

Sul discorso della guerra da chi partirà e chi la inizierà.
Vi dico che chi scatenerà la guerra non sarà ne Russia, ne Corea del Nord, ma una nazione che oggi pare inoffensiva la quale costruirà un dispositivo capace a potenziare le armi nucleari di 1000 volte così che quelle poche che possiede diverranno le più potenti del pianeta questo sarà il motivo della guerra, per evitare che posso costruirne altre e divenire la regina del mondo e dominare le potenze del mondo, si muoverà guerra con una scusa verso qualcun altro.

TUTTI AL MAREE, TUTTI AL MAREEEE A VEDER .......

ESTATE TROPICALE



Non mi meraviglio di questi fenomeni, di questi sbalzi di temperatura visto che già da molto sapevo di queste cose  e di molte altre che verranno, decisamente peggiori di quelle che stiamo assistendo, ma questa estate tropicale sta mettendo a dura prova tutta l'Italia sia per la siccità che per la mancanza di acqua, ma come tutte le cose  ha anche i suoi risvolti positivi, se da una parte la siccità fa aumentare i consumi di frutta e verdura e acqua e quindi di ogni genere di alimenti e quindi anche i prezzi levitano, dall'altro l'estate sarà molto bella e calda perchè al mare, o al lago, oppure lungo i greti dei fiumi tutti si recheranno a prendere il sole, sia nelle spiagge libere, che a pagamento sia per nudisti che normali, e chi può starsene a casa perchè magari ha la piscina o semplicemente, un bel giardino lontano da sguardi indiscreti a prendersi il sole, proprio come faccio io, che ho deciso quest'anno di godermi il bel sole, perchè fa bene alle ossa, e mi sono stancato di essere sempre bianco come il latte, non potendo permettermi di andare al mare perchè devo seguire mia madre, e per altre problematiche almeno mi godo il sole di questa estate torrida, anche se da me sempre ventilato, va beh che io sto in collina, non tutti possono avere un clima piacevole. Nelle grandi città specie della pianura, il caldo è torrido, afoso e spesso in questa estate strana funestato da temporali e grandinate da record, con non  pochi problemi per tutti, che causano  anche nella campagne seri problemi e danni ingenti, anche qui nel trevigiano, i danni  delle perturbazioni violentissime dei giorni scorsi e i quelli che verranno causeranno problemi non da poco. Ma bisogna sempre guarda avanti, anche se i problemi sono tanti, vi chiedere del perchè di questo titolo e di questo curioso discorso che non si capisce bene dove voglia parare, un tipo come me, che fa  discorsi di tutti i tipi e più vari, si sofferma su cose diciamo così frivole come può essere le vacanze al mare, ma in realtà il mio discorrere ha uno scopo, io non parlo mai per nulla,  il titolo "TUTTI AL MARE A VEDER..."
vuole essere un riflessione, noi tutti siamo inesorabilmente attratti dal bello, non vi è nessuno che sia insensibile all'estetica chi in un modo e chi nell'altro, ma tutti siamo portati a guadar e giudicare, è un operazione della ragione, della mente e del sentire. Come detto sopra al mare, lago, fiume, giardino esistono molte situazioni delle più disparate, abbiamo le spiagge per i così detti normali,  quelle  per i gay e le spiagge per i nudisti, la legge italiana permette tutto questo, oggi giorno sempre più, anche sotto gli occhi dei figli propri, e quello degli altri, perchè è indubbio che in una spiaggia di nudisti vadano anche intere famiglie con figli. Un conto è il giardino a casa propria che sia ben recitato e lontano da sguardi indiscreti, sopratutto di gente che si senta offesa dal vedere corpi nudi e un conto sono le spiagge pubbliche, il problema è questo, si fa tanto parlare di soggetti che sono esibizionisti e quindi in un certo senso malati, psichicamente parlando, e la legge li punisce quando costoro agiscono in pubblico. Mi chiedo se anche le spiagge, ovunque non siano luoghi pubblici, perchè effettivamente lo sono, a tutti gli effetti, altrimenti non si chiamerebbero pubbliche. Ora da quello che so, molti si dichiarano Cristiani e all'apparenza sono pure osservanti, si recano in questi luoghi pubblici e si comportano come veri e proprio nudisti, dove stia il loro senso del pudore, non si sa; questo dimostra chiaramente che per costoro, essere cristiani è solo un modo di essere, uno status per sentirsi bene con se stessi, ma che poi nella realtà è una grande ipocrisia. Perchè un discorso che uno nel proprio giardino privato lontano da sguardi si metta come vuole e un discorso è in luogo pubblico, il giardino è come il vestito, tutela la persona, impedisce gli sguardi curiosi e morbosi alle volte o di qualcuno che si potrebbe turbare, aldilà del fatto che gli unici a guardare cosa fa una qualsiasi persona in un giardino sono coloro che volano con mezzi aerei a bassa quota, ma costoro sono abituati a vedere qualsiasi bagnante dagli etero ai gay, per cui al limite l'insistenza di aerei sulla zona potrebbe al massimo far presagire che sono i piloti un po perversi; ma questo è un altro discorso. Stavo dicendo che per il credente cristiano, esporsi nudo, innanzi a qualsiasi persona, dimostra chiaramente che non è un vero cristiano, ma solo un soggetto esibizionista e bisognerebbe che costoro pensassero se veramente credono in Dio, se il loro atteggiamento è determinato da un atto normale o un atto di pura sfida verso il prossimo e verso Dio, visto che Egli l'Onnipotente ha sempre detto di coprire le proprie nudità, non tanto innanzi a Lui, quanto innanzi al mondo, perchè oggettivamente parlando Adamo ed Eva al loro sorgere erano nudi, e Dio non li coprì prima che essi non divennero maliziosi e questo fa capire che non è tanto l'essere nudi fisicamente che è il male, quanto riconoscersi di esserlo, cioè essere maliziosi, quando la malizia entrò in loro seppero di essere nudi e provarono vergogna; anche gli animali sono nudi, eppure loro non sanno nemmeno di esserlo, perchè non si rendono conto del loro status, non hanno commesso quel peccato per cui non hanno nemmeno l'intelligenza di comprendere queste cose. 

Possiamo con questo capire quanti sono veramente i credenti cristiani, che sono veramente credenti, perchè tutti gli altri non hanno nessun problema di esporsi nudi innanzi a chiunque e questo fa ben capire che oggi giorno il culto del corpo, è sempre più al centro del mondo dell'uomo, e questo fa capire che l'azione maligna nel mondo è sempre più perversa, fino al punto che arriveremo a circolare per strada nudi, non sarà più reato, che i bambini non saranno più violentati dalla presenza del corpo nudo degli adulti anche estranei al nucleo familiare, in una nazione come l'Italia che si vuole preservane ad ogni costo l'integrità mentale dei figli, vedo invece che si sta facendo tutto il contrario. Quindi si va al mare a vedere al vento di tutto, dai seni, ai fondo schiena e sopratutto oggi fa tendenza le "bandierine" , con i costumi che si vedo in giro per la rete, che se coprono qualcosa è tanto, oggi va l'attillatissimo, questo significa praticamente nudi, quasi non aver nulla addosso, questa è la tendenza che diventa sempre più marcata ed evidente. Anche la Tv da sempre più spettacoli di nudismo tra i vip come se fosse una cosa assolutamente normale, invece è una cosa di pessimo gusto, oltretutto cosa ci sarà mai da vedere tra tante bandierine e patatine... ahahaha  siamo tutti uguali cambiano forse le dimensioni, ma alla fin fine siamo tutti uguali.... viviamo in una società allucinata, dedita la culto del corpo e della persona dove l'anima non esiste più e dove il pudore è sparito per sempre e dove far violenza al bambino non ha più alcune importanza e tutto diviene lecito anche l'illecito.


AREA 51 IN ITALIA

BASE SEGRETA USA IN ITALIA



Ogni parte del mondo ha la sua aree 51 specialmente i paesi alleati dove gli USA hanno stabilito ottimi rapporti con gli stati e dove con i decenni hanno creato molte basi strategiche, anche in Italia ne esistono parecchie e almeno una è la nostra area 51 che è collocata in una zona segreta nei pressi della base americana USAF di Aviano, non per nulla la collocazione della base di Aviano si trova alle pendici del prealpi. Le tre basi più importanti Aviano - Istrana e  Vicenza si trovano nel nord est, entro questa zona avvengono spesso addestramenti e movimenti di truppe mediante elicotteri, visibili praticamente da chiunque dalle prime ore dell'alba fino al tramonto e alle volte anche durante la notte. E addestramenti con diversi velivoli,  F15, F16, F18, F117, Aurora, cacciabombardieri ed altri, Apaches, ecc. Qui sotto riporto l'intero elenco e dove sono collocatele basi americane sul territorio italiano, almeno quelle dichiarate, ma quella che è la più anonima e meno sospetta è proprio la base di Aviano che è come se fosse segreta, da quanto nessuno ne parla, nella zona, non ha alcun riferimento di alcun tipo, non vi sono indicazioni stradali per essa, ne cartelli bilingue, insomma nulla che possa attrarre qualche interesse ed è proprio questo super anonimato che rendere la base così particolare, infatti si sa che più si tende a nascondere e più la gente s'insospettisce, mentre per celare un diamante lo si mette bello in evidenza, magari mescolato a tanti lustrini che confondo le idee. Inoltre la base di Aviano pare essere anche un aera d'interesse UFOLOGICO nel senso che pare che sia adoperata per ricerche nel settore UFO e quindi ovviamente tenuta semi nascosta per evitare problemi con i patiti degli alieni. Come molti sanno la base di Aviano  è una delle più importanti sul territorio Europeo. Potremo dire che la forte presenza di basi americane in italia dovrebbero essere indice di protezione del territorio, ma sarà veramente così. Certamente la base da lavoro ad molto personale esclusivamente americane, giustamente se la base è americana, lavoreranno solo americani mi sembra anche giusto e logico. Direi che non è facile per eventuali terroristi prender possesso del paese, data la forte presenza di basi USA, che certamente hanno il loro interesse a mantenere questa posizione strategica nel mediterraneo, se,sene andassero sicuramente si Fionderebbe la Russia o la Cina, per cui gli USA hanno tutto l'interesse che l'Italia non cada sotto il dominio islamico o Si? Diventa difficile pensare che gli USA vogliano un Italia islamizzata, visto  che basi americane non esistono in quei paesi. Anche il supporto che gli americani danno al territorio, e alle forze italiane, come prevenzione contro il terrorismo direi che è un fattore positivo. Meno positivo semmai è la presenza delle oltre 70 testante nucleari conservate in varie basi italiane. Però voglio dare un consiglio alla base di Aviano, io so, per certo e sicuro, che quando ci sarà la guerra nucleare, la base verrà colpita, consiglio per tanto, che se ci tenete alla vita delle vostre famiglie di trasferirle sui monti, saranno molto più al sicuro. Io non sono contro la vita umana di nessun uomo e ci tengo far del bene a chiunque, perchè la vita è preziosa che sia di un civile che di un militare, io non sono contro nessuno, e dico sempre le vie di Dio sono infinite. Perchè essere nemici? Finché il mondo non è in guerra, rimaniamo in pace!!!



Lista delle basi americane in Italia:

Trentino Alto Adige

1. Cima Gallina [Bz]. Stazione telecomunicazioni e radar dell'Usaf.
2. Monte Paganella [Tn]. Stazione telecomunicazioni Usaf.

Friuli Venezia Giulia

3. Aviano [Pn]. La più grande base avanzata e quartier generale.
4. Roveredo [Pn]. Deposito armi Usa.
5. Rivolto [Ud]. Base USAF. 
6. Maniago [Ud]. Poligono di tiro dell'Usaf. 
7. San Bernardo [Ud]. Deposito munizioni dell'Us Army. 
8. Trieste. Base navale Usa.



Veneto:

10. Vicenza: Comando Setaf. Quinta Forza aerea tattica [Usaf]. Probabile deposito di testate nucleari.
11. Tormeno [San Giovanni a Monte, Vi]. Depositi di armi e munizioni. 
12. Longare [Vi]. Importante deposito d'armamenti. 
13. Oderzo [Tv]. Deposito di armi e munizioni
14. Codognè [Tv]. Deposito di armi e munizioni
15. Istrana [Tv]. Base Usaf. 
16. Ciano [Tv]. Centro telecomunicazioni e radar Usa. 
17. Verona. Air Operations Center [Usaf ]. e base Nato delle Forze di Terra del Sud Europa; Centro di telecomunicazioni [Usaf]. 
18. Affi [Vr]. Centro telecomunicazioni Usa. 
19. Lunghezzano [Vr]. Centro radar Usa. 
20. Erbezzo [Vr]. Antenna radar Nsa. 
21. Conselve [Pd ]. Base radar Usa. 
22. Monte Venda [Pd]. Antenna telecomunicazioni e radar Usa. Il più importante in Europa controlla tutto il traffico del bacino del mediterraneo.
23. Venezia. Base navale Usa.
24. Sant'Anna di Alfaedo [Pd]. Base radar Usa. 
25. Lame di Concordia [Ve]. Base di telecomunicazioni e radar Usa. 
26. San Gottardo, Boscomantivo [Ve]. Centro telecomunicazioni Usa. 
27. Ceggia [Ve]. Centro radar Usa.


Lombardia

28. Ghedi [Bs]. Base dell'Usaf, stazione di comunicazione e deposito di bombe nucleari.
29. Montichiari [Bs]. Base aerea [Usaf ]. 
30. Remondò [Pv]. Base Us Army. 
108. Sorico [Co]. Antenna Nsa.


Piemonte

31. Cameri [No]. Base aerea Usa con copertura Nato. 
32. Candelo-Masazza [Vc]. Addestramento Usaf e Us Army, copertura Nato. 


Liguria

33. La Spezia. Centro antisommergibili di Saclant [vedi 35 ].
34. Finale Ligure [Sv]. Stazione di telecomunicazioni della Us Army.
35. San Bartolomeo [Sp]


Emilia Romagna

36. Monte San Damiano [Pc]. Base dell'Usaf con copertura Nato.
37. Monte Cimone [Mo]. Stazione telecomunicazioni Usa con copertura Nato. 
38. Parma. Deposito dell'Usaf con copertura Nato. 
39. Bologna. Stazione di telecomunicazioni del Dipartimento di Stato. 
40. Rimini. Gruppo logistico Usa per l'attivazione di bombe nucleari. 
41. Rimini-Miramare. Centro telecomunicazioni Usa. 


Marche

42. Potenza Picena [Mc]. Centro radar Usa con copertura Nato. 


Toscana

43. Camp Darby [Pi]. 
44. Coltano [Pi].
45. Pisa [aeroporto militare]. Base saltuaria dell'Usaf. 
46. Talamone [Gr]. Base saltuaria dell'Us Navy.
47. Poggio Ballone [Gr]. Tra Follonica, Castiglione della Pescaia e Tirli: Centro radar Usa con copertura Nato.
48. Livorno. Base navale Usa. 
49. Monte Giogo [Ms]. Centro di telecomunicazioni Usa con copertura Nato. 


Sardegna

50. La Maddalena - Santo Stefano [Ss]. Base atomica Usa, base di sommergibili, squadra navale di supporto alla portaerei americana "Simon Lake". 
51. Monte Limbara [tra Oschiri e Tempio, Ss]. Base missilistica Usa. 
52. Sinis di Cabras [Or]. Centro elaborazioni dati [Nsa]. 
53. Isola di Tavolara [Ss]. Stazione radiotelegrafica di supporto ai sommergibili della Us Navy. 
54. Torre Grande di Oristano. Base radar Nsa. 
55. Monte Arci [Or]. Stazione di telecomunicazioni Usa con copertura Nato. 
56. Capo Frasca [Or]. Eliporto ed impianto radar Usa. 
57. Santulussurgiu [Or]. Stazione telecomunicazioni Usaf con copertura Nato. 
58. Perdasdefogu [Nu]. Base missilistica sperimentale. 
59. Capo Teulada [Ca].
60. Cagliari. Base navale Usa.
61. Decimomannu [Ca]. Aeroporto Usa con copertura Nato. 
62. Aeroporto di Elmas [Ca]. Base aerea Usaf. 
63. Salto di Quirra [Ca]. poligoni missilistici. 
64. Capo San Lorenzo [Ca]. Zona di addestramento per la Sesta flotta Usa. 
65. Monte Urpino [Ca]. Depositi munizioni Usa e Nato. 


Lazio

66. Roma. Comando per il Mediterraneo centrale della Nato e il coordinamento logistico interforze Usa. Stazione Nato
67. Roma Ciampino [aeroporto militare]. Base saltuaria Usaf. 
68. Rocca di Papa [Rm]. Stazione telecomunicazioni Usa con copertura Nato, in probabile collegamento con le installazioni sotterranee di Monte Cavo
69. Monte Romano [Vt]. Poligono saltuario di tiro dell'Us Army. 
70. Gaeta [Lt]. Base permanente della Sesta flotta e della Squadra navale di scorta alla portaerei "La Salle". 
71. Casale delle Palme [Lt]. Scuola telecomunicazioni Nato sotto controllo Usa. 


Campania

72. Napoli. Comando del Security Force dei Marines.
73. Aeroporto Napoli Capodichino. Base aerea Usaf. 
74. Monte Camaldoli [Na]. Stazione di telecomunicazioni Usa. 
75. Ischia [Na]. Antenna di telecomunicazioni Usa con copertura Nato. 
76. Nisida [Na]. Base Us Army. 
77. Bagnoli [Na]. Sede del più grande centro di coordinamento dell'Us Navy di tutte le attività di telecomunicazioni, comando e controllo del Mediterraneo. 
78. Agnano [nelle vicinanze del famoso ippodromo]. Base dell'Us Army. 
80. Licola [Na]. Antenna di telecomunicazioni Usa.
81. Lago Patria [Ce]. Stazione telecomunicazioni Usa. 
82. Giugliano [vicinanze del lago Patria, Na]. Comando Statcom. 
83. Grazzanise [Ce]. Base saltuaria Usaf. 
84. Mondragone [Ce]: Centro di Comando Usa e Nato sotterraneo antiatomico, dove verrebbero spostati i comandi Usa e Nato in caso di guerra 
85. Montevergine [Av]: Stazione di comunicazioni Usa. 


Basilicata

79. Cirigliano [Mt]. Comando delle Forze Navali Usa in Europa.
86. Pietraficcata [Mt]. Centro telecomunicazioni Usa e Nato. 


Puglia

87. Gioia del Colle [Ba]. Base aerea Usa di supporto tecnico. 
88. Brindisi. Base navale Usa
89. Punta della Contessa [Br]. Poligono di tiro Usa e Nato. 
90. San Vito dei Normanni [Br]. Vi sarebbero di stanza un migliaio di militari americani del 499° Expeditionary Squadron;.Base dei Servizi Segreti. Electronics Security Group [Nsa ]. 
91. Monte Iacotenente [Fg]. Base del complesso radar Nadge. 
92. Otranto. Stazione radar Usa. 
93. Taranto. Base navale Usa. Deposito Usa e Nato. 
94. Martinafranca [Ta]. Base radar Usa. 


Calabria

95. Crotone. Stazione di telecomunicazioni e radar Usa e Nato. 
96. Monte Mancuso [Cz]. Stazione di telecomunicazioni Usa. 
97. Sellia Marina [Cz]. Centro telecomunicazioni Usa con copertura Nato.


Sicilia

98. Sigonella [Ct]. 
99. Motta S. Anastasia [Ct]. Stazione di telecomunicazioni Usa. 
100. Caltagirone [Ct]. Stazione di telecomunicazioni Usa. 
101. Vizzini [Ct]. Diversi depositi Usa. Nota: un sottufficiale dell'aereonautica militare ci ha scritto, precisando che non vi sono installazioni USA in questa base militare italiana. 
102. Palermo Punta Raisi [aeroporto]. Base saltuaria dell'Usaf.
103. Isola delle Femmine [Pa]. Deposito munizioni Usa e Nato. 
104. Comiso [Rg]. La base risulterebbe smantellata.
105. Marina di Marza [Rg]. Stazione di telecomunicazioni Usa. 
106. Augusta [Sr]. Base della Sesta flotta e deposito munizioni. 
107. Monte Lauro [Sr]. Stazione di telecomunicazioni Usa. 
109. Centuripe [En]. Stazione di telecomunicazioni Usa. 
110. Niscemi [Cl]. Base del NavComTelSta [comunicazione Us Navy ]. 
111. Trapani. Base Usaf con copertura Nato. 
112. Isola di Pantelleria [Tp]: Centro telecomunicazioni Us Navy, base aerea e radar Nato. 
113. Isola di Lampedusa [Ag]: Base della Guardia costiera Usa. Centro d'ascolto e di comunicazioni Nsa.


Ma forse non tutti sanno che anche l'Italia ha una sua base Russa nei pressi di Bari.


Relativo a questo argomento potrebbe interessare: 

http://www.segnidalcielo.it/spegnete-la-televisione-stanno-schiavizzando-lumanita-con-una-nuova-tecnologia-bellica-made-in-usa/

Potremo dire che basi USA hanno anche lo scopo di promuovere la tecnologia subliminale e condizionamento della popolazione. Però dico questo più la mente è fantasiosa, e meno queste onde hanno effetto sul cervello meno la mente è elastica, fantasiosa, più essa si adatta la messaggio ricevuto. Non tutti gli esseri umani sono ricettivi verso questo genere di onde, le persone che pregano e sono credenti, solitamente sono maggiormente resistenti.



IL POPOLO PARLA AI SUOI RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI.

LETTERA APERTA DI UN CITTADINO ITALIANO 
PER NOME E CONTO DEL POPOLO "SOVRANO"


Ho deciso di condividere questa lettera per dimostrare che il popolo è stanco di essere sottomesso ed invaso, la lettera dimostra un'insofferenza generale della popolazione che cresce di giorno in giorno e che se venisse sottovalutata o non corrisposta in modo corretto e giusto, potrebbe con il tempo degenerare e portare a degli estremi imprevedibili per tutti, specie per coloro che ci governano. Ogni giorno, si sentono di attentati fatti da estremisti islamici, che colgono ogni occasione per destabilizzare il popolo e portarlo  sempre più a prendere decisioni drastiche, spero sinceramente che il governo non sottovaluti le problematiche generate da questa invasione, e si attivi affinché tutto il bel paese rimanga tale, nessuno di noi vuole perdere la serenità e il rimato di uno dei paesi più belli del mondo, sotto tutti i punti di vista tanto da essere invidiati da chiunque. Per cui leggete quanto afferma questa concittadina, e se potete e volete condividete se siete concordi a quanto essa afferma, che è il pensiero oramai generale di tutti gli Italiani.



Se volete continuare a leggere andate alla pagine facebook riportata in  questo link (QUI) e se siete interessati sottoscrivete, ponendo un mi piace e se avete un profilo facebook condividete per farlo conoscere ad altri vostri amici. 

martedì 25 luglio 2017

LA CRISI DELL'ACQUA


CHI SONO I COLPEVOLI?


Il problema idrico italiano va più in la di quanto non s'immagini, l'Italia è un territorio complesso e difficile, idro-geologicamente parlando, ha sempre avuto problemi sia di permeabilità che d'impermeabilità i suoi terreni sono difficili perchè spesso tendono a franare, o sprofondare o inaridirsi, sia sotto l'azione di notevoli precipitazioni che di forti siccità, che di terremoti continui che l'Italia è sempre stata interessata da nord a sud. Nel corso del tempo e da decenni e secoli abbiamo tentato di controllare le forze della natura, solo nell'ultimo secolo abbiamo costruito invasi per produrre energia e aver più acqua in estate, ma gli ultimi anni sono stati sempre più drammatici per noi, e pian piano abbiamo visto lo scioglimento dei ghiacciai con la scomparsa di molti di essi, ma nessuno ha pensato di arginare questo, nessuno ha capito che erano segnali che la natura ci dava per farci capire che era imminente una siccità di proporzioni direi globali, si chiama tanto ad una futura glaciazione invece di guardare al tempo presente si tenta di dire quello che non sanno sia vero. Eppure nessuno nella bella Italia in questi ultimi decenni ha pensato di risolvere il problema, i politici tutti sono solo presi a litigare e far affari, senza badare che ben altri problemi si stavano determinando, ben peggiori che le liti da pollaio, per accaparrarsi le poltrone e i voti, nessuno che abbia detto, fermiamo l'acqua che va al mare, nessuno che ha detto e pensato creiamo in previsione di siccità, grandi invasi per raccogliere l'acqua, nessuno che abbia pensato che i fiumi terminano la loro corsa in mare, dove l'acqua dolce diviene salata, nessuno che ha preso la decisione di creare chiuse per impedire ciò, nessuno! nessuno, neppure i grandi architetti e ingegneri grandi soloni, sia stato previdente e prudente, se si fosse fatto tutto ciò quando vi era tempo, tutto quello che oggi viviamo non ci sarebbe stato, avremo avuto l'acqua per i campi almeno fino all'autunno, ci sarebbe stata l'acqua per le famiglie e i vecchi e bambini non avrebbero sofferto la sete, con tutti gli effetti negativi, che ciò porta anche la morte di persone, perchè è indubbio che la mancanza d'acqua determinerà morte per taluni specie se malati di reni, mi pare di vedere il periodo della rivoluzione Francese, che i reali offrirono brioche al popolo invece che pane, mi pare di vedere politici inetti ed incapaci di far qualcosa di veramente utile e intelligente per la popolazione, ma solo offrire chiacchiere e menzogne, saper muovere molto bene la bocca per dire tante sciocchezze, sentirli parlare tutto il giorno di inutilità su come spostare i voti e su tutte le altre amenità che ogni giorno s'invetano per farci credere che tutto va bene, quando tutto sta andando a rotoli.  Ora la crisi dell'acqua sta dimostrando che non sanno nemmeno dove sbattere la testa, eppure loro l'acqua la trovano sempre, non faranno certo la fame o moriranno di sete. Mia nonna mi diceva, che i politici sono la razza peggiore che esista su questa terra, per lo meno un uomo solo, se sbaglia paga da solo, in uno stato governato da molti nessuno paga, perchè tutti fanno scarica barile. Vedremo quando e cosa faranno per limitare le conseguenze della siccità, se quest'anno va così. vedremo il prossimo...

Noi popoli occidentali siamo anche assai spreconi a dir la verità, per cui se non impariamo a gestire meglio questa risorsa che è il vero oro del mondo, altro che petrolio, metalli, diamanti, senza l'acqua tutto il mondo morirà. Le nazioni ricche diverranno povere in men che non si dica perchè i terreni una volta fertili diverranno deserto, e allora le parole dell'apocalisse ancora un volta si concretizzeranno, " l'uomo si rotolerà nella polvere" significa che ci sarà una siccità tale, che mai la terra aveva visto, dalla  creazione del mondo. 

Se l'uomo non è previdente e prudente come potrebbe saper amministrare uno stato? Non può e i nostri politici dimostrano che non sanno nemmeno dove sta di casa la prudenza ne la lungimiranza. 

Meglio un sovrano che un governo di quaquaraqua. 
Il sovrano da solo decide da se, con un piccolo consiglio, e in poche ora dispensa i suoi ordini. Piuttosto che un  governo che fa credere di essere voce del popolo, non si decide mai neppure dopo anni. 

sabato 22 luglio 2017

DI CHI SONO I BLOG QUI PRESENTI?

PER CHI NON CREDESSE CHE QUESTI BLOG 
SONO DI BOANERGES YHWHNN (JONN)


Lo scrivo in relazione ad un ragazzo Francesco Radica che mi ha detto che questi blog non sono miei e sono non legati a chi scrive in questo profilo che appunto il mio. Per altro come gli ho detto nel mio profilo su facebook a sinistra dello stesso ci sono altri link che portano a Wordpress altri blog simili a questo e praticamente con i medesimi contenuti.


Più dimostrazione di così non può!!!

mercoledì 19 luglio 2017

IL MISTERO DELLA SFINGE.


Tutti noi abbiamo almeno una volta nella vita letto sul grandioso passato di questa civiltà egizia e dei e suoi monumenti, uno dei più discussi e chiacchierato è la grande sfinge sulla piane di Giza.
Oggi mi sono soffermato ad osservare diverse immagini di questa statua immensa, costruita dicono le fonti ufficiali attorno al 2500 a. C. quello che salta subito all'occhio è la sproporzione tra il corpo di leone della statua e la sua testa, da quel che si può vedere gli egizi non costruivano monumenti e statue sproporzionati ma tutti dove la testa alle volte era anche un po più evidente del corpo non meno, qui invece è il contrario, molto strano a dir la verità.



Per altro devo notare che la sfinge è composta da due materiali differenti, il corpo costituito da uno scadentissimo calcare che si sbriciola facilmente sotto l'azione erosiva delle rugiada, figuriamoci dell'acqua battente, e da una testa nettamente di qualità superiore decisamente più duro, quello che noto che gli egizi costruivano i loro monimenti e stature tutti composti interamente dallo stesso materiale, cioè non sormontavano teste di materiali differenti o migliori ma tutto proveniva dalla medesima cava, tutto era fatto con lo stesso tipo di pietra.


Possiamo vedere le numerose statue Egizie conversate in vari musei del mondo, dove si rispettano le proporzioni, e anche l'uso del medesimo materiale per lo stesso tipo di scultura.



Poi c'è il discorso del fatto che la testa della sfinge non è erosa come il corpo, la perdita del naso e non è dovuto ad erosione, ma ad un granata duratene la seconda guerra mondiale in Egitto. Infatti si nota che la testa non è assolutamente stata interessata dal fenomeno erosivo che per altro pare essere stato dettato da forti piogge non da inondazioni del Nilo, forse risalenti all'ultimo periodo definito umido terminato attorno al 3000 a.C, per cui la testa non può essere stata interessata da questo periodo molto piovoso, visto che Micerino era faraone attorno al 2500 a.C. Da questo si capisce che il corpo del leone e la testa fanno parte di due periodi storici differenti, è evidente, che sia così.


Primo perché di due materiali sono  differenti, per altro nella foto sopra si nota che la sfinge era di colore differente tra la testa e il corpo, questo fa capire la differenza di materiali, oggi invece hanno colorato la testa e ristrutturata al fine di renderla di un color più simile al corpo, secondo perché il corpo è eccessivamente grande rispetto alla testa, e da quello che si vede gli egizi rispettavano i canoni dimensionali naturali e certamente le teste non erano mai piccole, anzi l'opposto. 

Per cui si comprende che Micerino trovo il corpo del Leone senza la testa, probabilmente in origine era proprio un leone, è probabile che fosse erosa totalmente dalle abbonanti piogge di forte entità, ha certamente pensato di sfruttare quella statua per se stesso, ma non poteva creare una testa proporzionata proprio perché il corpo era molto messo male e il peso di una testa proporzionata di materiale più denso e migliore era eccessiva per quel corpo tanto eroso, da rischiare un crollo rispetto al tipo di pietra usato per il corpo, senza ombra di dubbio ha pensato di costruire una testa più piccola che non creasse problemi alla struttura sottostante, anche se certamente l'ha ristrutturata, ma non conoscendo le dimensioni reali si limitò a presentarla bene che fosse un bel vedere, credo che sia la spiegazioni più vicina alla realtà, che non quelle proposte dalla scienza ufficiale.

Successivamente gli egizi produssero statue leonine con testa di faraone ma proporzionate., non si capisce perchè la sfinge non lo sia.  Per cui senza ombra di dubbio il corpo della statua risale certamente ad un periodi di molto anteriore alla testa, di quanto non si può dire con sicurezza, ma le recenti teorie possono essere egualmente accreditate sicuramente prima del 3000 a.C. prima che iniziasse il periodo così detto umido, non sappiamo esattamente quando. Certo che è un bel dilemma la questione dell'erosione dall'alto verso il basso. L'unico esempio che può ricondurre ad un evento storico è riferito nella bibbia, ed è il diluvio universale, che potrebbe effettivamente in poco tempo aver dissolto lo strato superficiale della statua che probabilmente era di un leone e non una sfinge antropomorfica, quindi sarebbe interessante capire , quale civiltà potrebbe averla costruita, certamente non furono gli egizi da noi conosciuti.

L'UTILITÀ DELL'ESERCITO.

Esercitazioni Militari




Dove abito ora da quasi una decina di anni, ho visto parecchie volte sorvolare la zona da elicotteri Apaches e caccia supersonici militari, provenienti base di Istrana o Verona, o Aviano ho visto però un atteggiamento da parte delle gente molto impaurito come se queste esercitazioni fossero una causa di disagio quando se ci pensiamo bene, anche i militari che siano Italiani o Americani dovranno pure addestrarsi e tener i mezzi in efficienza oltre che acuire sempre più esperienze di volo e abilità utili in un eventuale conflitto o anche in aiuto delle forze di polizia. 



Ritengo che un esercito che ti protegge deve in qualche modo addestrarsi sopratutto a bassa quota, visto che ad alta quota il volo è decisamente più facile, anche se non privo di rischi, e forse più pericoloso, perchè un mezzo che precipita da alta quota colpisce dove colpisce, mentre se un aereo supersonico o elicottero militare che sorvola a bassa quota ha problemi o guasti al limite ha sempre il tempo tecnico per valutare un atterraggio di fortuna in un campo o in un posto a minor impatto con le case. Dato che vivendo nell'alto trevigiano, nella zona pedemontana, sarebbe ovviamente corretto che i mezzi militari si addestrino sulle zone bassamente popolate, come per esempio il Montello, e tutta la zona appunto pedemontana e prealpina evitando possibilmente i centri abitati di una certa dimensione. sarebbe giusto che si creassero aree di pertinenza unica dell'aviazione dove queste possa sorvolare senza alcun problema e dove possa addestrarsi, diciamo vere autostrade del cielo, dove ovviamente sia vitato il sorvolo a bassa quota di mezzi civili, perchè ovviamente diverrebbero pericolosi per un uso promiscuo. Facendo un analisi della zona, la collina più adatta per questo genere di addestramenti secondo me è proprio il Montello, adatto per altro anche per addestramenti militari a terra, proprio la sua morfologia e struttura permetterebbe un adeguato addestramento.



Personalmente non trovo che la gente si debba preoccupare di vedere mezzi militari, anche sofisticati come gli Apaches, che peraltro io non li avevo mai visti dal vivo e a dir la verità mi sono anche piaciuti, perché li ho visti vermanete molto bassi saranno stati si e no 50 metri di altezza, solo che volano troppo veloci e non si riesce a guardali bene. Secondo me, la gente non si deve spaventare, oltretutto è bene abituarsi anche al loro rumore, in caso di una eventuale guerra che attualmente non è da escludere, per lo meno non ci spaventeremo più di tanto vederne di più e con un rumore decisamente maggiore, io la penso così. Oltretutto i militari affiancando le forze dell'ordine fanno prevenzione per tutelare la nostra sicurezza contro i criminali e terroristi, per cui ben vengano anche le esercitazioni a bassa quota. Non vedo il motivo che i mezzi aerei militari non possano sorvolare zone a bassa densità abitativa, si tenga presente che questi addestramenti servono a noi per tutelare il territorio in caso di conflitto e tutela del cittadino e quindi dopo tutto, non fanno nulla di male in tempo di pace.





Personalmente mi sono sempre piaciuti gli aerei e gli elicotteri, fin da bambino, forse sarà che ci giocavo, mi è rimasto un ricordo positivo, anche se sappiamo che sono mezzi che possono divenire pericolosi, ma se la gente che li manovra non è ben addestrata come possiamo pretendere di vantare un buon esercito che protegge la cittadinanza? Ovvio che poi possono accadere incidenti di qualsiasi genere se i piloti non sono ben addestrati, anzi sarebbe auspicabile che fossero molto addestrati, poi l'essere umano può sempre errare non siamo robot, per cui ben vengano i loro addestramenti a bassa quota a me non disturbano.






Può sempre capitare l'errore umano, ma questo è maggiore se mancano le ore di volo, specie a bassa quota che per altro è fondamentale sopratutto in situazioni di territorio difficile, cioè di valli e montagne, o con correnti d'aria turbinosa come avviene nelle aree pedemontane, anche la presenza di cavi e strutture varie rende difficoltosa la questione, ma maggiori sono le difficoltà di un territorio e maggiori sono le abilità dei piloti, ci vuole una maggiore attenzione anche se oggi i mezzi militari sono molto tecnologici e forniti di apparati di tutti i tipi per evitare ostacoli ecc, per cui sono anche abbastanza sicuri. Inoltre i sorvoli a bassa quota garantiscono una maggiore sicurezza contro i criminali, pattugliare il territorio è una cosa assai produttiva e una nazione come l'Italia che è presa d'assalto dai criminali di tutti i tipi è assai produttiva.



Il problema dell'esercito in tutti i paesi del mondo sta sopratutto nelle mani dei politici, che li obbligano a fare quello che vogliono, quindi l'esercito è il braccio armato di uno stato, se ovviamente i politici non hanno la testa ben piantata e sono un po pazzerelli, non si può dar la colpa all'esercito che deve fare quello che gli viene detto, specie nei paesi industrializzati occidentali, ben altra questione sono i paesi del medio-oriente. 




Aldilà che oggi giorno l'esercito potrebbe sembrare un elemento sorpassato a causa delle armi nucleari, ma in realtà se non si combattesse una guerra nucleare che personalmente non ha alcun senso logico, se non quello di distruggersi a vicenda e di irradiare per secoli i terreni e renderli totalmente improduttivi, oltre che ammazzare buona parte della popolazione mondiale, sarebbe senza ombra di dubbio meglio combattere una guerra aerea, terrestre o navale, piuttosto che far uso di armi nucleari. 



Oltretutto è anche da sciocchi smantellare gli eserciti e far affidamento solo ed esclusivamente sugli alleati, anche se questi oggi garantiscono una ottima base di protezione, una nazione che si chiama tale deve avere il suo esercito ben addestrato e fornito, per cui è stato un grande errore quello di disgregare l'esercito Italiano, anzichè potenziarlo e strutturalo in senso moderno del termine, non dimentichiamo che comunque sia l'esercito da lavoro a una parte dei cittadini, pare che questa operazione abbia invece creato problemi anche dal quel punto di vista. In pratica l'Italia è totalmente nelle mani degli alleati. 


Gli episodi accaduti sia recenti che in passato, di incidenti sono per lo più dovuti ad una mancanza di adeguato addestramento, se l'aeronautica in questo caso, potesse addestrarsi meglio sul territorio conoscendolo meglio, visto che l'Italia ha un panorama vario, tra monti, valli, pianure mari e laghi, città, ecc, ed essendo il paese specie in questi tempi molto battuto da forti escursioni termiche che provocano perturbazioni notevoli, creando situazioni difficili per il volo, non si può sperare che l'esercito possa essere ben addestrato se non gli si permette di sorvolare le aree dove almeno si possa addestrarsi, inoltre l'addestramento sopra le nubi è ben diverso da quello a bassa quota visto che le apparecchiature che montano servono sopratutto per vedere il territorio, capire la dislocazione del nemico, e identificare i soggetti su di esso e i loro spostamenti, come anche di valido supporto alle forze dell'ordine, nella guerra contro il terrorismo, volare sopra le nuovi sinceramente non ha molto senso, visto che serve solo per far acrobazie che sono poco utile e dire anche pericolose, oltre che per volere a velocità super e ipersoniche, ma altro non servono, molto più efficace è il volo a bassa quota sia per aerei che elicotteri, non capisco perchè lo stato non dia la possibilità di sorvolare le aeree a minor presenza abitativa, dove per lo meno costoro possano anche tutti i giorni addestrasi, anche a bassa quota. Notavo in questi giorni i sorvoli a medio alta quota come limitano notevolmente questi mezzi, nel poter controllare anche da vicino il territorio. E' impensabile che, chi deve controllare il territorio, in modo oculato e preciso lo possa fare da 10000 metri o più, anche se le apparecchiature sono sofisticate, ma certamente i movimenti di persone che si nascondo nella vegetazione o tra le case sono più difficili da vedere specie nei casi di criminali che sanno come ingannare anche questi mezzi. Mentre i sorvoli a bassa quota permettono un controllo più dettagliato, mirato, preciso e un vero addestramento, con tutte le difficoltà che ci devono essere, un conto è l'addestramento simulato che non è affatto uguale a quello dal vivo, le condizioni della simulazione servono solo per imparare a governare il mezzo, ma poi se non si conosce l'ambiante con le varie situazioni reali ed impreviste non si può certo dirsi bravi piloti e capaci nel districarsi, in tutte le situazioni possibili di qualsiasi genere di difficoltà. Le ore di vero volo, non simulato sono necessarie se vogliamo che il pilota sia ben preparato in qualsiasi momento e situazione e l'Italia proprio per la sua morfologia offre vari scenari, per far ciò bisogna permettere all'esercito, sia straniero che ci protegge che italiano di poter addestrarsi tranquillamente senza essere pressato dalla popolazione che alle volte scusatemi non capisce molto le necessità di tali addestramenti, se sapessero che è l'esercito e le forze armate che ci proteggono dai criminali e da questa invasione che ci sta distruggendo sotto tutti i punti di vista, come potremo dirci sicuri, in un paese dove a farla da padrone saranno i migranti, e dove le forze armate, o militari vengono schiacciate da politici che non sono poi tanto de grandi luminari, come credono di esserlo. Uno Stato si chiama tale solo se ha un esercito che lo protegge, quando l'esercito viene meno lo stato non esiste più, perchè nessuno protegge più la popolazione ne i confini della nazione da qualsiasi invasore. 


Osservavo in questi giorni, le evoluzioni in addestramento di combattimento simulato di due F16 della USAF, veramente spettacolari e molto bravi, spero veramente di vederne ancora; forse la presenza delle nubi chimiche prodotte appunto delle scie chimiche potrebbe avere anche una giustificazione logica razionale, quella che forse servano proprio ai piloti sia per eseguire addestramenti senza la presenza del cocente sole, e quindi più lunghi , perchè oggettivamente anche se hanno calotte sopra agli aerei che diminuiscono il calore solare, ma sussiste sempre una forte irraggiamento solare calorico e quindi per quanto schermati ma il caldo lo sentono eccome; appunto sarebbe giustificata la presenza e la produzione di nubi chimiche se gli addestramenti avvenissero sotto le nubi, sia che per mascherare i voli e gli "esperimenti" di alta quota, sarebbe l'unica giustificazione logica plausibile, che si può dare. II problema è che di voli sotto le nubi non ve ne sono mai molti; per cui anche se è logica la giustificazione, pare che questi nubi chimiche abbiano veramente come molti dicano un effetto ambientale diverso, parrebbe una vera manipolazione climatica. Se invece ci fossero più voli di addestramento sotto le nubi sarebbe in qualche modo spiegata l'esigenza di tali spargimenti di materiale poco salutare in atmosfera.



°°°°°°°°°°°°°°°°°


Dato che l'esercito è diventato anche un posto per donne, ma mi ponevo degli interrogativi, in base alle caratteristiche e alle differenze tra maschietti e gentil sesso, che oggi giorno in diversi casi hanno dimostrato di essere poco gentili. Visto che comunque sia a livello mentale le donne sono diverse, forse per certi versi un gradino in più, ma c'è sempre la solita competizione con i maschi per dimostrare di essere alla stessa altezza, ma secondo me è un grave errore che le donne facciano questo, credo invece che sarebbe bene che ognuno renda quello che è in grado di fare, senza entrare per forza di cose in competizione. Dicevo a livello mentale le donne non saranno mai come gli uomini, nel senso che l'uomo ha una conformazione mentale adatta alla guerra, alla tecnologia e a tutto quello che è manuale, con una gran dose di aggressività, utile proprio nei combattimenti, direi molto di più della donna, la quale invece è più riflessiva, e con gran facilità a pensiero astrattivo e direi anche con un ottimo livello di tattica, che in una situazione di guerra è bene che ci siano le donne, Invece ritengo per altre ragioni, secondo me, non sono adatte alla guida di veicoli molto potenti come aerei supersonici, elicotteri da combattimento, e comunque sia aerei in generale, non è una questione di razzismo, nella maniera più assoluta, ma ritengo che il maschio proprio per la sua natura, intrinseca sia più adatto a questo genere di mansione specie nei ruoli militari, mentre potrebbero occupare posizioni a terra, anche perchè le donne proprio per la loro stessa natura hanno diverse problematiche specie ormonali che potrebbero determinare instabilità e questo potrebbe mettere a rischio anche una missione o voli di qualsiasi genere. Non per discriminare ma io la penso così. Dopo tutto è la donna che porta avanti le gravidanze non il maschio, e quindi essa non è adatta in senso generale del termine ad essere un soldato. Ma nell'esercito Russo ci sono donne? Forse ce ne sono, ma ho sempre visto che i soldati sono sopratutto uomini, mi chiedo perchè?

Personalmente temo che la donna sia stata fatta entrare nell'esercito per innumerevoli proteste delle femministe dal 68 in poi, più che per un vera volontà dei vertici degli eserciti. Mi chiedo ma perchè non creare un esercito per sole donne, invece che misto? 

Secondo me funzionerebbe meglio, anche perchè oggettivamente parlando le donne possono essere motivo di distrazione, è connaturato alla natura stessa della donna che sia così. 


Non dimentichiamoci anche Dio ha un esercito, lo dice anche Gesù, per cui se Dio ha un esercito che lo protegge perchè noi uomini dobbiamo privarcene, lo ebbe anche il Vaticano in tempi passati.

sabato 15 luglio 2017

MALATTIA O PECCATO?

L'OMOSESSUALITÀ 
E' UNA MALATTIA?



Da sempre la scienza classificò l'Omosessualità come malattia, ma per quale ragione avvenne questo? 

Il motivo è molto semplice per depenalizzare la colpa di chi era tale, perchè questo pensiero nasce in seno alla chiesa, che per prima  ha creato la tendenza, non tanto per le leggi di dio, che ben sappiamo essere contrarie all'omosessualità, ma proprio a loro stessi, dato che questa tendenza è sempre esistita nella chiesa, non da subito, ma dopo un certo periodo, è sorta, sopratutto quando ci fu il fiorire dei conventi, anticamente si usava per esempio diminuire la libido maschile con l'assunzione di una piante chiamata Agnocasto, oggi molto usata dalla donne per problemi ormonali, perchè questa produce ormoni femminili che contrastano quelli maschili e quindi tranquillizzano i maschi, ma ovviamente un uso eccessivo porto a problemi collaterali per nulla simpatici, i monaci la usavano. 

Molti degli esseri umani sia normali cioè etero che non "normali" erano  omosessuali,  per cui per non farsi sentire in colpa hanno pensato bene di inventarsi il concetto che essere di direzione diversa, di pensiero diverso, di propensione e natura diversa fosse una malattia, sarebbero stati compatiti meglio, sarebbero stati accettatiti meglio dalla società, li avrebbero sopportati meglio, ma è realmente una malattia? 
No, non è affatto una malattia, è un aberrazione mentale, principalmente è più esattamente una perversione, cioè un peccato, per cui chi invento che era una malattia mentale, fu chi ne era affetto, chi era perverso, chi commetteva frequentemente questo genere di peccato, per cui con la scusa della malattia si poteva stare tranquilli visto che fin poco tempo, la malattia mentale dell'omosessualità veniva passata come incurabile e quindi si sentiva come impuniti e potevano andare a avanti nella loro perversione indisturbati. 

Oggi invece l'omosessualità è stata declassata, non è neppure più una malattia, ed è accetta da tutti come un fattore normale, anche se in realtà a buona parte della società è ancora un tema scottante e non è vissuta in modo normale, ma non è mai stata una malattia, ma è assolutamente un vizio, cioè una perversione, e più precisamente un peccato. Il malato generalmente si può curare, la perversione è derivata da una volontà propria di continuare ad agire in un certo modo e questa non può essere eradicata dalla mente se non con una forte volontà che spesso manca a chi la commette.

L'omosessualità è una volontà autolesionista, una perversione e una non capacità di frenare i proprio istinti, che è più forte della propria volontà, per cui diventa una necessità di vita, e quindi ricade nella perversione, cioè nel peccato. 
Per questo si determinò ancora secoli e secoli orsono come una malattia della mente, perchè era proferibile pensare che fosse prodotta da un male che veniva dall'uomo più che da una reale volontà che ricadeva sotto un peccato e i questo anche la chiesa, non ha mai combattuto questa cosa, e si è adagiata anch'essa con questa logica della malattia, anzichè vedere la cosa come una perversione, cioè un vero peccato.

Il problema dei peccatori omosessuali di oggi, è che vorrebbero imporre alla chiesa o meglio dire a Dio, la loro perversione, il lor essere "normali anormali", perché loro si sentono in qualche modo defraudati del fatto che questo Dio li avrebbe abbandonati e cacciati, allontanati dal loro amore perverso e prenderebbero di essere da Lui riconosciuti, questo non potrà mai e poi mai avvenire, anche se un Francesco o un qualsiasi prete, prelato, i pontefice decidesse diversamente, perchè quello che vale non sono le chiacchiere inutili ed insulse di qualsiasi prete dal più basso al più alto, ma quanto Dio ha deciso e posto nella Bibbia, cioè la sua Sacro Santa Parola, anche se ritenuto da molti antiche, sono sempre quelle attuali ed immutabili. L'omosessualità Dio non l'accetta è una perversione ed un peccato, questo rimarrà per sempre, ed anzi le messe e le nozze fatte nelle chiese consacrate devo essere onesto saranno non benedette ma maledette da Dio, primo perchè si fanno innanzi a Lui, e questo è un atto di disprezzo verso Dio, e poi contro la sua volontà, il prete che dicesse, questo; si prende la responsabilità di quanto fa, farebbe bene a pensare quanto afferma, perchè l'inferno si aprirà sotto i suoi piedi, ogni volta che unirà questi poveri disperati tra di lor, oltre che dannare costoro e quanti assistono. 

Ma non sol la messa del prete omosessuale è invalida, non andata da chi manifesta non solo propensione, ma nemmeno da chi fosse simpatizzante o sostenitore, perchè se a Dio è in abominio coloro che sono perversi lo è anche chi li esalta e li sostiene. 

Quindi il gay, etc, non è un malato, è un perverso e sicuramente un soggetto di questo tipo, potrebbe essere più un pericolo per l'innocenza degli innocenti, visto che i perversi non si limitano quasi mai. 

mercoledì 12 luglio 2017

MIGRANTI NO, INVASORI SI!!!


Chi sono realmente gli invasori?
Gli uni o gli altri!





La magnanima Europa, si è ben guardata dal concedere i propri attracchi per le navi degli invasori, si Signori questi non sono migranti costoro non hanno bisogno di aiuto, vengono mandati, spinti ma da chi, dall'Africa? Dall'Isis? Ma noo, sono gli stessi Europei, che ci costringono a prenderli, e per quale ragione per uno scopo umanitario? Ma certamente no, e allora per quale ragione dobbiamo sobbarcarci un invasione di cavallette voraci, che stanno distruggendo tutto!! Mi sembra più che scontato quale sia il vero motivo, celato e nascosto, quello della nostra distruzione, della nostra bellissima Patria, cultura, artigianato, industria e tutti i prodotti migliori se ne andranno dalle nostre regioni, ed è quello che vuole la Merkel spopolare l'Italia non dai suoi abitanti, che possono anche crepare, ma dalle aziende che producono fatturato, che sono il fiore all'occhiello di questa nazione, sempre tanto invidiata da tutti.  Il problema fondamentale è che i politici tutti, sinistra in testa, ha fatto degli accordi un po da frollocconi credendo di aver a che fare con paesi che ci volevano bene quando è risaputo da tutti l'odio e l'invidia della francia della Germani verso i nostri prodotti e la nostra nazione piena di sole, mare e monti, abbiamo tutto quello che loro non hanno eppure sciocchi abbiamo pensato che fossero buoni vicini che ci volessero bene, che ci volessero aiutare, quando è sotto gli occhi di tutti, che ci vogliono solo distruggere, per questi poveri disgraziati che fuggivano in minima parte dalla guerre sono stati un buon mezzo per indurre in noi la solita misericordia che non affatto vera misericordia, ma falsa. I politici oggi si stanno accorgendo che questa è una vera invasione programmata al solo scopo di annientarci e renderci succubi di questa Europa, per quale fine , semplice lo capisce anche un bambino, tolta la ricchezza bancaria il controllo dei risparmi , l'Italia è finita, non esisterà più, perchè lo scopo principale di smembrarla, dite di no? Io di co di si!!!  ancora oggi sento un Renzi che cerca di barcamenarsi, dopo che nè ha combinate di tutti i colori, accordandosi con la Merkel in vari modi, tutto per imbarcare sulla nave Italia i migranti, si è abbassato a concedere tutto e di più, ed oggi vuole fare la voce grossa? mi viene da ridere, con le mani legate che ha, pensa di poter spuntarla con la Mekel, ma allora non ha capito un tubo di nulla, è stato preso per i  fondelli e si sente bastonato e vorrebbe reagire, l'unica cosa che l'italia può fare bloccare gli sbarchi, impedire fisicamente l'attracco delle navi a costo di creare un incidente diplomatico europeo, non possiamo fare altro. Tanto da questa condizioni cari signori non usciremo ne oggi, ne domani, perchè i soldi li amministra tutti la Bundesbank se loro chiudono i nostri rubinetti siamo già belli e pronti da seppellire e tutti i politici lo sanno, e credevano di aver trovato un europa misericordiosa? ahahaha, mi vien da ridere...i francesi, i tedeschi ecc, misericordiosi? ma dove!!! Freddi sono e freddi rimarranno pensano sempre e solo ai loro benefici e spennare gli altri come vediamo e ovviamente noi siamo quelli da spennare, si capisce no. Per cui chi comanda in Italia la sinistra o la Mekel mi sembra più che ovvia la risposta. Per cui cari politici, ci avete già venduti tutti, e il passo per la resa definitiva non è lontano. Ovviamente deve continuare questa kermes, altrimenti si sgonfia il pallone o le fiabe che ci propinate notte e giorno. 

Volete che la Merkel che è così furba e intelligente, si prenda carico di una marea di gente povera con cultura sottozero, e per di più nulla tenente? Un orda con all'interno molti seguaci dell'isis pronti di portare distruzione in una nazione? Ma state scherzando? Forse avete fatto male i conti o vi hanno preso per fondelli per bene, vi hanno dato il contino e adesso vi ribellate perchè avete visto che vi hanno bidonato, accorgersi prima noooo. Quando c'è profumo di soldi si mette a rischio anche la propria vita e quella dei propri famigliari e  anche degli stessi Italiani tutti, compresi magistrati, forze dell'ordine che poveretti fanno quello che possono, in una situazione del genere cosa si può pretendere!! . Ma quando siamo governati da degli inetti, come si può pensare di avere politici giusti e intelligenti. 

E Renzi pensa che lui è più forte? Mi viene da ridere, ma sa già che nulla può fare, se non fare quello che gli altri vogliono. Renzi ci racconta le fiabe come ha sempre fatto, e continua a farlo, tanto gli Italiani vivono lo stesso e continueranno a votarlo, le prossimo elezioni, berlusconi dice che ce la farà io temo di no, perchè alla fine la sinistra ha sempre un fascino malvagio e l'Italiano è un popolo un po perverso sta sempre con chi lo tortura. 

Smettiamo di dire che sono migranti, no questi sono diventati invasori, e anche il comportamento di costoro e le loro idee sono da invasori e non certo da migranti. E' un invasione programmata da decenni. Pochissimi sono quelli che veramente fuggono da guerre, se ci sono, ancora le guerre!!!
Ovviamo la Merkel e il resto della combriccola si guarda bene da prendere dentro questa gente, dimostrando tutto il loro razzismo e disprezzo, e poi ci vengono a dire a noi che siamo razzisti, no, signori siete voi i veri razzisti, sia nei loro confronti che nei nostri. E questo fa  ben capire che tipo di Europa avete fondato, solo per appropriarsi della ricchezze altrui ed impoverire coloro che sono attorni a voi, dell'Italia non ve-n'è mai interessato, ne delle sue sorti, ne di altro, ma è solo uno dei tanti paesi satelliti che voi usate e sfruttate, faremo la fine della Grecia? No, peggio!  A meno che veramente non sorga un politico che dica basta a questa Europa ed abbia il coraggio di uscirne, perchè è l'unica soluzione, anche se dobbiamo rimboccarci le maniche come fu nel dopo guerra, cosa cambia, nulla salvo il fatto che oggi non siamo in guerra e la ricchezza tutto sommato c'è ancora, anche se chiudessero i rubinetti  e ci spolpassero totalmente, ma oggi giorno ci sono potenze ben disponibili a rifocillare l'Italia per esempio la Russia e perchè no, la Cina, che ha coperto molti debiti di nazioni come gli Usa, perchè non uscire e chiedere  a loro aiuto? Non si perde l'identità perchè si chiede aiuto ad una nazione comunista, non centra proprio nulla. Ma i politici italiani hanno sempre dimostrato di essere poco intelligenti e molto pronti a far pastette, e poi pretendono che gli altri non lì prendano anche in giro, tutto viene fatto in funzione dell' assicurarsi un posto al sole e non per il vero bene della nazione o perchè amate gli Italiani, no, no!. Noi affermiamo che la nostra politica è sociale, ma questo non è affatto vero, è una politica individuale,  perchè guardiamo alla poltrona, non al popolo, che serve solo per arrivare a quella poltrona, per cui promettete mari e monti, per poi non date ne mari, ne monti, se non un miraggio. Se io fossi un politico saprei beneee cosa fare, sicuramente darei più potere alla magistratura, perchè ritengo che un paese che non ha una buona classe di magistrati che sappiamo far giustizia nella verità, non si può considerare un paese giusto, ed infatti è sotto gli occhi di tutti, causa questi politici di sinistra. 


Chi sono realmente gli invasori gli uni o gli altri?

Gli uni (i popoli asiatici ed africani), perchè invadono fisicamente,
 gli altri (gli europei)invadono perchè diventando i nostri padroni.


Certamente la Merkel oggi è la vera Regina d'Europa, è lei che tira le fila in tutta Europa e tutti fanno quello che lei vuole, lo si vede chiaramente dai suoi comportamenti ed atteggiamento, dalla occhiatine, che lancia a tutti e sa di esserlo, tutti gli altri capi di stato Europei sono ad essa asserviti, si vede bene il comportamento succube e prone di tutti compreso il recente presidente Francese Macron che da quanto ho visto non ama molto sottostare alle donne.

Quindi il pericolo fisico viene da primi e il pericolo economico-politico viene dai secondi, 
per cui siamo completamente incastrati!

E la colpa di chi è?
Beh mi sembra più che logico, chi volle l'Europa? 
Prodi e tutta la sinistra, quindi sono sempre loro i veri colpevoli. 

Pronto Soccorso Animali.

Pronto soccorso animali Tv Questo annuncio è per un amico che mi ha chiesto di far crescere questa pagina a favore degli animali e di qua...