mercoledì 7 dicembre 2016

ELEZIONI A ROULETTE RUSSA?

CHI VINCERÀ LE ELEZIONI ?





Qual'è il realmente aldilà delle percentuali fornite da vari organi istituzionali o meno delle tre coalizioni oggi esistenti?

Senza tanti panegirici di parole, vediamo di capire nello scenario attuale, chi veramente potrebbe prendere la palma alle prossime elezioni, tutto si gioca su quello che gli Italiani realmente vogliono,e sul fatto quanto i politici attuali gli sono andati di traverso, parliamoci chiaro, senza fingere come piace fare spesso anche alla Tv, dove portano avanti il loro beneamato partito. 

La sinistra ha rotto a tutti, bisogna essere onesti, ha rotto perfino ai suoi stessi sostenitori che sanno molto bene di aver a che fare con gente che se può fregare, frega anche loro, per cui se gli danno il voto lo fanno solo per l'ideologia, ma certamente non per le loro tasche, per cui il popolo di sinistra è sodomita, si cazia da solo, spesso e volentieri, però poi curiosamente sono i primi a brontolare. 

Il popolo di destra, invece è un po strano, perchè purtroppo si è formato non su un ideologia precisa, ma per un forma contestazione, contro gli altri, e solo pochi hanno delle "ideologie" democratiche non di sinistra, per cui la gran massa in realtà proviene proprio dalla fila della sinistra, infatti io ricordo molto bene che in F.I. ci sono tanti di sinistra con idee proprio sinistrorse, che se fosse stato per me, non gli avrei mai accettati, perchè sono i primi che prima o poi ti lasciano a piedi. Per cui è l'anima rossa della destra, sempre in bilico. Forza Italia infatti non ha un anima sola ma troppe anime, non ha un ideologia ma troppe ideologie, quello che F.I ha è che punta tutto sul capitalismo, e su una democrazia di stampo socialista, con qualche deriva democristiana. In pratica è un partito-movimento, che è un arcobaleno, di tendenze, e pensieri, una bella macedonia multicolor, molto profumata e gustosa, con qualche nota amara e acida, se non ci fosse quello sarebbe tutto troppo bello. Dentro a questa macedonia di frutta anche esotica, ci sta e naviga anche i movimenti-partiti della destra più estrema, come la Lega, Alleanza Nazionale- Fratelli d'Italia. Ovviamente anche costoro apportano al centro destra i loro aromi, più o meno saporiti, le idee sicuramente alla centro destra non mancano di certo, anzi ve ne sono anche troppe, di cervelloni che funzionano ve ne sono molti, oggi giorni tutti si battono per tornare giustamente ad un Italia del Cittadino non un Italia delle Banche, e questo è un gesto nobile da parte di costoro, che fa ben capire che vogliono far uscire la nostra Nazione Italia, dal fango che la sinistra Renziana-Prodiana, e non solo, ci fa fatto scivolare di proposito, in sostanza in una bella M. 

Giustamente si cerca di dar sapore a sta M, se bisogna farla digerire agli Italiani la sinistra dovrà insaporirla con qualcosa, se no!

Ecco l'intervento provvidenziale e sincero delle destre che certamente voglio non rendere che il paese continui a navigare nella M  insaporita dalla sinistra, quelle se le mangino pure in Europa.

Abbiamo poi il Movimento 5 Stelle, che anche il nome si presta molto per un gruppo comico, in effetti a guardali bene, dal loro capo un vero comico e un po giullare, Beppe Grillo. Però c'è un dato di fatto, costoro come un po Forza Italia, ha raccattato, i transfughi, da tutte le bande e non si guardato neppure lui di costruirsi un ideologia solida a cui far riferimento, ed anche questi sono soggetti, alle brusche virate e a crolli improvvisi, per cui sono sia di sinistra che di destra che dei radicali, etc, insomma un accozzaglia anche questi di ideologie di tutti i generi, spesso molto sovversivi da come si presentano, e dire anche altrettanto cabarettisti. Il problema qual' onestamente parlando che la gente vede la destra e la sinistra come il vecchio, da estirpare, infatti guarda caso, i nuovi burrascosi pare abbiamo più consensi di quanto non s'immagini, bisogna però stare attenti perchè il Grillo parlante, era un soggetto strano anni orsono, un comunista un po estremista, un po curioso, per cui da quella branca ha ereditato un po ideologia, e quindi potremo dire che fondamentalmente se dovesse far una coalizione e fosse costretto a scendere a patti sicuramente preferirebbe un Prodi, un Renzi, un D'Alema che non un Berlusconi, una Meloni o un Salvini. Sicuramente scenderebbe a patti con diavolo piuttosto con con Cristo.

Dal punto di vista di chi li vota, dobbiamo dire che il popolo potrebbe decidersi proprio per costoro e non e scherzo, e sicuramente anche una buona parte degli elettori sia della destra che della sinistra concentrerebbero i loro voti su costoro, solo che non si sa assolutamente quali siano effettivamente le loro vere idee, perchè quelle che esternano è un discorso, quelle che faranno dopo saranno altre, ma cmq sarà il popolo a decidere e temo, sinceramente che a causa della nausea che tutti gli Italiani hanno verso le sinistre e un po anche le destre voteranno per costoro, solo per un voto punitivo, ovviamente nella speranza di un vero cambiamento, io non sono molto sicuro che ci sarà, anzi temo il peggio. 

Potrei anche sbagliarmi, su costoro, chi lo sa, potrebbero anche essere meglio di quello che si pensa, ma a naso ho una strana sensazione.  

Secondo il mio punto di vista F.I  deve valutare molto bene se presentarsi con la Lega, mentre la Lega farebbe bene presentarsi con AN-Fratelli d'Italia.  Bisogna considerare il fatto che quando si creano le liste civiche curiosamente molte persone disperdono i loro voti su quelle, perchè avviene questo? E sopratutto il partito unificato è veramente valido? 

Facciamo un ragionamento di questo tipo, la società è composta da una varietà di colori, veramente impressionante, di conseguenza ne consegue, che ognuno vorrebbe andare con il colore più simile al suo, le liste civiche sortiscono questo effetto, tolgono ai colori principali quelli che vogliono altro, ma così facendo si disperdono i voti, come fare ad venir in contro anche a costoro, non è facile, però un modo c'è, se ci pensate bene indovinate, diciamo che chi indovina giusto vince. 

O si trasforma il partito in qualcosa di più complesso oppure si accetta quel che arriva, anche una sconfitta  e i due maggiori a perdere sono la sinistra e la destra, senza ombra di dubbio....

Quando andare al voto, sicuramente la sinistra ora non vuole, troppo vicino a questo momento in cui le tensioni sociali sono così forti, ma aspettare potrebbe essere produttivo e anche no, bisogna vedere. Cosa conviene realmente fare, attenzione a non incastrarsi nei governi di coalizione sono più pericolosi che altro, anche perchè poi c'è sempre l'incognita magistratura, che cala dall'alto e spacca fuori tutto, lo sappiamo già. 

Queste elezioni saranno un roulette Russa.


A   MENO   CHE   DIO   NON   CAMBI   LA   COSE!

NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE  Non c'è anno che passa che non si cerchi di arginare la violenza contro le donne, ad ogni ...