martedì 28 giugno 2016

GERMANIA:ITALIA=EUROPA: X?


GERMANIA:ITALIA=EUROPA: X?

PUÒ MAI ESSERE LA GERMANIA PIÙ' DELL'ITALIA?


Una verità che esce da Sgarbi come mai Berlino ha tre volte il turismo di Roma?


A parte l'offesa di Sgarbi, ma è interessante il discorso che fa, e ci dovremo chiedere in senso più vasto come mai la Germania si considera più dell'Italia, ma non era che l'Europa è un paese unico ed unito? O forse ciò non è vero che aldilà degli stereotipi, delle allucinazioni che tutti i capi di stato si sono fatti fin ora, ma la sostanza è rimasta tal quale quella di partenza, che dopo tutto tanto parlare e starnazzare di tutti, l'Europa non è mai realmente nata, perchè effettivamente il fatto stesso che esistano capi di stato per ogni stato, indica che non esiste una sola nazione, ma un insieme di interessi diversi, come è sempre stato, anche prima dell'Unione Europea, dove ogni stato voleva essere sovrano, ed infatti il fatto stesso che la Germania or-ora si consideri la prima della classe, indica che effettivamente e realmente essi si considerino migliori degli Italiani, e lo si comprende come la Merkel tratti Renzi, come uno scolaretto, come un bimbo, tutte le immagini che si trovano nella rete, raccontano un affetto curioso, e strambo, io direi ridicolo, tra due capi di stato, uno che possiede realmente il potere economico dell'Intera Europa e l'altro che è uno dei suoi vassalli, si perchè  anche se tutti i capi di stato si trovano assieme per decretare velocemente la fine della Granbretagna, ma poi ad aver l'ultima parola è solo la Merkel il vero Generalissimo della situazione, e tutti proni ad essa. 
Quindi giustamente Sgarbi dice giusto, perchè Berlino=Germania deve avere tre volte più turisti di Roma=Italia quando l'Italia è dimostrato essere una delle Nazioni più belle ed invidiate di tutto il mondo? 

BELLISSIMA LA POTREMO CHIAMARE LA MASSIMA DEL PRINCIPE.

IL PRINCIPE DEVE ESSERE VIRTUOSO!!!

Chi può dirsi virtuoso in questa Europa, di fantasmi?

Quale nazione ha fatto la scelta migliore per onorare la sua sovranità?
Un regnante deve amare tutta la nazione non solo una parte e deve tener più hai poveri che hai ricchi, dopo tutto è quello gli anziani inglesi hanno fatto verso i loro figli giovani, che evidentemente non eccellono in questo di saggezza e virtuosismo, infatti i giovani spesso sono degli scavezzacollo e spesso si gettano in mille avventure senza essere prudenti, per quello che gli anziani sono sempre più saggi, perchè conoscono i ritmi della vita, cosa che i giovani che vivendo il divenire alla giornata, non hanno. Ben ha fatto il popolo anziano nella loro scelta, tutelare, la sovranità e la libertà dell'Inghilterra, in questa Europa l'avrebbero persa, così come la perderanno tutti gli altri, l'Italia per merito di una costituzione strana, non potrà mai decidere se uscire o no, siamo soggiogati dal più forte, per quanto a noi nessuno ci ha chiesto liberamente cosa realmente il popolo voleva fare, se aderire o no a questa idea Europeista.  Come la grande Svizzera che ha sempre avuto saggezza nel rimanere fuori dalle beghe Europee, ed infatti è la Nazione che sta meglio di tutti, sono i più ricchi del mondo, e vivono come vogliono vivere, in barba a questa strana accozzaglia di popoli che si dicono uniti, ma che sotto sotto si odiano come sempre e si fanno le scarpe l'un con l'altro, prendendosi per i fondelli.  

 Giorni fa c'è stato il ricordo come tutti gli anni, della costituzione della Repubblica Italiana, ma mai una volta che si dica la verità, ormai tornar indietro non è più possibile, ovviamente, gli anziani però ricordano e anche qualche vecchio documentario che qualcuno più sveglio ha avuto l'accortezza seguire e poi documentarsi,  chi a quel tempo vinse veramente quelle famose elezioni, la Repubblica? Ma nooo, il popolo aveva votato per la monarchia, ma non si poteva accettare ancora i monarchi, per cui le carte presero una altra direzione, e nacque la Repubblica Italiana, i ben informati sanno la verità, solo che ancor oggi bisogna celarla, se no qualcuno si offende. Io dico solo questo, quando una nazione nasce ad opera di un inganno, essa prende come matrice quell'inganno e questo si perpetrerà per sempre per tutto il suo vivere. 

Il Signore Gesù Cristo una volta mi ha detto, "Quando un uomo inizia una casa, e invece di usare della solida pietra nascostamente usa l'argilla che si sgretola, essa rimane come matrice finché non crollerà, perchè fatta di fango" 

Come per dire, che se le cose nascono sotto la menzogna essa diviene matrice di quella cosa e tutto in essa prende forma e si costituisce, ecco sarebbe anche spiegato come mai in Italia le cose vanno così. 




Anzi dirò una cosa, che il Signore Dio mi ha rivelato, ma è stato stabilito che accada, che i popoli cerchino di evitarlo o no, deve venire. 

La Germania crede di aver pagato il suo debito di morte che ancor grida da quelle terre, ma essa è ancora lì, che attende la sua vendetta, il fiume di fango non è ancora grande, quando lo sarà, tutto divverà fango.

Ognuno creda quel che vuole credere. 



lunedì 27 giugno 2016

Brexit e la caduta delle nazioni.

BREXIT LA GRANBRETAGNA CI RIPENSA SARA' VERO?


Prezzo di questa scatoletta pro-Brexit un voto.

Oggi leggevo questo articolo: http://siviaggia.it/notizie/brexit-a-rischio-ryanair-easyjet-e-le-altre-compagnie-low-cost/154377/?ref=libero 

Subito dopo il voto Brexit, tutti stanno dando i numeri, si terrorizzano di proposito gli inglesi e quanti sono legati al suo mondo economico, in modo che tutti fuggano da questa nazione, ora chi è che agisce in questo modo? Chi ha interesse nel colpire l'Inghileterrà? Chi ha interesse nel punire gli Inglesi? Pensiamoci un attimino, la Merkel dice nessuna azione punitiva, perchè in realtà sa che altri la stanno già facendo, non c'è bisogno che l'unione si sporchi le mani, basta che altri lo facciano per loro. 
Per cui questo terrore è suscitato verso tutto il mondo inglese non è casuale, non è una conseguenza, è voluto, da qualcuno che spinge affiche una parte del popolo inglese si ricreda, ma pensiamo un attimo cosa comporta la fuga della Granbretagna per l'economia europea!

La prima e forse l'unica cosa fondamentale che viene a mancare alla Bundesbank, sono i soldi che gli inglesi anche i giovani versano, cioè tirano fuori dalla loro tasche, con le tasse, e in altro modo, e che versano alla banca tedesca per rimanere in Europa, perchè per rimanere in un Europa bisogna pagare profumatamente, e non due soldi, ma miliardi Euro l'anno. Quindi ovviamente se l'inghilterra non versa più, i soldini alla Germania, ovvio, che vengono a mancare ed altri dovranno sopperire alla mancanza di questi, per tutte le nazioni Europee, ci sarà un aumento di versamento, perchè il capitale annuo della Bundesbank rimanga uguale al precendente, ovvio No! 
Anche la Turchia che vuole entrare, farebbe bene a ripensarci. 

Ma gli inglesi specialmente i giovani non si rendono conto, che il non versare più un centesimo alla Germania, comporterà sicuramente che questi soldi rimarranno nelle loro tasche e verranno spesi proprio per loro, per aumetare di più l'efficienza e l'economia dell'Isola, come era prima che entrasse nell'Unione Europea, ma senza aver l'Euro come moneta, I giovani inglesi devono capire che forse sono loro che sbagliano rispetto agli anziani che vedono lo sgretolarsi della loro patria, sotto lo stra potere della Germania, dopo tutto tra i due paesi non correva buon sangue neppure nei tempi passati, credo che i giovani inglesi stiano sbagliando istruiti da qualcuno che esternamente vorrebbe un ritorno alla urne, a parte che non è legale e non è corretto che si chieda un altro referendeum con un quorum del 60% anche perchè se si accettasse questa logica qualsiasi cosa, potrebbe essere messa in discusssione.

I giovani inglesi dovrebbero pensare cosa avrebbero votato prima della morte della Cox, qual'era la vera tendenza prima, che tutti i sondaggi davano per l'uscita come reale e ponderata, ora chi tra quei giovani votava a favore dell'uscita, e ora chi tra quei giovani ha votato contro, perchè con la morte della Laburista ha cambiato così velocemente idea?  Significa che la nazione si fa condizionare troppo facilmente dall'esterno e tutte le nazioni Europee sono così, tutti i popoli sono così, troppo condizionabili, ognuno deve pensare per il proprio bene prima di tutto, come fa la Germania che prima pensa a se stessa e poi agli altri, se rimane.

Questo dimostra che fuori dall'Inghilterra ci sono forze, che pilotano la nazione con un po di propaganda e altri sistemi per condizionare pensatemente l'economia di un paese, la Merkel ovviamente dice io non mi accanisco, ma sa benissimo che altri lo faranno per indurre il paese a tornare indietro, ovvio la Germania vorrebbe che l'Inghilerra rientrasse, perchè così i forzieri della Bundesbank rimarranno sempre al top, come era previsto. Ma dico in caso di crollo totale della UE, la Bundesbank resituirà tali danari o non è che per caso ci vorrà una altra guerra, per ottenere quello che in tanti anni si è depositato? 

Noi Italiani vediamo che su 600 miliardi di Euro depositati, fin ora, dalla nostra nazione, ben pochissimi sono tornati a casa, il restante rimangono ben custoditi, in Germania questo mi fa capire che anche il resto delle nazioni hanno più o meno la stessa cosa, e fa ben capire che la Germiana cresce realmente in ricchezza, e sfrutta l'enorme patrimonio delle altre nazioni, come ha fatto con la rioserva aurea italiana. Sulla questione immigrati siamo stati lasciati soli come cani, la grande Cermania prima spinge per il loro ingresso e poi se ne lava le mani e tutti li respingono, e noi fessi che li teniamo perchè dobbiamo dimostrare di essere più umanitari, più bravi, i migliori ohh, e poi pretendono anche di venirci a dire, che siamo disumani, si guardassero loro, che agiscono per un mero interesse economico, un tedesco disse una volta a mia nonna, " tu essere grade donna, nessuno in Germania fare quello che fai tu" perchè mia nonna dava da mangiare ad un paese intero, questo fa ben capire chi sono i realmente i tedeschi e quali sono sempre state le loro ambizioni egemoniche e danaro, dopo tutto sotto Hittler hanno rapinato mezzo mondo delle loro ricchezze e tesori, oggi continuano, con una forma legalizzata e per altro anche sottoscritta da tutti i paesi che ne fanno parte, e con quali vantaggi, che non si sono ancora visti, ah si, si dice un aumento dei capitali, quanti soldi si prende la Germania con l'aumento dei capitali? 

Mi pare che non sia gratuita questa Europa, si faccia ben pagare, per aumentare un pochino i capitali. Che ci pensino bene gli Inglesi prima di tirarsi i capelli che se sono fuori per loro è un miracolo. Doveva essere l'Europa dei popoli, ma dove!!! Questa è solo l'Europa dei banchieri, niente di più, dove chi comanda veramente se ne sta in panciolle in qualche isola e i presunti capi di stato credendo pure loro di essere considerati, nemmeno se ne accorgono pure loro sono usati, dagli altri per condurre questa povera vecchia signora che prima o poi tirerà le cuoia e loro lo sanno bene, che è così e che andrà così è connaturato, ma intanto si accumulano ricchezze dei popoli in un sol luogo e si generano disagi e conflitti generazionali, non si cerca la pace, ma solo destabilizzazzione. 

Sono daccordo con il candidato alle presidenziali Trump, che l'inghilterrà diverrà molto più forte ora che non prima, primo perchè i soldi non andranno più alla Germiania, e secondo perchè se sono furbi invece di aumentare le tasse, le diminuiscono e così facendo attireranno ancora di più gli investimenti, e i capitali aumenteranno, personalmente non cambierei nulla di quello che oggi c'è in Inghilterra, salvo alcune norme giuste, sull'immigrazione, che a dir il vero tutti i paesi dovrebbero attuare per proteggere se stessi, in una battuta si spiega tutto, "in paradiso non entrano e non abitano i demoni, se non convocati" cioè la Granbretagna deve giustamente regolamentare gli ingressi ma non in modo distruttivo, ma furbo ed intelligente. 

E la fuga delle banche è una sonora scemenza, la fuga degli investitori pure, se tutti ragionassero di più invece di farsi prendere dagli isterismi di oltre Manica, da chi soffia sul fuoco divampato, per tenerlo sempre accesso, da chi ha tutti gli interessi per distruggere l'economia Inglese, e poi qualcuno dice, non sarò io a essere cattiva, ma vah. Non sarà cattiva, in apparenza ma nella sostanza i tedeschi sanno essere vendicativi, sono un po come gli elefanti, che ricordano nel tempo, il danno subito e prima poi te la fanno pagare. 

Io credo che l'inghilterra sia stata coraggiosa e che abbia dimostrato maturità, anche nei giovani, e sono sicurissimo che la loro economia ne avrà molto più a guadagnare che tutta l'europa messa assieme, anche se la sterlina dovesse perdere un po, ma meglio una moneta meno forte, che troppo forte, io ricordo che la lira, moneta debolissima ma aveva delle esportazioni enormi, quando è arrivato l'euro con l'aumento delle tasse e di tutto resto ha portato la fuga delle aziende verso le nazioni come la Granbretagna, la Germania etc. Oggi come siamo, che nessuno in Italia è contento, la nazione versa con debiti enormi, e con la fuga di tutti, perchè ovviamente l'euro ha portato un impoverimento generale, solo alcuni si arrichiscono, mentre la massa è sempre più povera, lo sanno tutti, con la lira, invece le esportazioni erano fortissime proprio perchè la moneta era debole e gli investimenti erano favoriti, se i politici italiani fossero stati più intelligenti e meno papponi come al solito, l'italia con la lira sarebbe decollata, ma anche in quel periodo vi erano nazioni che volevano controllarci. 

Quindi i giovani inglesi prima di dire torniamo in Europa aspettino un paio di anni e poi vedano se quello che si prospetta è così drammatico come pensano, io credo e sono certo che le cose per la Granbretagna saranno molto migliori di oggi, anche sotto la UE. 

Ovviamente servono grandi menti, per far decollare l'economia e non rimanere ristretti ai mercati europei, che sicuramente tenteranno di contenere la possibile espansione della Granbretagna, ma espandersi verso l'oriente sarebbe una cosa ottima. 

Dico solo questo per ricordarlo le profezie dell'apocalisse si sono sempre realizzate e si stanno realizzando, quando si dice che le citta delle nazioni crolleranno, significa che di questa Europa unità non rimarrà nemmeno l'ombra, cioè non solo si sgretolerà, ma verrà letteralmente distrutta non solo economicamente, e quindi tutte le nazioni ad essa associate, verranno spazzate via, forse l'uscita della Granbretagna è stata provvidenziale, che qualcuno lassù voglia tentare di salvarvi? 

Considerando che siete la patria della massoneria, ma Dio ama tutto il mondo anche i cattivi umani, che scioccamente, si rivolgono al padrone sbagliato. 




venerdì 24 giugno 2016

CROLLERÀ L'EUROPA SE LA GRANBRETAGNA LASCIA?


Crollerà le Europa se l'Italia lascia? Ma no di certo!!!




Anche se fosse che la Granbretagna dovesse uscire dall'Europa, ma crediamo veramente che l'Europa senza una nazione come l'Inghilterra, possa causare il crollo dell'Economia Europea o il frazionamento dell'Europa, personalmente ritengo proprio di no. Non cambierà assolutamente nulla, può anche essere che per qualche tempo, ci sia un ridimensionamento della economie, ma credo che dopo tutto questo potrebbe riequilibrare i ruoli nell'unione Europea, che senza ombra di dubbio farà il possibile per non perdere la sfida nei confronti degli USA, e la Granbretagna , cosa potrebbe averne di perdita, io credo ben poco, dopo tutto. Al loro interno cambieranno poche cose, per me non cambieranno affatto gli assetti geopolitici, ne tanto meno ci sarà un così grande crollo della loro economia, che se si dice che è il carro che traina tutta l'europa significa che possono viaggiare benissimo anche da soli senza essere più il motore Europeo. Quello che mi chiedo, l'Europa prima di unirsi economicamente parlando, non esisteva lo stesso, non vi erano scambi lo stesso e non vi era commerci lo stesso, dove sta la differenza? Non esiste, forse tratterranno per loro quello che oggi cedono alla Bundesbank, sicuro quello è certo. Forse è questo il vero cruccio, della Germania, non ricevere più la quota Inglese.

Una cosa mi chiedo come mai l'Unione Europea è nata a Bruxelles ma la Bundesbank si trova a Berlino? Curioso, perchè non a Bruxelles pure quella? oppure devo pensare che chi detiene il tesoro Europeo è anche il paese che fa da leone. ma semmai la Granbretagna dovesse uscire dall'Europa, la Bundesbank resisterebbe quello che l'Inghilterra a versato in questi anni? Io temo di no, così non avverrà per nessun altra nazione, bella fregatura, ecco perchè le economie nazionali potrebbero subire un tracollo, perchè ovviamente non avrebbero più molto valore i loro soldi, visto che la riserva aurea visto come 'è avvenuto per l'Italia si è trasferita tutta in Germania, alla Bundesbank, ed è già stata usata per non si bene cosa, quindi se dovessimo uscire sappiamo già che ci troveremo in braghe di tela. Forse la Granbretagna non ha questo problema.

Certo capisco perchè l'Inghilterra voleva uscirne, perchè da un certo punto di vista prima o poi la monarchia potrebbe rischiare di essere estromessa, nella sue funzioni di essere regnante e sovrana, e forse hanno anche visto giusto, con un europa che demolisce le sovranità personali, a favore delle sovranità extra-nazionali, il rischio che la Regina o i Regnanti possano perdere la corona in un prossimo futuro, potrebbe essere molto concreta.

Ma domani sapremo se rimarranno oppure no, saperemo se quello che è avvenuto negli ultimi giorni può aver sortito l'effetto voluto, oppure no. 

Mi chiedo se a lasciare fosse l'Italia l'Europa si tirerebbe i capelli come stanno facendo con la Granbretagna?  Credo di no! Forse l'uscita di scena dell'Italia che certamente verrà classificata ed entrerà a far parte delle nazioni a lenta velocità non come la Germania a velocità elevata. 
Anche l'Italia è essenziale per l'Europa come lo è l'Inghilterra, che se uscisse, tutti credono che potrebbe esserci un crollo dell'Europa? Non credo proprio che l'Italia abbia un peso così grande come la Granbretagna, anche se l'Italia uscisse, all'Europa non cambierebbe proprio nulla, anzi forse per certi versi la nostra possibile uscite potrebbe portare un accelerazione della velocità Europea, visto che i paesi del sud Europa sono ruote che faticano a girare. 

martedì 21 giugno 2016

LA STOLTEZZA SARA' CHIAMATA INTELLIGENZA

Oggi l'intelligenza passa per le imprecazioni...ahahahaha


Gesù diceva che se non sei salato con il fuoco non hai l'intelligenza, 
mi chiedo questa scienza con cosa è salata, con la M....





Le imprecazioni sono indice di intelligenza? Sembra proprio di sì. A suggerirlo è la scienza, che fornisce valide giustificazioni per spiegare una delle abitudini più diffuse al mondo

Sapere che le imprecazioni sono segnali di intelligenza sarà una consolazione per tutti coloro che sono abituati ad usare quotidianamente questo tipo di linguaggio. Fino a pochi anni fa, utilizzare una terminologia non proprio raffinata era considerato un atteggiamento maleducato e da evitare il più possibile. In particolare, le persone anziane inorridivano al solo udire certe espressioni e rimproveravano aspramente i colpevoli, ma oggi la situazione è sorprendentemente cambiata e la scienza ci suggerisce che esiste un’altra chiave di lettura a tal proposito.Sulla rivista “Language sciences”, che tratta diversi argomenti inerenti alle scienze del linguaggio, è stata pubblicata un’interessante ricerca che ha fornito risultati rivoluzionari. Infatti, secondo alcuni esperti di linguaggio, è lecito usare espressioni non proprio consone allo standard poiché le imprecazioni indicherebbero un’intelligenza superiore, più precisamente quella di tipo “verbale”. Questo studio è stato curato da alcuni psicologi di due istituti educativi del Massachussets e ha dimostrato che le persone che imprecano sono dotate di particolari competenze linguistiche che le distinguono dalla massa. L’aspetto della questione che incuriosisce di più è come gli esperti siano riusciti a dimostrare le loro affermazioni.  Per trovare conferma alla loro teoria, questi psicologi hanno effettuato un esperimento su alcuni volontari che hanno deciso di parteciparvi e le conclusioni finali sono state davvero curiose. È stato chiesto ad alcuni di loro di pronunciare ad alta voce più parolacce possibili nell’arco di tempo di un minuto, mentre ad un altro gruppo di citare nomi di animali o di oggetti. Il test che è stato somministrato ai partecipanti è denominato COWA (Controlled Oral Word Association) e serve a comprendere qual è il nostro grado di associazione tra parole durante una produzione orale. L’esperimento ha confermato che questa capacità era maggiore nei soggetti che avevano pronunciato imprecazioni, i quali possedevano un vocabolario complesso e un’intelligenza verbale superiore rispetto all’altro gruppo. Questo sarebbe, quindi, il motivo che spiegherebbe la loro abilità nel trovare più associazioni tra le parole. Tale scoperta contrasta l’opinione secondo cui usare un linguaggio scurrile è sintomo di maleducazione e ignoranza, dimostrando al contrario che indica notevoli capacità verbali e creative. Dunque, sembra che la scienza ci inviti a stare sereni e ad imprecare senza provare vergogna, qualora ne sentissimo l’esigenza.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Prima vediamo di spiegare cosa sono le imprecazioni che magari qualcuno non sa esattamente cosa siano....

Invocare e augurare il male, mandare sventure su chi è oggetto di risentimento, di odio, maledizione: scagliare un'i, cioè maledizioni. Bestemmia, insulto, parolaccia, etc.


Secondo l'articolo qui sopra vero o bufala, ma visti i tempi sono più propenso a credere alla prima ipotesi, quindi l'intelligenza sarebbe condizionata dall'uso indiscriminato di imprecazioni di tutti i tipi e generi, ovviamente si comprende bene l'articolo quale sia realmente il pensiero recondito che si cela dietro a questo furbo ed astuto studio "scientifico" ovviamente tale studio non è nato 50anni fa, ma oggi; quindi con un ben altro pensiero, e un ben altro intendimento, che tutti possiamo immaginare, da dove possa esser uscita un idea tanto balzana, quanto satanica, si perchè spingere la popolazione a sfidarsi in chi impreca nei modi più disparati possibile, promuove non solo un peccato continuo ai danni degli idioti, che si accingeranno a farlo, perchè certamente molti giovani prenderanno come esempio questo documento di "scienziati" che si credono intelligenti, ma loro intelligenza non sta tanto, nel essere intelligenti, quanto nel aver approvato che tale sfogo d'ira, in breve tempo sarebbe indice di persone molto intelligenti,  serve solo come mossa astuta per spingere i giovani, la popolazione tutta a non considerare più l'imprecazione, come un peccato, ed anzi rimuovere dalla propria mente, questo concetto, ovviamente solo degli assatanati potevano far ciò. 
Ma come ben vediamo, anche tra gli appartenenti del clero, in tutte le religioni del mondo, l'imprecazione oramai è di casa, così come lo è tra tutti i credenti, puri i cristiani che non resistono a dar sfoggi di parolacce e bestemmie. Ma il problema più grasso sarà che questo sport che ne verrà fuori, genererà un tale quantità di improperi, di insulti, parolacce, di bestemmie che coinvolgerà tutte le persone sante della santità di Dio, perchè in realtà tale documento serve proprio a questo, a spingere la fantasia, a superare i propri limiti, anche spirituali, cioè si vuole spingere chiunque soprattutto il credente cristiano, un po "imbecille" a far grande uso della fantasia nella spiritualità e arriveranno a bestemmiare anche lo Spirito Santo, così facendo la nuova moda condannerà definitivamente senza alcuna scusante coloro che si accingeranno a far ciò, anzi vedrete che si spingerà la gioventù ad arrivare alla bestemmia più grave che appunto il bestemmiare lo Spirito Santo, è questo quello che vogliono, e purtroppo questo sarà il colpo di grazia, che metterà fine a molta parte dell'umanità, sappiamo in anticipo chi bestemmierà/mia lo Spirito Santo non avrà alcun perdono, quindi è già condannato all'inferno, ve lo dico chiaramente che sia chiaro come il sole.
Oltretutto questo imprecare anche con bestemmie impensabili,  diverrà abitudinale e pubblico, e anche coloro che non bestemmiano trovandosi un ambiente dove tutti lo faranno per gioco, saranno indotti a farlo quando avranno i nervi, quindi attenti, meglio mordersi la lingua. 

Da questo si comprende come satana insegni alla scienza uccidere l'anima dell'uomo e dannarla per sempre. 


Conosco molta gente che ogni tre parole dice una bestemmia, e ci sono ragazzi, che quando sono arrabbiati ne dicono così tante da far bianco un gatto nero. 

Eppure ad intelligenza io batto tutti costoro, ma io in tutta la mia vita non ho mai bestemmiato neppure una volta, qualche parolaccia la posso aver detta, questo sicuramente, ma certamente le mie parolacce fanno ridere a confronto di quelle che molta gente usa come lessico comune ed elegante al giorno d'oggi, sembrano essere delle cloache massime.

Se l'intelligenza sta nella stoltezza, io la rifiuto in toto quella dell'intelligenza umana, mi accontento dell'intelligenza divina che mi basta e avanza, poveri citrulli di scienziati.


domenica 19 giugno 2016

CASO COX.


PERPLESSITÀ' 

Morte Cox, Gran Bretagna sotto shock: si ferma campagna Brexit. Cameron: "Una tragedia"

Entrambe le parti politiche, sia a sostegno dell'uscita dal blocco europeo che a favore del 'remain' hanno deciso di sospendere tutte le attività previste.

Il cordoglio dei colleghi e dei cittadini. Corbyn: "Molto amata". Watson: "Labour devastato". Renzi: "Piango sconvolto". Salvini: "Non si fermi battaglia per libertà"


di KATIA RICCARDI   continua qui.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Che la morte di una deputata laburista inglese attivista impegnata come la Cox, non si tocca e non si discute, che tutti ne debbano avere rispetto, non solo come essere umano, ma anche come un importante rappresentante, ben voluta nel suo paese e fuori di esso. L'unica cosa che mi lascia un po perplesso, è come mai questo folle proprio a ridosso delle votazioni così importanti per la Granbretagna e per tutta l'unione Europea, ha deciso di uccidere questa parlamentare inglese, insomma penso che non fosse da pochi giorni che si batteva per le sue idee e credo che fosse conosciuta da molto tempo, perchè il folle non ha deciso di compiere il suo gesto vigliacco, tempo prima e non ora proprio ora a ridosso di questo importante referendum Brexit

Trovo strana questa cosa, ho una strada sensazione. E perchè lo psicologo che lo aveva visto poco prima in grave stato alterato non ha agito per fermarlo, era sicuramente pericoloso anche per altri?

Anche perchè se non ricordo male ci sono stati altri precedenti nel mondo, di questo genere, vengono uccise delle persone a ridosso di eventi importanti e curiosamente c'è sempre di mezzo un psicolabile, mi chiedo come mai.

La mia è solo una perplessità, lecita, e null'altro.

.............................................................................

Personalmente vedo, in questo assassinio che il popolo inglese debba pensare bene, se rimanere o uscire, di non farsi condizionare da nessuno, perchè certamente molti sono contro l'uscita della Granbretagna dall'Euro, specialmente l' Europa che sicuramente si batte perchè gli inglesi rimangano, ma credo che veramente un caso del genere debba veramente far riflettere gli inglesi, considerando che in Europa l'afflusso dei migranti non smetterà e quanti pazzi o psicolabili ci sono tra questi, che il caso Cox non voglia dirci invece che qualcuno potrebbe attentare alla vita di qualsiasi altro inglese, con un invasione di migranti come quella di questi ultimi anni, e quella che verrà, c'è veramente da aver paura, e non per scherzo.

Gli inglesi ci pensino bene, senza farsi condizionare, se rimanere e che vantaggi hanno nel rimanere, ogni guerra ha avuto i suoi martiri.




giovedì 16 giugno 2016

LA CULTURA DI OGGI IL SENSAZIONALISMO

LA CULTURA DI OGGI IL SENSAZIONALISMO!



Facebook, Twitter, Google, e tantissimi motori di ricerca, siti, di ogni tipo e sorta di propongono una quantità immensa di dati, che per seguire tutto quello che la rete contiene e propone ci vogliono giornate intere, sicuramente nascerà la scienza basata sulla rete, come mezzo del sapere del domani.

Ma c'è da chiedersi veramente tutta questa mole di dati, di input che entrano nella rete e nelle nostre teste, ci serve veramente? Quanti di noi onestamente parlando, gli rimane impresso quello che leggiamo giorno per giorno? la scienza batte come un martello pneumatico di nuove sensazionali scoperte, ogni giorno ce n'è una di nuova, ogni giorno nuove notizie, riempiono le nostre menti, ma di quanto leggiamo e comprendiamo rimarrà in noi? Ben poco! Anche perchè spesso la scienza come ogni altri disciplina ne dice una per poi contraddirsi, a distanza di tempo, e così via, la mia impressione è che stanno bombardando la mente di tanta gente, al solo scopo di tenerla occupata con tante informazioni che poi alla fine fine alla vita pratica di tutti i giorni non servono assolutamente a nulla, tanto tempo perso per nulla, sapere cose ben poco importanti, che nell'immediato danno lustro a chi le ha scoperte, ma poi in pochi giorni svaniscono, come un miraggio e nemmeno più la gente le ricorda, come la scoperta del più grande sistema binario di stelle, fin ora identificato, che sta facendo scalpore, ma a guardar bene ci serve a qualcosa saperlo, ci cambia la vita, ci arriveremo mai, non di certo, per cui salvo il fatto di farci conoscere che abbiamo raggiunto un altro tassello alla consapevolezza, ma altro non ci dà, tanto fumo per nulla, alla fin fine ci ricorderemo di un sistema binario di stelle, e nulla di più, e così nel corso dei mesi e degli anni, milioni di input entrano ed escano dalle nostre menti,  ma a quale scopo, se non quello di tenerci incollati innanzi ad un monitor , a scrivere tutto di più, a commentare le notizie; tutto sommato poco importanti e che non cambiano nulla della nostra esistenza, invece cambia molto l'esistenza di coloro che dirottano le nostre menti e le nostre vite, perchè bisogna capire che tutto questo è fatto solo ad uno scopo ben preciso, far pensare le la gente in modo mono direzionale, condizionarci tutti al fine di ottenere un certo risultato, pensare come alcuni vogliono, introdurre nelle nostre menti pensieri preconfezionati, anche quasi senza volerlo, collaborare allo stesso piano, condizionare il mondo, per ottenere un solo unico scopo, dominarlo, soggiogarlo, e tener il popolo buono, tranquillo che non pensi, che non si agiti e che non faccia troppe domande, che polemizzi su tutto, perchè così meglio si controlla, se si controlla quello che il popolo della rete vede e legge, per quello oggi si creano delle bufale fatte ad arte, per crear confusione, per non far capire cosa sia sicuro, ma al tempo stesso dare delle linee precise, tutto concorre a portare la gente verso una direzione precisa, univoca ad accettare delle regole non scritte, ma ben formulate nascoste nelle pieghe della rete, che vengono martellate con sapienza al popolo, così esso le accetterà senza colpo ferire. Per cui si somministra una cultura del sensazionalismo, e tutti come lobotomizzati senza mai nemmeno pensare perchè ci istillano tanta cultura, se poi è cultura, prendo tutto per vero, tutto per giusto, tutto per utile quanto spesso tanto è inutile e non serve assolutamente a nulla nella vita del quotidiano, la rete è fatta per isterici, non per persone tranquille, è fatta per tener alta la tensione, è fatta per condizionare, per istradare dove si vuole portare il  popolo, verso una precisa direzione ben precisa e calcolata, per cui tutto, serve per attuare, questa strategia, questo piano occulto. Più informazioni circolano in rete e più si destabilizza la mente di molti, finché ad un tratto verrà inserita una notizia che verrà presa da tutti come oro colato, perchè tutti portati a pensare in un  unica direzione. Ora c'è la confusione, ma questo modo di pensare e vedere la realtà lo stanno già canalizzando e direzionando, per e verso un obbiettivo. 

Quindi il sensazionalismo corre in rete, e se non è sensazionale non fa notizia, per cui solo alcune cose sono attraenti per questo nuovo vivere di oggi, le cose che attirano il pubblico, che affascinano la gente, quello che ammalia, quello che stordisce, quello crea il brivido, del pericolo, anche fosse la morte stessa, che fa percepire qualcosa di più, qualcosa di nuovo, anche se questo nuovo non fosse la verità non ha importanza, oggi va bene tutto basta che sia sensazionale e più grande è la cosa e più persone non solo ci credono, ma seguono pure.

Oggi non si segue più la verità, ma solo quello che piace, solo quello che fa colpo, anche se non serve non ha importanza, si legge si crede a tutti e a tutto, veri o falsi che siano, non importa a nulla, basta che dia qualcosa che all'apparenza dia un emozione forte, se poi le cose si dimenticano fa nulla, domani ce ne sarà un altra che coprirà la precedente, e via di passo.

Ma l'obiettivo di tutto questo è allontanare la gente da alcuni aspetti importanti della nostra esistenza, uno dei più importanti è l'esistenza di Dio, come il falso annullamento di Satana, e tener le persone incollate ad un monitor a leggere e scrivere cose inutili, che fanno perdere tempo, invece che concentrarsi a far qualcosa di utile per se stessi e le per le proprie anime o per gli altri, si pensa a perdere tempo  a rimanere incollati ore ed ore ad un pc, che per altro provoca non pochi problemi di stress psichico sia ai giovani che agli adulti, una nevrosi viaggia nella rete. Dovremo tutti iniziare a pensare di essere meno condizionati, a staccarci da questo sistema di cose, finché non ci liberiamo da questo vizio che è la rete, saremo sempre schiavi del sistema, che ci controllerà tutti, il grande occhio è la rete stessa. Quando il popolo deciderà di liberarsi da questa logica, tutto cambierà nel mondo, ma finché rimarremo incollati come sanguisughe per conoscere il domani, che viene giorno per giorno condizionato da chi crea il nostro sistema di vita, saremo sempre prigionieri di una realtà virtuale che altri avranno costruito attorno a noi.  Quando il mondo tornerà ad uno stile di vita più naturale queste cose, non serviranno più, allora ritroveremo noi stessi e anche il vero Dio.


Sulla strada della verità?

LA STRADA   DEI   MIRACOLI   RIAPRE   I   BATTENTI





Mi raccomando martedì tutti attaccati alla Tv perchè c'è la strada dei miracolati, ci chiediamo tutti se il taglio sarà come l'anno scorso oppure ci saranno delle novità? Ma senza ombra di dubbio, vedremo se inseriranno persone di cultura islamica, che parleranno del corano come religione tranquilla e buona, vedremo se introdurranno argomenti per rendercela più digeribile, per trovare punti di unione, sicuramente non mancheranno le solite comparse, i soliti sosia, credo che ne vedremo delle belle. 

Allora  martedì con una strada diversa, speriamo che sia diversa all'insegna per lo meno della comicità, e speriamo che qualche verità ne venga fuori, che non ci lasci come la scorsa edizione con una marea di confusione, come al solito sugli argomenti caldi, tipo Medjugorje, sempre in voga, perchè se non gli fanno pubblicità, non sono contenti, non gli arrivano abbastanza soldi e sicuramente Brosio sarà li per ribadire con forza che le chiacchiere non sono vere, ma figuriamoci se non lo dirà.

Martedì mi raccomando non perdetevi la prima puntata.


lunedì 13 giugno 2016

L'OCCIDENTE SI DEVE DECIDERE PER L'ISLAM O PER I GAY?

L 'Europa e il Mondo occidentale si deve decidere.




Questo imam decreta che gli omosessuali devono essere uccisi, quindi si sappiano regolare tutti gli omosessuali, del mondo, sappiamo che li ammazzeranno senza ne se, ne ma.... il problema qui non sono gli omosessuali ma l'Islam. Sono le istituzioni europee e americane che si devono decidere, o si permette di ammazzare tutti i gay, oppure si mandano a casa gli Islamici, qui non si scappa, questi hanno già decretato secondo loro cosa faranno.


Quindi chiedo al mondo occidentale volete tenervi i vostri gay? oppure volte divenire islamici, con l'accettazione delle stragi di gay, cristiani e l'in introduzione delle loro leggi, anche contro le donne? 


Non ci sono altri se o ma, decidetevi cosa volete fare, e considerate che con l'islam non si può discutere anche se il mondo moderato dirà che non faranno nulla, ma nella realtà le cose saranno diverse, quindi decidetevi ora e presto, sta tutto nella mani dei governi, la volontà!!!

E anche la Chiesa deve pensare cosa vuole fare, sono più importanti i 140milioni di euro l'anno o che i preti gay vengano ammazzati, già l'isis vuole eliminare tutta la chiesa e i cristiani, vedete un po voi!!!

mettiamola anche così!!

Quale dei due soggetti creano minori problemi, i gay o gli islamici, pensateci e non pensate al contesto attuale, ma a quello del futuro, anche per i vostri figli. cosa conviene a noi occidentali i gay o la regressione verso una in-civilizzazione della società con l'islam?

Noi cattolici non vorremo nessuno dei due, però, umanamente parlando bisogna ben pensare a cosa si vuole., cioè pur di distruggere i cristiani si fa entrare anche l'islam? 
Oppure si preferisce i gay, che dopo tutto possono tornare anche indietro?
Mentre l'islam nessuno lo converte, pensateci bene.

Volete sapere cosa farà l'occidente?
Non faranno proprio nulla, garantito, lasceranno che tutto continui così, terranno l'uno e anche l'altro per diverse ragioni...
i gay servono ad uno scopo, principalmente a corrompere la società, e trasformarla in una massa di gente con problemi d'identità, a distruggere la purezza dei bambini, perchè è quello che puntano principalmente e poi ad imporre con la forza e la coercizione della normalità per questi, come pensiero comune. 

Per quanto riguarda l'islam, non faranno nulla neppure verso di questi, perchè servono a distruggere il cattolicesimo, siccome non ci sono riusciti in tanti decenni, di massoneria, allora usano, questo sistema, per azzerare il cristianesimo, in più desiderano essere dominati, e vogliono schiavizzare i popoli europei, per cui si permette un cambio di religione, che sfocerà senza ombra di dubbio in una guerra interna all'Europa stessa, voluta pure questa per decimare la popolazione, e istituire uno stato militare totalitario. 

I Gay da una parte, l'Islam dall'altra. sanno che i gay verranno soppressi dall'Islam, per cui non se ne curano, spingono che la popolazione aderisca positivamente a questa logica gay, perchè tanto poi quando l'islam capeggiato dall'isis pretenderà il potere, quelli dichiaratosi gay saranno eliminati, per cui in questo modo si riduce la massa della popolazione, sono tutte strategie per il controllo demografico della popolazione, solo che questa cosa alla lunga sfuggirà ai potenti del mondo, perchè l'Islam non lo controlla nessuno, ogni islamico per la sua legge coranica aderisce ad un logico distruttiva, sia insita verso se stessi che verso gli altri, le vediamo come considerano le donne, per cui tutto quello che non è come loro, deve essere eliminato, ogni "non purità" che entra nella loro concezione di islam anche se non sei un islamico ti ammazzano. Ma a questa logica aberrante, dovranno sottomettersi anche gli scienziati, psichiatri, magistrati, politici, militari non solo il popolo in generale, che non credano di sfuggire, fingeranno tutti?

Qui nessuno vuol cambiar nulla e questa fa solo presagire come andrà a finire.

venerdì 10 giugno 2016

ZOO - CIRCO - SONO DISEDUCATIVI



ZOO - CIRCO - SONO DISEDUCATIVI



Mi sono sempre chiesto quando finirà la cretinaggine degli esseri umani, 
abbiamo proprio la mania di sfidare la natura e poi ci rimaniamo scottati
già il fatto stesso di importare animali pericolosi, ed incompatibili con la vita moderna, di qualsiasi specie, dagli insetti, ai serpenti, ai pesci, anfibi, velenosi, ma anche carnivori(tigri, leopardi, pantere, ghepardi, leoni, orsi, iene, sciacalli, etc) di tutte le dimensioni e pericolosità,
mettendo in serio pericolo anche gli altri oltre noi stessi. 

Il fatto stesso di avere zoo dove alcune volte capitano eventi imprevisti, tipo aggressioni, morti degli stessi custodi da parte di leoni e tigri. circhi con animali feroci che potrebbero fuggire, e creare panico, terrore, anche morte tra la popolazione, come ce ne sono stati in passato, ma proviamo a pensare in caso calamità un terremoto che potrebbe aprire varchi nelle gabbie, o far cadere alberi all'interno delle stesse gabbie permettendo per esempio a felini, come tigri e leoni di fuggire, provate ad immaginare il panico che si genererebbe tra la popolazione,  


Proprio abbiamo siamo un popolo sanguinario, parliamo tanto degli Islamici che ammazzano  crudelmente gli animali sgozzandoli, noi certo non lo facciamo, ma emuliamo questa nostra voglia di sangue e morte andando in contro al pericoli, sia gli zoo che i circhi sono una specie di sfida alla natura, certo noi la incarceriamo per tenerla a bada, ma non sono rari gli attacchi, sia perchè la gente è imprudente, sia perchè gli animali oramai non hanno più paura dei visitatori e si azzardano, qualche volta con successo.


Proviamo ad immaginare se per caso questi vetri dovessero per qualche malaugurato motivo rompersi, quel bambino non sarebbe sbranato in tre secondi?


Oltretutto è anche diseducativo perchè i bambini credono che quelli dietro al vetro sia bambolotti di peluche, e quindi crescono senza capire il reale pericolo di questi animali, pericolosi, ci sono tanti ragazzi oggi giorno che pensano che i leoni siano animali tranquilli che si possono addomesticare, per quello oggi ci sono così tante importazioni di animali esotici pericolosi, perchè i ragazzi crescono una falsa idea di questi animali e gli rimane impressa anche da adulti, certamente non si insegna così hai figli di amare gli animali, ma solo di confondere l'amore per un animale feroce, quando sarebbe meglio averne rispetto e timore, visto che se sono liberi, ammezzerebbero diverse persone  prima di essere fermati. Personalmente sono contrario ai Circhi e agli Zoo perchè sono diseducativi, per diverse ragioni, non solo perchè si da un immagine dell'animale che non è reale, ma anche si insegna al bambino che si deve usare la forza, e la violenza per dominarli, quando basta semplicemente lasciarli liberi nel loro habitat naturale,Questi animali, devono essere tenuti nei loro rispettivi e ambienti naturali o in riserve lontane dalla società moderna, magari in isole, dove essere usate come grandi parchi, Oltretutto sono animali che non possono più essere rimessi in libertà perchè cmq, sia sarebbero incapaci forse di procacciarsi il cibo, ma certamente non avrebbero nessuna paura degli esseri umani, che potrebbero essere visti come loro cibo, per questi felini di media-grossa taglia. 
Almeno dovrebbero essere proibito il circo con animali pericolosi.




Ma si sa l'essere umano gli piace il brivido, e quindi avanti con i brividi, solo che quando ci scappa il morto allora i brividi diventano rabbia e si desidera solo ammazzare l'animale, che dopo tutto non ha colpa perchè quella è al sua natura, per quanto sia addomesticato e vive anche a stretto contatto con l'uomo, ma è sempre un animale selvaggio e imprevedibile. Semmai i responsabili sono stati pagati, perchè se la sono cercata, quindi l'imprudenza dell'essere umano è oramai risaputa, e siamo così in tutto, e in tutte le cose che facciamo non abbiamo un filo di prudenza, ne di saggezza, perchè dopo tutto queste cose dimostrano solo la nostra stoltezza.

Quando ci mangiano un braccio, una gamba, se non  ci sbudellano o se ci rimaniamo 
poi per tutta la vita li evitiamo come la peste, anzi forse preferiamo la peste.
La cosa curiosa è che finché c'è spettacolo tutti contenti come una pasqua, 
quando sono loro stessi a far spettacolo basta, la contentezza non c'è più, c'è il terrore.
Siamo veramente coerenti!

Lasciamo gli animali nel loro habitat e difendiamoli e proteggiamoli dove vivono invece di portare specie che si potrebbero abituare ai nostri climi e creare problemi, perchè il futuro non è roseo


Ogni animale deve vivere nel suo Habitat, se invadiamo tutto il mondo con specie che non appartengo ad un certo Habitat accade che poi alcune specie distruggeranno altre, con la conclusione che alcune specie verranno decimate, guardiamo l'Australia, 
importazione di certi animali cosa ha creato.

E ci considerano anche intelligenti!!!




Come noi siamo pericolosi per loro, loro lo sono per noi!




Idem la corrida, cosa insegna, nulla, se non essere violenti, a sfidare la sorte, 
ma poi quando il toro ti ha inforcato ohhh che male, se non ci rimani...
Un gioco, una tradizione disumana. ma ce ne sono tante nel mondo di queste cretinate!!
Sono sopratutto i maschi tra la specie umane a fare sta cavolate, poi le donne trascinate per dimostrar bravura, bah che idiozie, poi la verità svanisce quando ci rimani....
Un idiota in meno si dice no!

mercoledì 8 giugno 2016

La Bufala delle bufale!?


La Bufala delle bufale!?




Se quello che racconta questo link fosse vero, io e molti italiani forse saremo contenti, ma mettiamo per ipotesi che per qualche curioso motivo reintegrino la nostra vecchia nostalgica moneta La Lira, chiediamoci per quale ragione lo faranno....chiediamoci ma che guadagno certi ne potrebbero avere, forse ancora una volta sul cambio? Un altra salassata con il cambio? Noooo e poi l'europa sarebbe contenta che l'Italia ne esca, ma se fanno di tutto perchè non sfuggiamo dalla morsa mortale delle Germania, volete che ci restituiscano una qualche parvenza di libertà? Suvvia siamo seri!!!
Se ci restituissero la Lira, se avvenisse tutto ciò, state tranquilli che dietro c'è la fregatura, state tranquilli. Ricordate che l'Europa non fa nulla per nulla, così qualsiasi soggetto erogatore di danaro.



Link:L’Italia esce dall’euro. Si torna alla lira dal 1 gennaio 2017



Moneta ₤ : 1, 2, 5, 10, 20, 50, 100, 200, 500, 1 000

Banconota ₤ : 1 000, 2 000, 5 000, 10 000, 50 000, 100 000, 500 000

L’euro rimarrà comunque valido per i primi 3 mesi del 2017, in moda da permettere alla popolazione di riabituarsi alla vecchia e ora nuova valuta. Il cambio sarà pari a 1 EUR = 1936,27 ITL e gli stipendi, le fatture, i prodotti alimentari e quelli di ogni altro bene riporteranno il doppio valore Lira/Euro.

Italian Lire

La scelta di un ritorno alla lira è stata tempestiva. Una decisione fortissima, una presa di petto da parte del governo italiano di fronte al retrocedere dei diktat europei anche di Paesi come l’Austria o l’Olanda. Così ha parlato il vice presidente della banca Centrale europea Dominik Porfideco:

“Le scelte dei diversi governi europei vanno verso un’Europa disgregata e poco coesa. Mille articolazioni, anche mille forti contraddizioni, caratterizzano il territorio del vecchio continente. Sembra un boccone amaro da digerire, ma bisogna riflettere e farsi forza: la sfiducia verso questa Europa è molto forte. Quello che succederà in futuro è difficile, direi impossibile, da prevedere. Auguro alle nazioni, come l’Italia, che hanno deciso di rigettare l’euro e di tornare alla vecchia valuta, il meglio che si possa augurare. Ora ognuno andrà sulla propria strada, nel marasma economico causato dalla crisi, ancora non del tutto superata, del 2009/2010, tentare una nuova banconota è uno dei modi per riprendersi”.

Secondo l’economista Giulio Napis, la lira permetterà una ripresa immediata e un risanamento forte del debito: “Avanti. Finalmente si torna alla lira. Atto coraggioso di questo governo che permetterà una ripresa immediata. Non abbiate timore, vedrete, tutto andrà per il verso giusto. I guadagni seguiranno una linea ascendente: in economia, con questo termine, vuol dire che i soldi aumenteranno, nell’arco di qualche mese, secondo la teoria del professor Bakunin, studioso purtroppo dimenticato dai più. Già in altre parti del mondo, col ritorno alla vecchia valuta, ci sono stati dei benefici. Insomma andiamo avanti con forza e determinazione. E vinceremo”.

Molte, però, sono anche le voci contrarie che si sono alzate contro il provvedimento. Ovviamente solo il tempo ci dirà di più. E voi cosa ne pensate di questo ritorno alla lira?

fonte qui

martedì 7 giugno 2016

80 EURI!!

MAI  ACCETTARE  REGALI  DA NESSUNO!!!
Specie se vengono dallo Stato!

Nel 2014 quando Renzi promise gli 80 euro a una certa fascia di lavoratori, pareva che fosse un manna dal cielo, un idea, quasi un regalo, non voluto da nessuno, e da nessuno richiesto, nessun lavoratore aveva richiesto nulla. Renzi se ne esce con questo apparente dono, sbandierato a più non posso. 
Io infatti commentai in alcuni post nella rete, buttai una battuta così un po scherzosa, che in questi giorni risulta esser stata profetica, e dissi, in quei giorni del 2014, "ma non è che poi Renzi vi chiederà indietro questo regalo, magari anche con gli interessi?" 
Penso non ci volesse un genio per capir che dietro ad un mossa così astuta ci fosse un piccolo trucco, il problema che Renzi non ha detto a nessuno che aveva intenzione di recuperare il prestito, anche se era prevedibile, e sopratutto non disse ne come ne quando, per altro a me parve un prestito forzoso, imposto e obbligatorio. Insomma nessuno aveva chiesto nulla a Renzi a tal proposito, molti infatti rimasero meravigliati, ma come sappiamo chi non si accaparra anche un irrisoria cifra che fa sempre comodo, ma certamente nessuno pensava di dover restituire la cifra tutta in unica soluzione, mettendo in gravi condizione economiche i lavoratori che l'hanno percepita. Visto che Renzi è stato in quel momento così magnanimo e generoso nel dar questi soldi mensilmente, altrettanto mensilmente dovrebbe recuperarli, e non pretendere ora la restituzione tutta in unica soluzione, perchè ha fretta di ritornare nelle casse dello stato la cifra intera, perchè magari qualcuno dall'Europa gli ha fatto pressioni. Visto che fu una sua totale iniziativa, e che nessuno chiese nulla a lui, dovrebbe intelligentemente richiedere gli 80 senza addebiti ulteriori similmente a come gli ha dati, cioè una restituzione mensile, allora è meno gravosa la restituzione, che non una sola soluzione che moltissimi non possono fare, senza star tanto a guardare se sopra o sotto gli 8000 euro lordi, per altro.  
Ma un dubbio mi viene alla mente, sicuramente l'operazione 80 euro, non fu fatta così insensatamente, vi era sicuramente un piano già ben consolidato dietro. 
Sono circa 1,4 milioni di persone che hanno ricevuto il bonus di 80 euro deciso dal governo Renzi nel 2014, ora dovranno restituirlo, il problema è che avendo superato la soglia dei 24mila euro di reddito anni, costoro devono restituire i soldi donati(prestati). 
Mi viene uno strano sospetto, posso sbagliarmi ma i lavoratori come potevano superare la soglia dei 24000 euro/annui, se non c'arrivavano a tale soglia? Non è che per caso la soglia l'hanno superata proprio con l'introduzione degli 80 euro mensili/960 annuali? 
Perchè se è così ovvio che tutti coloro che percepivano un reddito di poco inferiore a 24000 anni, con i 960 lo superavano, ma perchè conteggiare allora anche i 960 euro, visto che era un bonus provvisorio? 
La mia è solo una supposizione, un ipotesi, non posso sapere se è così o no!
Qualcuno mi dovrebbe spiegare.

Intanto leggiamoci l'articolo sottostante...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Link: 

Bonus Renzi 80 euro: il Fisco chiede la restituzione dei soldi

La notizia è di questi giorni ma non è assolutamente una novità: il Fisco chiederà la restituzione del bonus Renzi 80 euro ad alcuni contribuenti.
E qui occorre fare chiarezza: quali contribuenti sono interessati dalla restituzione del bonus Renzi 80 euro?
Si tratta fondamentalmente di tre tipologie di contribuenti:
  • coloro che hanno percepito un reddito inferiore alla no tax area ovvero agli 8.000 euro;
  • coloro che hanno percepito un reddito superiore al limite previsto dalla Legge (ovvero 26.000 euro);
  • coloro che hanno commesso o addirittura subito (nel senso che è stata l’Agenzia delle Entrate a commettere l’errore) errori nella compilazione della dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato.

Restituzione bonus Renzi 80 euro: ecco un’utile tabella sinottica

Per una percezione più immediata degli importi del bonus Renzi 80 euro e delle fasce di reddito che ne consentono o meno la fruizione, si propone la seguente tabella sinottica:
Fasce di redditoImporto bonus Renzi 80 euro
Reddito ≤ 8.000 euroil bonus è pari a 0 poiché vi è incapienza d’imposta
Reddito > 8.000 e ≤ 24.000 euroil bonus è pari a 960 euro annui (80 euro al mese)
Reddito > 24.000 e ≤ 26.000 euroil bonus Renzi si ottiene così: [(26.000 - reddito complessivo)*960]/2.000
Reddito > 26.000 euroniente bonus Renzi 80 euro

L’aspetto più antipatico della vicenda è che i contribuenti interessati, pur avendo percepito il bonus Renzi 80 euro a rate durante l’anno precedente, dovranno restituire l’importo considerato in un’unica soluzione.
E ciò rappresenta un’evidente ingiustizia fiscale.


Sul punto è intervenuta anche la politica, con il vicepresidente della Camera Baldelli che nei mesi scorsi ha accusato il Ministero dell’Economia ed il Governo di scarsa attenzione nei confronti dei cittadini.Bonus Renzi 80 euro: restituzione dovuta se il reddito è superiore a 26.000 euroUno dei motivi per i quali i contribuenti sono chiamati alla restituzione del bonus Renzi 80 euro è aver sforato il limite previsto dalla Legge per aver diritto alla percezione del bonus Renzi 80 euro medesimo.Si ricorda, infatti, che il bonus Renzi 80 euro può essere accreditato in busta paga ai dipendenti che rientrano nelle seguenti fasce di reddito:
da 8.000 a 24.000 euro verrà corrisposto il bonus Renzi 80 euro integrale;
da 24.001 a 26.000 euro verrà corrisposto un bonus Renzi di importo ridotto e proporzionale rispetto allo scaglione di reddito prodotto.

I contribuenti che si trovano al di sotto degli 8.000 euro non possono percepire il bonus Renzi 80 euro in quanto vi è incapienza d’imposta. Che significa? Ciò vuol dire che le detrazioni per lavoro dipendente in tal caso sono maggiori rispetto all’imposta Irpef lorda dovuta.
Bonus Renzi 80 euro: restituzione dovuta in caso di errore

Un altro caso in cui la restituzione del bonus Renzi 80 euro è dovuta è quella in cui il contribuente, o addirittura l’Agenzia delle Entrate nell’ambito della dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato, commetta degli errori in fase di indicazione di bonus e detrazioni fiscali.
Tali errori possono comportare la fuoriuscita dai parametri previsti per l’ottenimento del bonus fiscale.
Si consiglia, quindi, di prestare la massima attenzione ai dati indicati dall’Agenzia delle Entrate nella dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato e, ovviamente, alle eventuali modifiche apportate dal contribuente stesso.
Bonus Renzi 80 euro: come evitare la restituzione al Fisco

I contribuenti possono evitare la restituzione del bonus Renzi 80 euro al Fisco: ecco come.

Per i contribuenti che durante l’anno sono già in grado di prevedere un reddito del periodo inferiore agli 8.000 ovvero superiore ai 26.000 euro si consiglia di effettuare tempestivamente la comunicazione al Fisco tramite il sito INPS.
Infatti, accedendo al cassetto previdenziale INPS del cittadino è possibile dichiarare di non avere più i requisiti per fruire del bonus Renzi 80 euro.

Per i contribuenti che, invece, non sono pratici di modello 730 e dichiarazioni fiscali in genere si consiglia di rivolgersi ad un iscritto all’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili oppure ad un consulente del lavoro per accertarsi della correttezza del proprio modello 730 precompilato, così da evitare errori che possono comportare la comunicazione di restituzione del bonus Renzi 80 euro al Fisco.



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Una sola cosa vorrei dire agli Italiani, la prossima volta che per farsi votare vi promettono soldi o vacanze, o altre cose non prendetele e non fidatevi di nessuno che vi faccia promesse anomale...Io per abitudine non prendo mai regalie da nessuno che poi me ne chiedono indietro anche con gli interessi.

domenica 5 giugno 2016

Quello che oggi accade è solo la punta dell'Icerberg


APOCALISSE? 
SIAMO APPENA AGLI INIZI!

Link l'articolo parla di Apocalisse, certo per molte famiglie che si sono trovare in queste condizioni dopo aver perso tutto, è una catastrofe realmente e non si può far altro che essere a questi vicini e pregare per loro, ma se gli esseri umani pensano che questa sia la vera Apocalisse si sbagliano di grosso, quando qui scritti e mostrato in questi video, è solo la punta dell'iceberg, perchè questa non è la vera apocalisse che colpirà a tempo debito la terra, sono solo le prime avvisaglie e di natura decisamente ridotte rispetto a quello che sarà, ora Obama lancia l'allarme, ma prima di lui molto prima profeti le avevano previste, preannunciate, e avevano messo tutti sull'allerta, solo che l'essere umano è troppo preso dalla sue cose per badare alle profezie ed evitare che esse si compiano.











Ma perchè accede tutto questo, per una questione climatica come crede e dice la scienza? 
se guardiamo anche al passato quando alcuni grandi vulcani sono esplosi questi hanno portato un cambiamento così radicale del clima, con la mole di materiale immesso in atmosfera, qualche cambiamento c'è stato, ma non di certo di questa entità e per un tempo così lungo, la causa sarà veramente il clima impazzito? O le alterazioni climatiche prodotte dall'effetto serra? da un eccesso di smog di tipo industriale ed umano? No! Non è questa la vera causa, il motivo è di natura diversa molto diversa, è di natura cosmica, ma legata alla nostro vivere umano, cioè alla sfera spirituale.
Non ci credete!!!, Allora vedrete che ad ogni decisione contro la legge di Cristo da parte di questo pontefice corrisponderà un peggioramento della situazione climatica e geotermica del pianeta e della nostra stella, si avete capito bene, del Sole, il sole è l'elemento che più di tutti incide sulla condizioni climatiche terrestri e non come molti credono ARPP, il surriscaldamento, etc, ma proprio il sole.
La nostra cara stella che scalda ed illumina la terra, segnando l'alternarsi dei giorni e delle stagioni, è colei che più di tutti cambia il clima della terra,

 La nostra stella irradia verso la terra flussi magnetotermici di onde così potenti da interferire con i sistemi più profondi del pianeta e mutare perfino il clima al suo interno, la nostra stella con i suoi flussi di plasma positronico, capace di potenziare e trasmettere all'atmosfera grandi quantità di energia, la stessa non riesce a bilanciare, per cui si creano grandi differenze tra le masse terrestri e quelle aeree, ecco perché si generano queste tempeste di fulmini, tornado, venti impetuosi, grandine, etc, anche terremoti, ecco perché l'atmosfera è così ricca di vapore perché il calore irradiato dal sole, fa evaporare grandi quantità d'acqua da tutto il globo; Il sole con la sua carica energetica e il flusso di particelle è di molto più alto di decenni addietro, anche se appare in una fase di declino energetico, se poi ci mettiamo anche altri fattori di tipo umano, di individui poco intelligenti che sperimentano sistemi per il controllo climatico, credendo di modellare a loro piacimento il clima, ecco che il disastro è perfettamente in linea con quanto essi vogliono, e con quanto essi non prevedono. Il disseminare i cieli con nubi e foschie artificiali, nel tentativo di creare a detta loro di uno scudo protettivo, faranno invece aumentare di molto la temperatura globale, con la conseguenza che in un periodo ancora più breve di quanto essi stessi hanno previsto, si scioglieranno anche le calotte polari, e le città lagunari, e costiere saranno in balia del male e delle maree, fino a che il mare non riprenderà la terra che anticamente aveva ceduto ai continenti, e molte pianure spariranno in tutti i continenti del mondo. Il Signore per altro me lo aveva anche predetto fin dal 1983 questi eventi, si sarebbero verificati, e tutto si sta compiendo come avevo descritto. L'uomo vuole far da se, e l'uomo vuole essere ibero di gestire le ricchezze di questo mondo come egli crede, ed infatti gli è stata lasciata libertà di agire, ma il tempo stringe.

Quello che ora il mondo assiste è solo una piccola parte del tutto, quando il tutto si manifesterà allora il mondo non potrà più dire Dio non esiste, tutti per salvarsi chiederanno a Dio pietà, ma sarà troppo tardi. 

NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE  Non c'è anno che passa che non si cerchi di arginare la violenza contro le donne, ad ogni ...