martedì 31 gennaio 2017

STOP AGLI INGRESSI IN USA

CASO TRUMP e MICROCHIP



La situazione attuale che è scaturita dalla decisioni di Trump di bloccare gli ingressi negli Usa per 90 giorni verso I sette paesi arabi, ha scatenato le proteste non solo interne ma anche esterne di gran parte dei paesi nel mondo. 

Ora però dobbiamo anche essere obbiettivi e dire la verità, l’Europa vive in una situazione assurda, dove da un lato combatte il terrorismo cercando di difendersi da questi attacchi esterni, che stanno diventano sempre più insostenibili, dall'altro però continua a importante immigrati che in realtà sono solo manovalanza, a questo servono realmente; non è che i migranti servano per migliorare la cultura come si vorrebbe far credere. Il problema è che tra i buoni migranti, ci sono anche i cattivi e distinguere in una famiglia di buoni il cattivo è molto difficile, quindi l’Europa fa un po orecchie da mercante, perché se da un lato combatte il terrorismo dall'altro gli permette di entrare, e molto spesso quelli che vengono respinti dove finiscono e dove rimangono? In Italia ovviamente.

Ora il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha fatto un discorso molto logico e semplice guardando bene, per sistemare e studiare un piano che assicuri la sicurezza di tutti i cittadini americani e non americani, quindi anche gli stessi Islamici onesti e non terroristi. Di conseguenza devono mettere in sicurezza la nazione, ma questo è un ragionamento perfettamente sensato, logico e anche giusto, per cui ovviamente ha pensato di bloccare per 90 giorni gli ingressi, che non sono 9 anni, sono solo 90 giorni, non facciamo le fisime per un tempo breve. 

Ora guardano bene cosa Trump potrà fare effettivamente anche in un tempo ridotto, per permettere nuovamente a tutti gli Islamici di entrare negli Usa. 

La questione non è semplice, perché i terroristi si muovo non solo da soli, ma con le famiglie spesso e volentieri, e altra condizione del Mussulmano è che costui seguendo una religione che gli impone di comportarsi in un certo modo, essi sono tutti legati assieme, si sostengono l’uno con l’altro, per cui c’è un clima tra di loro di coesione, per quanto se ne dica è così e di aiuto reciproco, il che fa si che l’islamico si metta a disposizione di ogni loro causa, anche chi potrebbe essere un pericolo per il sistema. Come ci si può fidare e tutelare una nazione se le  famiglie stesse mussulmane posso divenir un pericolo per il sistema stesso?

Cosa può effettivamente farà Trump, in questo frangente di tempo, non molto a guardar bene; se non quello di adottare un sistema che personalmente sono contrariassimo, quello del Microchip, non c’è altra possibilità, se non quella di microcippare tutti coloro che entrano negli USA, non solo chi entra dai paesi soggetti a terrorismo ma anche gli altri dovranno essere microcippati, perchè comunque sia un controllo capillare deve essere svolto verso tutti, è l’unica effettiva soluzione che permetterà loro, di controllare la popolazione, ma questa situazione forse nemmeno Trump la vorrebbe, forse nemmeno lui vuole il Microchip, ma sarà costretto dalla situazione ad adottarlo. 

Teniamo presente che questa situazione di terrorismo internazionale è stata promossa da Obama, dalla Clinton e da altri soggetti che appartenendo alla stessa logica degli Illuminati hanno condizionato il mondo, a seguire una certo iter, portando il mondo stesso a questa conclusione, cioè hanno pilotato i governi, e il terrorismo ad agire in modo tale da imporre l’uso a tutto il mondo del Chip cutaneo che si voglia o no, questo è sempre stato lo scopo principale della Massoneria. Quindi per forza di cose l’unica soluzione per far circolare liberamente chiunque non solo negli Usa ma anche in Europa ecc, sarà quella del microchip, tanto odiato da tutti gli uomini liberi, ma che in queste condizioni di terrorismo, di allarme generale nel mondo ecc, la stessa popolazione mondiale lo accetterà, forse senza tanti problemi e chi non lo accetta, sarà o forzato o incarcerato, questo è l’epilogo. 

Il problema del Microchip, è che se fosse solo un controllo anche satellitare degli individui direi potrebbe andare bene, anche se è sempre una limitazione alla libertà, però in certi casi forse viene utile, il problema è che non c’è solo uno sterile controllo dei movimenti della persona, ma anche un controllo di altri sistemi di biologici, condizionamenti ecc, e oltretutto questi oggetti hanno in se il codice a barre che tutti sappiamo contenere in se stesso il numero 666, quindi sarebbe un iniziare marchiatura. 

Per cui senza ombra di dubbio, Trump sarà costretto che lo voglia non lo voglia ad adottare questo sistema, perché effettivamente è l’unico che possa dal punto di vista della sicurezza nazionale garantire una efficace e tempestiva azione, da parte delle forze dell'ordine, anche se sono dell'opinione che forse esisterà il sistema per liberarsene, come esistono sistemi per entrare nei più sofisticati sistemi di controllo elettronico, così esiste sicuramente quello per cancellare la memoria del chip o forse anche riprogrammarla, sono sicuro che qualche genio ci riuscirà. 

Altro non è possibile, anche perché a guardar bene, come fai a dire che in quella famiglia tutti sono buoni e di un punto in bianco diventano degli assassini in casa, non posso nemmeno dargli torto. 

Spererei che trovino un altro sistema anche se sono dell’opinione che se non è oggi, sarà sicuramente entro poco tempo l’adozione del Microchip e lo faranno digerire alla popolazione proprio mediante questi eventi terroristici, se ora persone come me sono totalmente contrarie e avulse, sono sicurissimo che fra un po di tempo arriveremo tutti a pensare che sia necessario, anzi dico di più lo vorranno, sarà il popolo stesso che chiederà, portato allo stremo. 

Quindi quasi tutta la popolazione accetterà il microchip, anche per il fatto che se non accetti non mangi e quindi purtroppo gran parte della popolazione sopratutto ricca, benestante e borghese non vorrà perdere suoi benefici e quindi si lascerà marchiare. Considerando che sotto questo punto di vista solo i popoli che vivono nella fame, potrebbero resistere a tale condizione, ma noi cristiani e laici, atei occidentali no. Anche se chi ha fame, e gli viene servito un sistema per aver qualcosa di più proprio per il fatto che non ha nulla sarà attratto a accettare lo stesso sistema di cose.

Trump giustamente, in questo momento sta cercando una soluzione, ma ahimè non c’è, se non un controllo elettronico ed è proprio quello che vuole la setta degli illuminati. D'altronde i tempi sono quasi maturi.

E l'Europa sotto questo punto di vista chi la governa è molto d’accordo.

Ecco perchè la povertà da un certo punto di vista ha i suoi benefici.

NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE  Non c'è anno che passa che non si cerchi di arginare la violenza contro le donne, ad ogni ...